PROCESSO JACKSONS vs AEG: 7 MAGGIO 2013 - DANIEL WOHGELERNTER

Sesta settimana – giorno 2: martedì 7 maggio 2013

Notes kindly given to us by: http://teammichaeljackson.com/ who are reporting from LA Court

La sessione è cominciata con la discussione fra gli avvocati per avere le deposizioni di Michael Bush e Kathy Hilton.

Katherine Jackson è arrivata in tribunale con suo nipote, e guardia del corpo, Trent Jackson.

Sul banco dei testimoni è salito uno degli esperti dei querelanti, testimone n° 5, il cardiologo Daniel Wohgelernter.

ESAME DIRETTO DI MICHAEL KOSKOFF:

Il dottor Wohgelernter è invitato a raccontare la sua formazione ed esperienza professionale. Si è laureato presso la facoltà di medicina dell’Università di Yale e ha completato la sua specializzazione e il suo periodo di praticantato in Medicina Interna.

Si è specializzato in cardiologia a Yale e ha prestato servizio presso la facoltà di medicina per due anni prima di diventare membro della facoltà dell’UCLA nel 1985. È membro della Commissione di Medicina Interna e di Cardiologia (patologie cardiovascolari). È autore di numerose pubblicazioni e di capitoli di libri di testo concernenti la diagnosi e la cura dei problemi di cuore. Il suo interesse principale è la prevenzione cardiologica, la trattazione dei disordini lipidici e l’ipertensione, il trattamento non invasivo delle aritmie, e interventi di cardiologia. 
Il dottor Wohlgelernter è stato insignito del premio "Thomas Stern" per i suoi meriti accademici, conferitogli dall’Ospedale UCLA di Santa Monica. È stato nominato "Super Doctor" nel 2010, 2011 e 2012 dal Los Angeles Magazine e nominato uno dei migliori medici da alcue riviste degli Stati Uniti e notiziari. È anche apparso come commentatore in cardiologia su Discovery Channel.

Il dottore ha detto di aver fatto molti consulti con gli avvocati nel corso degli anni, rifiutandone alcuni per mancanza di competenza nel merito a suo parere. Ha fatto molte deposizioni ed ha testimoniato in circa 30 processi nei quali era qualificato a farlo.

È  stato mostrato in aula il reperto 175-1 - un’email del dirigente della AEG Live Paul Gongaware in risposta a Conrad Murray che riporta la cifra di 150.000 dollari al mese come suo compenso al servizio di Michael Jackson per circa 10 mesi. Wohgelernter ha confermato che questo è uno dei documenti che ha considerato per farsi la sua opinione sul caso.

Reperto 177-1: gli avvocati di AEG hanno fatto obiezione perché compaiono indirizzi di posta elettronica personali, perciò il reperto deve essere prima redatto coprendo gli indirizzi con una barra nera. Questo è stato fatto direttamente in aula e quindi è stato riproiettato per la giuria.

Email da Tim Woolley, commercialista di AEG, a Conrad Murray, cc Paul Gongaware, ccn al signor Seagal: una parte accenna ai “bisogni probabili”, compare una lista in cui si fa riferimento ad una unità per la rianimazione cardiopolmonare “extra-corporale”, una necessaria a casa e una a Londra durante il tour. Il dottore ha spiegato che si tratta di una macchina esterna per far circolare il sangue, usata negli interventi chirurgici a cuore aperto per l’ossigenazione del sangue. Wohlgelernter: “È sbagliato che sia elencata un’apparecchiatura simile perché nessuno che non ne abbia le qualifiche può usarla”.

Sempre dall’email: “Il contratto AEG non coprirà più di un mese di preavviso se ci fosse un’interruzione o una cessazione del tour. L’assicurazione sarà una spesa personale. La quota è di $150k al mese, pagabile a metà mese”.

Reperto 168-1: Contratto libero professionista tra la AEG live Producer LLC, il Produttore, e la GCA Holdings LLC, (Global Cardiovascular Associates - la società di Murray, ndt) e il dottor Conrad Murray. (Il contratto è consultabile a questo link: http://www.truth4mj.it/mj/index.php?option=com_content&view=article&id=174:aeg-e-conrad-murray-lo-scambio-di-email-ed-il-contratto&catid=34:articoli-verita-sulla-morte&Itemid=61).

