PROCESSO JACKSONS vs AEG - 4 GIUGNO 2013 - PAUL GONGAWARE

Decima settimana – giorno 2: martedì 4 giugno 2013

Katherine Jackson è entrata nell’aula di tribunale insieme a suo nipote Austin Brown, figlio di Rebbie Jackson.

Nel 23° giorno di testimonianza, Paul Gongaware, Co-Amministratore Delegato di AEG Live Concerts West e Produttore del This Is It tour, ancora sul banco dei testimoni per la sesta volta.

 

Notes kindly given to us by: http://teammichaeljackson.com/ who are reporting from LA Court

 

ESAME INCROCIATO DI MARVIN PUTNAM:

 

Putnam: Buongiorno signor Gongaware.

Gongaware: Buongiorno.

Putnam: Come sta?

Gongaware: Bene.

Putnam: Ok. Riprenderò da dove abbiamo lasciato ieri. Come ricorda, eravamo a venerdì 19 giugno. Il signor Jackson aveva lasciato le prove e lei era in Pennsylavania per un matrimonio, corretto?

Gongaware: Sì.

Putnam: Ed era un venerdì. Il giorno dopo era sabato 20 giugno, che era il giorno del matrimonio, giusto?

Gongaware: Sì.

Putnam: E quello era anche un giorno nel quale lei capì che ci sarebbe stato un incontro. Lei non era presente a quell’incontro, corretto?

Gongaware: No, non ero presente.

Putnam: E lei sa dove avvenne quell’incontro?

Gongaware: No.

Putnam: E quello era il 20 giugno. Quando rientrò lei?

Gongaware: La sera del 21.

Putnam: La sera del 21, che sarebbe una domenica, giusto?

Gongaware: Sì.

Putnam: Ora, domenica 21 giugno, lei aveva una comprensione riguardo a se il signor Jackson avesse provato quel giorno? 

Gongaware: No, non penso che lo fece.

Putnam: Era una domenica. Lui solitamente la domenica provava, lei lo sa?

Gongaware: Non lo so.

Putnam: Perciò, il giorno dopo era lunedì 22 giugno. Lei ha una comprensione riguardo a se il signor Jackson provò quel giorno? 

Gongaware: Non penso che lo fece.

Putnam: E lei ha una comprensione riguardo al perché non provò quel giorno?

Gongaware: Il 22 e il 23 stavamo cambiando sede dal Center Staging… mi scusi, dal Forum allo Staples Center.

Putnam: E allora perché lui non avrebbe provato quel giorno se voi vi stavate spostando dal Forum allo Staples Center?

Gongaware: Avremmo tirato giù il set e tutto il resto al Forum e ci saremmo preparati per trasferirci allo Staples Center.

Putnam: Potrebbe ricordarci perché vi stavate spostando allo Staples Center?

Gongaware: Sì. Lo Staples Center aveva delle altezze, delle altezze sopra al palco, molto più lunghe, perciò avremmo potuto aggiungere più gag ed ottenere il nostro show molto più simile a quello che sarebbe stato all’arena O2.

Putnam: Sto per mostrarle un reperto che le è stato mostrato la scorsa settimana dall’avvocato Panish, è il reperto 8183. È da parte di Bugzee a lei. Parla di  ‘docu’ nella linea dell’oggetto in risposta. E dice: “In aggiunta all’email di prima, teniamo le nostre 2 persone ‘docu’ fuori di qui oggi, a meno che loro non rimangano solamente nella zona dei camerini. Domani è un’altra storia.” Questa email è di lunedì 22 giugno. Ricorda che il signor Panish le ha fatto domande su questa email?

Gongaware: Sì.

Putnam: Ricorda di aver affermato in quel momento che pensava potesse trattarsi di un giorno in cui la produzione si stava trasferendo?

Gongaware: Non ricordo.

Putnam: Non ricorda questo? Beh, rappresenterò per lei che le è stata fatta questa domanda e a seguito lei ha risposto che non  poteva saperlo per certo. Vorrei mostrarle qualcosa per vedere se le rinfresca la memoria. È il reperto per il processo n° 7893. Le chiedo di guardarlo, signore. Non deve dire nulla su di esso, ma se lo guarda, vorrei sapere se questo le rinfresca la memoria sul fatto che effettivamente il 22 giugno fu un giorno di trasferimento.

