Quincy Jones e le "bullshit" su Michael Jackson

Molti di voi sapranno che in questi giorni è uscita una scandalosa intervista rilasciata da Quincy Jones

http://www.vulture.com/2018/02/quincy-jones-in-conversation.html

in cui l’85enne produttore musicale, nonché produttore di Thriller e Bad, ma non nuovo a uscite poco amichevoli e diffamatorie contro Michael Jackson, dichiara, riassumendo, che MJ fosse un uomo avido, e addirittura "un ladro", sostenendo che abbia rubato la sua hit "Billie Jean" da “State Of Indipendence”, di  John Anderson e Donna Summer.

Aggiunge poi che MJ avrebbe dovuto versare una percentuale del 10% sul guadagno di “Don’t Stop ‘til You Get Enough” perché il tastierista Greg Phillinganes ne ha scritto la sezione C e Michael Jackson non lo avrebbe pagato.

Poi  continua riguardo gli interventi di chirurgia estetica di MJ, sostenendo che non  si era sottoposto a questi interventi come conseguenza ai problemi di salute che diceva di avere (Vitiligine e Lupus n.d.r., ampiamente dimostrate dai referti medici e in ultimo dall’autopsia, e qui  potete trovare tutto al riguardo http://www.truth4mj.it/mj/index.php?option=com_content&view=article&id=394:mj-e-il-lupus-la-causa-dei-suoi-interventi-di-chirurgia-estetica&catid=35:articoli-verita-sulla-vita&Itemid=60 ) ma che questi problemi erano solo balle (dice proprio Bullshit!) , che secondo lui MJ usava  per giustificare la sua "ossessione" per la chirurgia estetica e per il suo aspetto fisico. Infine lo definisce astuto e senza scrupoli.

Ovviamente chiunque segua un minimo Michael Jackson da vicino, sa che è molto difficile trovare un uomo piu generoso di lui, e per questo basta solo ricordare che: è sul Guinness dei primati per le piu’ alte cifre mai donate in beneficenza.

Guinness record articolo

 

Lasciando fuori la calunnia sulle operazioni di chirurgia estetica e le balle di Jones sul fatto che Michael Jackson non fosse malato, perché è tutto documentato da anni, e lo potete trovare sia nel link  piu’ in alto e/o in questa foto dell'autopsia,

autopsia

andiamo ora con ordine a smontare le diffamazioni di Jones, iniziando con l’accusa piu’ grave mossa a MJ  a livello artistico,  ovvero l’aver rubato Billie Jean ad altri artisti!

A questo link potete trovare l’articolo che racchiude l’intervista a John Anderson, del 20/06/2016

http://teamrock.com/news/2016-07-20/jon-anderson-on-how-vangelis-album-inspired-thriller

In questa intervista John Anderson spiega chiaramente come lui abbia registrato “State of Indipendence”, la canzone che secondo Jones, Michael avrebbe rubato per poi creare Billie Jean, nel 1981, e di come poi lo stesso Jones, che produsse entrambi, gli racconto' come lui e Michael si fossero ispirati alla sua canzone per creare Billie Jean,  riprendendo il riff della sua “State Of Indipendente” e rendendolo piu’ funky, e aggiunge che Jones gli disse che avrebbero poi registrato “State of indipendence” con Donna Summer. E qui nessuno si è mai sognato di dare a Michael del ladro, anzi! Jones stesso parlo' di “noi”,secondo Anderson,  riferendosi a lui e Michael nella realizzazione di Billie Jean! Pazzesco!

Qui potete sentire State Of Indipendence  https://www.youtube.com/watch?v=NwGztZOBtVk&feature=youtu.be

Proseguiamo con Greg Phillinganes, qui abbiamo la sua dichiarazione in merito a “Don’t Stop ‘Til You Get Enough”

Greg Phil. dichiarazione

dove sostanzialmente dice che è vero che Michael non gli diede i crediti, ma che lui allora era all’inizio della sua carriera, che ci rimase male, dice che era giovane e che ha pensato fosse giusto cosi e lui ha scelto cosi allora, che non sa cosa avrebbe fatto un altro. Questo sicuramente non è bello, ma è una cosa che succede spesso nell’industria musicale, e Greg ha continuato comunque , dopo questo, il suo sodalizio artistico con Michael per anni, a testimonianza che non ha mai avuto alcun rancore verso di lui, anzi  lui stesso afferma :"Ho perso da un lato, ma quello che ho guadagnato poi , credo che nessuno lo possa sostituire” .

Subito dopo l’uscita di questa intervista, sono inziate per fortuna le smentite e le risposte contro Quincy Jones su tutti i social network nel giro di poche ore, la prima quella di Brad Sundberg, ingegnere del suono che ha lavorato 18 anni con Michael, e che in questo Twitt afferma come MJ sia stato influenzato (come è normale che sia aggiungo io) da altri artisti, ma aver rubato assolutamente no.

sundenberg

Sulla stessa linea sono arrivati i twitt di Darren Hayes e altri, e finalmente, oggi, dopo ben 5 giorni di attesa di una replica dalla famiglia, sono arrivati i Twitt di Taj Jackson , che pero’ con nostro  disappunto, ha bypassato la questione malattie e chirurgia senza rispondere, soffermandosi "solo" sulla questione artistica, con questi Twitt :

taj 1

taj 2

in cui riassumendo, inizialmente e ironicamente afferma che a Jones non piaceva di fatto Billie Jean, infatti non l’ha voluta sull’ album Thriller (simpatico Taj ;) ) e che è stata comunque la più grande hit di suo zio (sottointendendo che quindi c’è poco da discutere sulla sua "paternità" ); poi aggiunge che Donna Summer si è inspirata a State of Indipendence di Jon e Vangelis e che l’ha coverizzata nel 1982 (con Jones n.d.r) , stesso anno in cui uscì Thriller, e che esiste una versione demo di Billie Jean di suo zio dell’inizio del 1981, dove il contributo di Jones è minimo, e aggiunge che il fatto di aver consacrato Michael come icona musicale forse da un po’ fastidio a Jones.

Per "X" motivi aggiungiamo? Forse no. Invidia? Ai posteri l’ardua sentenza, ma questi sono i fatti.

 

Ringrazio di cuore Katy BJ per alcuni link e screenshot inseriti.

COMMENTI

Please login to post comments or replies.
Home page