Paragrafo 2: Il contratto dovrà partire dal 1 maggio 2009 e continuerà fino all’ultima performance dell’artista, a meno che non sarà terminato prima secondo i termini di questo contratto.

Wohgelernter ha confermato che questo è uno dei documenti che ha considerato per farsi la sua opinione sul caso.

Paragrafo 7: Elenca tutte le circostanze per cui i termini contrattuali possono essere risolti prima della scadenza stabilita.

Wohgelernter ha confermato che questo è uno degli elementi che ha considerato per farsi la sua opinione sul caso.

Paragrafo 3: Elenca l’equipaggiamento medico richiesto da Murray per prestare i suoi servizi professionali che il Produttore dovrà fornirgli. L’equipaggiamento include una macchina per la rianimazione cardiopolmonare, cateteri, aghi, soluzioni fisiologiche, una barella e altre attrezzature concordate. Il Produttore dovrà pagare un assistente scelto dal dottor Murray per aiutarlo nella prestazione dei suoi servizi e approvato dal Produttore.

Wohgelernter ha detto di aver letto il curriculum vitae di Conrad Murray. Ha detto di conoscere il propofol e ha spiegato in quali circostanze viene impiegato: anestesia, interventi chirurgici, ecc. Ha dichiarato che i cardiologi non somministrano il propofol loro stessi, solo gli anestesisti adeguatamente addestrati lo fanno. I cardiologi non sono qualificati per somministrare il propofol.

Koskoff: “I cardiologi sono idonei e competenti per fornire trattamento medico per la dependency?”

Wohgelernter: “NO, a meno che non siano specificamente qualificati a farlo attraverso un addestramento specializzato in questo”.

Koskoff: “I cardiologi sono idonei e competenti per fornire trattamento medico per il trattamento di gravi disturbi del sonno?”

Wohgelernter: “NO, non sono idonei e competenti per trattare gravi disturbi del sonno”.

Il dottor Wohgelernter ha dichiarato che il curriculum vitae di Conrad Murray mostrava chiaramente che non fosse qualificato per questi trattamenti.

Koskoff: “Tutti i dottori ricevono un addestramento su come gestire le persone che richiedono farmaci specifici?”

Wohgelernter: “Sì”.

Il dottore spiega le ragioni per cui i farmaci devono essere forniti e le ragioni per cui questo non va fatto, che includono l’indicazione appropriata, i benefici, le possibilità di una addiction. Un medico ha l’obbligo di determinare se l’uso di un certo farmaco è appropriato sulla base di una possibile addiction e di considerare un’attenta sorveglianza.

Koskoff: “Fa differenza se un paziente dice ‘Io conosco già i rischi’?”

Wohgelernter: “No, non fa alcuna differenza. Compete al dottore determinare questo, non è il paziente che detta cosa dovrebbe ricevere”.

Purtroppo, non è insolito che i pazienti cerchino ai dottori farmaci specifici.

Wohgelernter ha ribadito di aver esaminato le informazioni del caso e gli standard di cura del dottor Murray: “La mia opinione è che il dottor Murray abbia ripetutamente violato gli standard di cura nel trattamento del suo paziente Michael Jackson”.

L’uso del propofol da parte di Conrad Murray ha violato ogni standard di cura e Wohgelernter ne ha elencato come segue le ragioni:
1) Murray non aveva le credenziali idonee in termini di formazione, conoscenza, addestramento

2) La somministrazione del propofol deve essere fatta in un ambiente che garantisce il controllo costante dei segni vitali.

3) E’ necessaria un’attrezzatura completa per la rianimazione nel caso di un collasso respiratorio che è una circostanza nota e prevista quando si usa il propofol.

4) E’ indispensabile la presenza di personale qualificato che assista il monitoraggio e il trattamento del paziente.

Nulla di tutto questo era presente nel trattamento di Michael Jackson da parte di Murray.

Il dottor Wohgelernter ha detto che Conrad Murray non avrebbe potuto monitorare adeguatamente Michael Jackson mentre gli somministrava il propofol.

Ha affermato che la violazione degli standard di cura più impressionante da parte di Murray è quella di aver lasciato Michael Jackson DA SOLO, SENZA L’ASSISTENZA DI NESSUN PERSONALE MEDICO mentre lui era sotto propofol e altri sedativi.