Gongaware: A quanto pare il trasferimento iniziò… penso che la transizione cominciò il 22.

Putnam: Ok. E fu completata in quale giorno?

Gongaware: Si sarebbe conclusa il 23.

Putnam: Perciò questo certamente le rinfresca la memoria sul fatto che questi fossero in effetti giorni di trasferimento?

Gongaware: Sì.

Putnam: Perciò, i giorni di trasferimento allo Staples Center furono il 22 e il 23. Se quelli erano i giorni di trasferimento, lei avrebbe voluto le persone per il documentario lì per il trasferimento?

Gongaware: Io avrei voluto, perché mi piace avere le scene girate delle cose in svolgimento. Ma Bugzee, ne sono sicuro, voleva tenerli lontano.

Putnam: Perciò, il 20 era un sabato, il 21 una domenica, il 22 fu un giorno per trasferire le cose fuori e il 23 fu un giorno per trasferirle dentro. Lei ricorda quale fu il giorno in cui il signor Jackson ricominciò a provare?

Gongaware: Lui provò il 23, quello fu il giorno in cui riprese a provare, sì.

Putnam: Quindi, il giorno in cui lui aveva freddo e se ne andò dalle prove era venerdì 19, il martedì successivo, il 23, fu il giorno in cui lui riprese a provare, corretto?

Gongaware: Sì.

Putnam: E lei vide qualcuna delle sue esibizioni?

Gongaware: Sono sicuro di averne viste alcune, ma non penso che guardai tutto.

Putnam: Ricorda come appariva il signor Jackson quel giorno?  

Gongaware: Stava bene.

Putnam: Alla luce delle email che lei ricevette il 19 giugno, stava guardando per vedere come stava?

Gongaware: Secondo la mia comprensione, era tutto apposto.


Panish:
Chiedo sia rimossa dal verbale. Nessun fondamento per quelle che furono le sue osservazioni.

 Putnam: Ha detto che lui era lì, solo che non vide tutto.

Panish: No.

Giudice: Mozione negata.


Putnam: Lei era stato particolarmente attento quel giorno?

Gongaware: No.

Putnam: E perché non era particolarmente attento quel giorno?

Gongaware: Non pensavo ci fosse un problema.

Putnam: Poi il 23, emerse qualcosa per cui lei venne a sapere che ci fosse un problema quel giorno?

Gongaware: No.

Putnam: Ok. Il giorno seguente era mercoledì 24 giugno. Lei era alle prove quel giorno?

Gongaware: Sì.

Putnam: Guardò qualcuna delle esibizioni quel giorno?

Gongaware: Alcune.

Putnam: Ok. E lei può ricordare, com’è seduto qui oggi, le esibizioni del signor Jackson alle prove del 24?

Gongaware: Beh, mi sono ricordato di aver visto Thriller per intero, perché quel giorno avevamo i costumi e altre componenti… lui stava bene.

Putnam: Sembrava impegnato in quello che faceva?

Gongaware: Sì.

Putnam: Sembrava esserci qualche problema fisico per il signor Jackson durante quella sessione di prove?

Gongaware: No. Io non ne notai nessuno.

Putnam: Qualcuno sembrava preoccupato per lui ed espresse questa preoccupazione durante le prove che lei vide?

Gongaware: No. Penso ci fosse un consenso generale che avesse fatto delle buone prove.

Putnam: Ricorda intorno a che ora lei andò via quella sera?
 

Gongaware: No.
 

Putnam: Ricorda se andò via prima o dopo il signor Jackson?
 

Gongaware: Non ricordo. Di solito rimanevo finché lui non era andato via, ma non ricordo di quella sera in particolare.

Putnam: Quella sera lei dopo dove andò?

Gongaware: Andai a casa mia, a Hermosa Beach.
 

Putnam: E il giorno dopo, ricorda a che ora si alzò e cominciò a lavorare?
 

Gongaware: Era mattina, ma non so che ora fosse.
 

Putnam: E questa è la mattina di mercoledì 25 giugno?

Gongaware: Sì.

Putnam: E sono certo lei sappia che questo è il giorno della morte del signor Jackson.
 

Gongaware: .
 

Putnam: Ricorda come venne a sapere che il signor Jackson era morto?
 

Gongaware: Beh, ricevetti una telefonata da Randy, e lui disse che aveva ricevuto una chiamata da Frank e Frank gli aveva detto di raggiungere la casa immediatamente. Stava succedendo qualcosa. Randy disse che appena arrivò lì, l’ambulanza stava uscendo dalla casa, perciò lui la seguì, penso fosse l’UCLA Medical Center.

Putnam: D’accordo. E quando lei dice Frank, a chi si riferisce?

Gongaware: A Frank Dileo.

Putnam: E chi era Frank Dileo?

Gongaware: Il manager di Michael.
 

Putnam: Quindi lei aveva capito che il manager di Michael aveva chiamato Randy Phillips e Randy Phillips chiamò lei?
 

Gongaware: .

Putnam: Cosa stava pensando in quel momento? Il signor Jackson era… lei aveva capito che stava raggiungendo l’ospedale in ambulanza. Era preoccupato?

Gongaware: Sì, non sapevo cosa stesse succedendo.

Putnam: Se riesce a ricordare, seduto qui oggi, cosa le stava passando per la mente a quel punto?

Gongaware: A quel punto ero semplicemente in apprensione perché non sapevo cosa stesse succedendo.

Putnam: Ricorda se era sorpreso oppure no?

Gongaware: Non ricordo. Ero solo… è qualcosa di confuso.

Putnam: Scusi?

Gongaware: È qualcosa di confuso, non ricordo nello specifico.

Putnam: E chi sentì poi, se sentì qualcuno, rispetto a quello che stava succedendo al signor Jackson?

Gongaware: Non ebbi notizie per un po’, così chiamai Randy. Non sapevo cosa stesse succedendo. E lui disse che Michael era morto.

Putnam: A quel punto era sorpreso?

Gongaware: Sì.

Putnam: Che cosa le stava passando per la mente a quel punto?

Gongaware: Non lo so. Ero solo… ero scioccato.

Putnam: E perché era scioccato, signore?

Gongaware: L’artista se ne era andato. Era appena morto. Era solo, tipo… com’è successo questo?

Putnam: Beh, a quel punto lei ebbe una qualunque idea su come era accaduto?

Gongaware: No.

Putnam: Il signor Phillips le spiegò perché il signor Jackson era morto?

Gongaware: No.

Putnam: In quel momento ebbe una qualunque convinzione su come poteva essere morto?

Gongaware: No. Non ne avevo nessun’idea.

Putnam: Al momento della morte del signor Jackson, aveva una qualsiasi idea che qualcosa come questo sarebbe accaduto?

Gongaware: No. Nessuna.

Putnam: Aveva considerato l’idea che il signor Jackson potesse morire?

Gongaware: No. Mai.

Putnam: Cosa accadde dopo, signore? Lei lo disse a qualcuno?
 

Gongaware: Sì. Chiamai immediatamente Kenny e glielo dissi. Lui era allo Staples Center.
 

Putnam: Che mi dice di qualcun altro? Lo fece sapere a qualcun altro?
 

Gongaware: No. Non so.
 

Putnam: Lei quel giorno finì per andare allo Staples Center?

Gongaware: Sì.

Putnam: Perché?

Gongaware: Non lo so. Non lo so.

Putnam: Com’era l’atmosfera?

Gongaware: Molto triste.

Putnam: Quanto rimase lì?
 

Gongaware: Per ore.

Putnam: È contento di esserci andato?

Gongaware: Sì, penso di sì.

Putnam: Dopo che il signor Jackson morì, è mercoledì 25. Lei aveva ancora obblighi in termini di produzione?

Gongaware: Avevo ancora obblighi? Sì, chiudere tutto e rimandarlo indietro.

Putnam: E lei la scorsa settimana ha menzionato brevemente che ci fu un memoriale. Lei lavorò a quel memoriale?  

Gongaware: Sì.

Putnam: E quanto tempo dopo la morte del signor Jackson ci fu il memoriale?

Gongaware: Non ricordo.