“La mia opinione è che la somministrazione di lorazepam e altri agenti sedativi non era negli appropriati standard di cura a causa dell’assenza di adeguata attrezzatura medica”.

Il dottor Wohgelernter ha detto che anche le azioni di Conrad Murray una volta che si accurse di Michael Jackson costituiscono una violazione degli standard di cura. Stando a quanto raccontato dallo stesso Murray, non fornì a Michael Jackson una via respiratoria di supporto, piuttosto gli fece le compressioni al petto, anche quando c’era una pulsazione. IL SUPPORTO ALLA RESPIRAZIONE SAREBBE DOVUTA ESSERE LA PRIMA COSA DA FARE.

Se il paziente non respirava più e aveva ricevuto sedativi e farmaci, la prima cosa da fare era respirare per lui, con la respirazione bocca a bocca oppure aprendogli una via respiratoria oppure usare un palloncino da connettere al paziente. Invece, Murray ha detto di aver fatto innanzi tutto la rianimazione cardiopolmonare, azione sbagliata perché non era sul cuore di Michael Jackson che occorreva concentrarsi, ma sulla respirazione.

“La mia opinione è che Conrad Murray non abbia chiamato tempestivamente il 911 visto che Michael Jackson aveva avuto un arresto respiratorio e successivamente arresto cardiaco. Murray non aveva l’attrezzatura appropriate per fronteggiare questa situazione, perciò il 911 sarebbe dovuto essere contattato immediatamente.

La mia opinione è che Conrad Murray non fosse un dottore idoneo e competente per provvedere alla cura di Michael Jackson. Non era adeguatamente formato e ha somministrato farmaci ed un anestetico in un ambiente assolutamente inappropriato.

La mia opinione è che LE VIOLAZIONI DEGLI STANDARD DI CURA DA PARTE DI CONRAD MURRAY SONO STATE LA CAUSA FONDAMENTALE DELLA MORTE DI MICHAEL JACKSON.
Avendo esaminato il suo background, la mia opinione è che Conrad Murray non fosse la scelta appropriata per il servizio medico a Michael Jackson per il This Is It tour.

Una macchina per la rianimazione cardiopolmonare sarebbe stata più appropriata di quella “extra-corporale” citata nell’email reperto di prova.
E’ stata mostrata una foto della macchina per la rianimazione cardiopolmonare e il testimone ne ha spiegato struttura e funzionalità. E’ una macchina che fornisce un massaggio cardiaco automatico, esternamente. e  assicura compressioni sul petto più consistenti e più affidabili rispetto ad un essere umano, che può stancarsi.

Koskoff: “E’ una macchina che può essere usata da una singola persona?”

Wohgelernter: “Sì.”  Ed un’altra persona può provvedere a gestire la respirazione del paziente e chiamare il 911 (nello scenario in cui ci siano 2 persone).

Il dottor Wohgelernter ha continuato a spiegare alcune attrezzature mediche.

Koskoff: “Lei ha un’opinione in merito al fatto che un cardiologo fosse una scelta appropriata per Michael Jackson?”

Wohgelernter: “Un cardiologo convenzionale non è addestrato per abuso di farmaci, addiction,  disordini del sonno. Conrad Murray non era una candidate appropriato per il This Is It Tour di Michael Jackson”.

Koskoff: “Sulla base del suo esame del caso, AEG avrebbe dovuto conoscere la storia clinica di Michael Jackson?”

Gli avvocati di AEG hanno fatto obiezione. Il giudice ha dato indicazioni alla giuria per una pausa. Senza i giurati in aula, il giudice ha ascoltato le argomentazioni degli avvocati su come riformulare l’ultima domanda. Gli avvocati di AEG hanno detto di non volere che il testimone esprima le sue opinioni sulle conoscenze di AEG, su cosa AEG avrebbe dovuto sapere oppure no.

Koskoff ha ripreso l’interrogatorio facendo tornare il testimone sulle sue risposte riguardo al fatto che Conrad Murray non fosse addestrato in modo competente. Koskoff gli ha chiesto cosa esattamente rendesse Murray incompetente per Michael Jackson. Il dottore ha fatto riferimento alla storia clinica di Michael Jackson, ai suoi disturbi del sonno e ai suoi problemi con l’uso dei farmaci. A Wohgelernter è stato chiesto di chiarire in che modo sapeva queste cose in merito a Michael Jackson e lui ha risposto che ha ottenuto queste informazioni dalla deposizione di Paul Gongaware, che lui aveva esaminato. Nella deposizione, Gongaware ha testimoniato in merito al suo coinvolgimento nel Dangerous Tour del 1993 e ai problemi che Michael Jackson aveva in quel tour con un sospetto abuso di farmaci da prescrizione. Gongaware ha testimoniato anche sul suo rapporto con il dottore Finkelstein, che era uno specialista, e sulle loro discussioni in merito ai problemi di Michael Jackson. Secondo la testimonianza di Gongaware, Wohgelernter ha detto che c’erano altri dottori a curare Michael Jackson durante il Dangerous Tour. C’era un anestesista che lo assisteva per dormire. Ha ripetuto che questa informazione l’ha presa dalla deposizione di Gongaware e ha aggiunto che l’ha raccolta anche da un articolo.


Koskoff ha chiesto al dottor Wohgelernter se riteneva ci fosse stato un modo in cui Conrad Murray aveva avuto a che fare con AEG che poteva aver influenzato la sua decisione in termini di pretese economiche. Il testimone ha detto di sì, che Murray era pronto a lasciare la sua attività e a diventare dipendente da AEG per il suo reddito, che Murray voleva 5 milioni inizialmente da AEG, una somma che eccede ampiamente il reddito standard di un cardiologo.

Koskoff ha letto la clausola del contratto che parla della cancellazione del tour e ha chiesto al testimone se questo aveva influenzato la sua opinione e perché. Wohgelernter ha risposto che lo aveva influenzato perché voleva dire che Murray era completamente dipendente dal fatto che il tour continuasse per il suo reddito/sostentamento. Ha aggiunto che il fatto che Murray avrebbe lasciato la sua attività in 10 giorni mostra che fosse del tutto dipendente da AEG e Michael Jackson perché non avrebbe avuto più alcuna fonte di reddito.

Koskoff gli ha chiesto cosa accadrebbe ad un paziente se un cardiologo chiudesse la sua attività in 10 giorni. Gli avvocati di AEG hanno fatto obiezione. Koskoff allora gli ha chiesto cosa accadrebbe se lui lasciasse la sua attività. Wohgelernter ha risposto che ha degli associate, ma sarebbe psicologicamente dannoso per i pazienti e causerebbe turbamento nelle loro vite e per il loro trattamento.

Wohgelernter ha detto che anche la richiesta di una macchina per la rianimazione cardiopolmonare ha influenzato la sua opinione perché è una richiesta non convenzionale per un paziente che non ha malattie di cuore o una storia di cardiopatia.

Wohgelernter ha ribadito che Conrad Murray non era il dottore giusto per Michael Jackson.

Koskoff: “Perché lei pensa che la clausola di cessazione nel contratto con AEG ponesse un problema per il dottor Murray?”

Wohgelernter: “Perché il dottor Murray era completamente dipendente da AEG. DOVEVA FARE IN MODO CHE MICHAEL JACKSON CONTINUASSE AD ESIBIRSI PER MANTENERE IL SUO CONTRATTO e questo pone un CONFLITTO DI INTERESSE in merito al fatto di essere un dottore che si prende cura di un paziente, avendo quella pressione di cui preoccuparsi ed essendo vincolato a quel contratto”. Gli avvocati di AEG hanno fatto obiezione, il giudice l’ha accolta e questa risposta è stata eliminata. Koskoff ha provato a riformulare la domanda, ma il giudice lo ha interrotto e ha convocato gli avvocati.

Quando Koskoff ha ripreso l’interrogatorio, ha chiesto al dottor Wohgelernter: “Lei crede che Conrad Murray fosse un dottore idoneo e competente da assumere per AEG?” e il dottore ha detto di no.

 

CONTROINTERROGATORIO DI KATHRYN CAHAN

L’avvocato di AEG ha chiesto al dottor Wohgelernter chi lo ha pagato per la sua testimonianza e il dottore ha risposto che è stato pagato dagli avvocati dei querelanti, per i quali ha già lavorato 3 volte in precedenza. Wohgelernter ha detto che è stato pagato 450 dollari all’ora per preparare la sua testimonianza.