Putnam: Vorrei vedere ancora un paio di cose su questo, signore. La scorsa settimana abbiamo parlato brevemente del perché il This Is It tour sarebbe stato a Londra. Potrebbe ricordarcelo?

Gongaware: Beh, era il suo miglior mercato e noi volevamo uscire nel suo miglior mercato perché non sapevamo… non sapevamo quanto forte sarebbe stata la richiesta nel Regno Unito. Non avevamo alcun modo per misurarne la richiesta.
 

Putnam: Prendeste mai in considerazione di andare negli Stati Uniti?
 

Gongaware: No.
 

Putnam: Perché no?
 

Gongaware: Beh, lui aveva avuto tutte quelle accuse di abuso su minore, e tutte queste cose che giravano, non era la cosa giusta da fare.

Putnam: Non pensavate che il mercato americano fosse il posto giusto per cominciare?

Gongaware: Sì. Semplicemente non sapevamo quanto bene sarebbe andato in America.

Putnam: E alla fine il signor Jackson quanti spettacoli concordò?

Gongaware: 50.

Putnam: E sarebbero stati uno stabile nel Regno Unito, corretto?

Gongaware: Sì.

Putnam: Lei parlò mai con il signor Jackson della differenza tra uno stabile e un tour?

Gongaware: Oh, penso che lui la sapesse.

Putnam: Basandosi sulla sua esperienza con il signor Jackson, era qualcuno a cui piaceva andare in tour?

Gongaware: No, in realtà no. Lui non era andato spesso in tour. Non penso che gli piacesse molto.

Putnam: E perché pensa questo?

Gongaware: Non so. Voglio dire, lui lo aveva fatto per tutta la vita, e c’erano molte cose che avrebbe fatto piuttosto.

Putnam: E questo tour era fissato per il 2009. Quando fu l’ultima volta che era andato in tour prima di questo

Gongaware: HIStory fu nel ’96, ’97.

Putnam: Quindi erano passati 12 anni?

Gongaware: Sì.

Putnam: Lei sa cos’è un meet-and-greet?

Gongaware: Sì. È quando l’artista incontra i fan, o gli sponsor o chiunque altro. Solitamente, prima dello show.

Putnam: E perché si fa un meet-and-greet?

Gongaware: Uhm… semplicemente per ringraziare gli sponsor o per… o perché fa parte del contratto, gli sponsor vogliono un meet-and-greet, come parte del loro accordo. Alcune persone in realtà si fanno pagare per questo.

Putnam: Che intende dire con “alcune persone si fanno pagare”?

Gongaware: Beh, per esempio, Justin Bieber quando lui fa un meet-and-greet, si deve comprare un biglietto per questo.

Putnam: Sa se al signor Jackson piacessero i meet-and-greet?

Gongaware: Non li ha mai fatti.

Putnam: Che mi dice delle apparizioni in pubblico? Secondo lei, al signor Jackson piacevano le apparizioni in pubblico?

Gongaware: No.

Putnam: Al tempo in cui lei stava lavorando al This Is It tour… beh, ci ricordi perché fu chiamato This Is It tour?

Gongaware: Michael venne con quella frase perché: “This Is It, questo è l’ultimo tour che farò”.
 

Putnam: E lei aveva qualche ragione di credere che il signor Jackson avrebbe fatto più dei 50 spettacoli che erano stati programmati nel Regno Unito?
 

Gongaware: Beh, io ci speravo, e nella mia mente stavo pianificando come farlo, se lui lo avesse fatto. Ma lui accettò solo 50 spettacoli.
 

Putnam: Le disse mai che avrebbe fatto più di quei 50 show?
 

Gongaware: No.
 

Putnam: Ma se lui avesse accettato questo, la AEG Live sarebbe stata interessata?
 

Gongaware: Oh, sì.

Putnam: E lei aveva una comprensione riguardo a se il contratto aveva preso in considerazione che lui continuasse?

Gongaware: Non sono sicuro di cosa dicesse riguardo al suo proseguimento, so che c’era un modo per aggiungere spettacoli, ma oltre a ciò, in riferimento ad un tour, non lo so.

Putnam: Ricorda che la scorsa settimana le è stato chiesto dal signor Panish a proposito di uno stabile a Las Vegas?