 

Wohgelernter ha detto che è stato impegnato 400 volte come testimone esperto e 200 volte è andato a deporre. Negli ultimo 30 anni, ha guadagnato oltre un milione di dollari rendendo questo servizio.

Cahan: “Lei ha detto che Conrad Murray non era idoneo e competente per essere il dottore di Michael Jackson. Altre basi oltre al suo curriculum vitae per la sua affermazione?”

Wohgelernter: “No”.

Cahan: “Lei sa se la difesa conosceva la formazione e gli obblighi di Conrad Murray prima di questo caso?”

Wohgelernter: “No, non so cosa sapessero e cosa no”.

Wohgelernter ha poi ripetuto le sue informazioni sul Dangerous Tour di Michael Jackson, la relazione di Michael con Paul Gongaware nel 1993 e la relazione di Gongaware con il dottor Finkelstein e, riferendosi a quell’articolo citato prima del 2008, i sospetti riportati sul fatto che Michael Jackson avesse ancora problemi di abuso di farmaci.

Cahan: “Lei sa che alla fine del Dangerous Tour, Michael Jackson annunciò che stava andando in un centro di recupero, perciò il pubblico sapeva del suo problema come risultato di questo annuncio, non solo Paul Gongaware?”

Wohgelernter: “Sì”.

L’avvocato Cahan ha dato al testimone una copia della deposizione del dottor Finkelstein, che non era un esperto di addiction durante il Dangerous Tour, anche se lo è diventato più tardi. L’avvocato Cahan ha mostrato che nella deposizione di Finkelstein non viene fatto riferimento ai problemi di insonnia di Michael, contrariamente a quanto aveva dichiarato in precedenza il dottor Wohgelernter.

 

Pausa pranzo

L’avvocato Cahan ha ripreso il controinterrogatorio del dottor Wohgelernter. Ha chiesto al testimone se, sulla base di quanto aveva esaminato, riteneva che Conrad Murray fosse un medico generico competente e Wohgelernter ha detto di sì.

L’avvocato Cahan ha quindi mostrato di nuovo il contratto fra AEG e Murray dove, al paragrafo 1, si legge che il Produttore impegna la GCA perché fornisca i servizi del dottor Murray che fornirà all’Artista “cura medica generica”. Wohgelernter ha detto che sì, secondo la sua opinione il dottor Murray doveva prestare il suo servizio come medico generico, non per l’insonnia o per la dependency.

Cahan: “Ha letto informazioni sul fatto che Michael Jackson stesse ricevendo trattamenti da altri dottori nel periodo 2006-2009?”

Wohgelernter: “Sì”.

Cahan: “Sa se lo stavano curando per problemi fisici, dependency, disturbi del sonno?”

Wohgelernter: “No”.

Cahan: “Perciò, è possibile che Michael Jackson venisse trattato da altri dottori per questi problemi?”

Wohgelernter: “E’ possibile, non lo so”.

Cahan ha fatto domande specifiche al testimone sul contratto AEG: chi lo avesse redatto, chi fosse stato coinvolto nella sua scrittura, i numeri di pagine, ma Wohgelernter ha risposto che non aveva nessuna conoscenza in merito a questi dettagli.

Wohgelernter ha confermato che Murray avesse firmato il contratto, ma AEG e Michael Jackson no.

Cahan: “Lei sa chi scelse il dottor Conrad Murray?”

Wohgelernter: “So che Michael Jackson lo richiese, ma la decisione finale fu presa dalla AEG Live”. L’avvocato gli ha chiesto su cosa basava questa sua risposta e il dottore ha risposto di averlo fatto sulla base di Paul Gongaware e della sua indicazione di questa informazione. La Cahan gli ha letto la sezione del contratto in cui c’è scritto che “su richiesta dell’Artista, il Produttore…” e ha chiesto al testimone se questo cambiava la sua opinione. Wohgelernter ha risposto di no, che aveva già concesso che era stato Michael Jackson a fare la richiesta.

Cahan: “Lei sa se il dottor Murray sia mai stato pagato da AEG?”

Wohgelernter: “No, non lo so”.

Cahan: “Cambierebbe la sua opinione se fosse stato pagato da Michael Jackson?”

Wohgelernter: “No”.

COMMENTI

Please login to post comments or replies.