Gongaware: Sì.

Putnam: Allora ci ricordi cos’è uno show stabile a Las Vegas.

Gongaware: Beh, l’artista sta a Las Vegas, vive lì, e farà lo stesso spettacolo, nella stessa struttura, 4 o 5 sere a settimana per periodi di tempo, per lunghi periodi.

Putnam: E quindi, l’artista è davvero lì fisicamente per esibirsi 4 o 5 volte a settimana?

Gongaware: Sì.

Putnam: Ora, ci sono altri spettacoli, come quello con il Cirque du Soleil, dove fanno solo la musica dell’artista, ma l’artista non è lì. Questo è uno stabile?

Gongaware: No.

Putnam: Secondo lei, crede che il signor Jackson avrebbe mai acconsentito ad uno stabile a Las Vegas?

 

Obiezione. Giudice: Accolta, a meno che lei non abbia parlato con lui di questo.

Putnam: Lei ha mai parlato con il signor Jackson di uno stabile a Las Vegas?

Gongaware: No.

Putnam: In riferimento ai due tour ai quali lei lavorò con il signor Jackson, che sarebbero Dangerous e HIStory, ha una comprensione in merito a quanti soldi fece il tour?

Gongaware: Dangerous fu in perdita. Ci furono molte cancellazioni e molti problemi in quel tour. Perse soldi. E HIStory, penso che probabilmente finì piuttosto vicino a un pareggio.

Putnam: Lei ricorda, com’è seduto qui oggi, quanti spettacoli era almeno programmato che il signor Jackson facesse nel Dangerous tour?

Gongaware: Circa 70.

Putnam: E com’è seduto qui oggi, può ricordare approssimativamente quanti spettacoli era programmato che il signor Jackson facesse nell’HIStory tour?

Gongaware: Circa 80.

Putnam: E oltre a quei due tour, ci fu qualche altro tour di cui lei è a conoscenza che il signor Jackson fece come artista solista, oltre al This Is It tour?

Gongaware: Fece il Bad tour. Io non ero coinvolto in quello.

Putnam: E il Bad tour fu prima del Dangerous tour?

Gongaware: Sì.

Putnam: Sulla base della sua esperienza, fare soldi era la preoccupazione principale del signor Jackson quando metteva insieme uno show?

Gongaware: Non era la sua preoccupazione principale, no.

Putnam: Qual era la sua principale preoccupazione?

Gongaware: L’arte, l’esibizione, lo show stesso.

Putnam: E in riferimento a questo, che tipo di show si aspettava sarebbe stato quello del This Is It? Un grande show, un piccolo show, cosa sarebbe stato?

Gongaware: Era imponente. Uno show immenso, ben oltre il grande.

Putnam: Lei era eccitato per lo show?

Gongaware: Sì.

Putnam: Aveva una qualche ragione di credere che il signor Jackson fosse eccitato per lo show?

Gongaware: Oh, sì, ci era dentro.

Putnam: Cosa le fa dire questo, signore?

Gongaware: Semplicemente un’impressione. Era lì, era concentrato, lo stava facendo.

Putnam: E per quante sere a settimana al massimo si sarebbe esibito nel Regno Unito?

Gongaware: Beh, avrebbe fatto dagli 8 ai 10 spettacoli al mese. Perciò, in una data settimana, 2, forse 3 show.

Putnam: In tutto il tempo che lei ha trascorso con il signor Jackson, lo ha mai visto usare droghe?

Gongaware: No.

Putnam: Lo ha mai visto assumere farmaci?

Gongaware: No.

Putnam: A parte quello di cui lei ha già parlato, in merito a ciò che venne a sapere con il Dangerous tour, sa se il signor Jackson avesse mai usato farmaci in qualsiasi altro momento?

Gongaware: No.

Putnam: Oltre alla conoscenza che lei aveva sull’uso da parte del signor Jackson di farmaci da prescrizione nel 1993 e sul suo andare in riabilitazione, aveva una qualsiasi conoscenza che il signor Jackson avesse un problema con gli antidolorifici in qualsiasi altro momento?

Gongaware: No.

Putnam: Quando lei rincontrò per la prima volta il signor Jackson alla fine del 2008, dopo che non lo aveva visto per diversi anni, come le sembrò?

Gongaware: Stava bene.

Putnam: Cosa vuol dire con questo?

Gongaware: Era brillante, concentrato, sembrava felice.

Putnam: Ora, è corretto dire che lei, poi, lo vide con una certa frequenza dall’autunno del 2008 fino alla sua morte nel giugno 2009?

Gongaware: Sì.

Putnam: E lei ha testimoniato in precedenza che in questo periodo di tempo c’è stata solo una volta in cui lei ha pensato che sembrava non esattamente in sé, ha detto che ha pensato che lui avrebbe potuto essere sotto effetto di qualche farmaco. Ricorda quella testimonianza?

Gongaware:  Sì, c’è stata solo quella volta, sì.

Putnam: In realtà non le è stato chiesto di approfondire questo, perciò voglio chiederglielo. Lei ha detto che ci fu un’unica volta. Ce ne parli.

Gongaware: Beh, eravamo alla casa di Carolwood ad aspettare Michael per un incontro e lui era in ritardo. E quando lui entrò, sembrò solo come se la sua parlata fosse un po’ impastata. Era appena un po’, appena un po’… non era il solito.

Putnam: Ebbe una comprensione riguardo al luogo dal quale stava venendo?

Gongaware: Sì. Mentre stavamo aspettando, penso che qualcuno disse che lui era dal dottor Klein.

Putnam: E all’epoca… lei sapeva chi era il dottor Klein?

Gongaware:  No.

Putnam: Arrivò a capire che il dottor Klein era il dermatologo di Michael?

 

Panish: Prima di tutto, guida e suggerisce la risposta, in secondo luogo, non c’è nessun fondamento per questo testimone.

Giudice: Accolta.

Putnam: Arrivò a capire chi era il dottor Klein?

 

Obiezione, sidebar.

Giudice: Ok, può continuare.

Putnam: Mi è stato appena ricordato che ho detto che il 25 era mercoledì. Era giovedì. Giusto per annotarlo. Allora, le stavo chiedendo dell’incontro a Carolwood nel quale fu menzionato il dottor Klein. In quel momento aveva mai sentito parlare di un qualunque altro dottore oltre a Conrad Murray che aveva in cura il signor Jackson?

Gongaware: No.

Putnam: Il signor Jackson aveva mai discusso di uno qualunque dei suoi dottori con lei, oltre che di Conrad Murray?

Gongaware: No.

Putnam: E qualcun altro aveva discusso con lei di uno qualunque dei dottori del signor Jackson oltre che di Conrad Murray?

Gongaware: No.

Putnam: Oltre alle conversazioni che il signor Jackson ebbe con lei sul dottor Murray, lui discusse mai delle sue cure mediche con lei in qualunque altro momento?

Gongaware: No.

Putnam: E allora, oltre a quelle conversazioni sul dottor Murray, qualcuno dello staff del signor Jackson discusse mai con lei di una qualunque storia clinica del signor Jackson in qualunque altro momento?

Gongaware: No.

Putnam: Non ho altre domande, Vostro Onore.

Giudice: D’accordo. Grazie. Riesame diretto?

Panish: Sì.

 

RIESAME DIRETTO DI BRIAN PANISH:

Panish: Questa è solo la seconda volta nella storia che la sua società promuove e produce un concerto; corretto?

Gongaware: Si.

Panish: Ora, lei ha detto quanto ci tenesse a Michael Jackson; giusto, signore?

Gongaware: Credo sia così, si.

Panish: E lei era molto preoccupato per lui; è giusto, signore?

Gongaware: Beh, certamente io volevo che lui lavorasse bene, si.

 Panish: Beh, lei era preoccupato per lui come persona, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Lei era preoccupato riguardo ai suoi figli e alla sua famiglia?

Gongaware: Io ero preoccupato per lui.

Panish: Lei era preoccupato per i suoi figli e la sua famiglia, signore?

Gongaware: Suppongo di si.

Panish: Lei non è veramente sicuro se era preoccupato per i suoi figli e la sua famiglia? Non le importava davvero?

Gongaware: Ero focalizzato su Michael Jackson.

Panish: Così lei non era davvero preoccupato per la sua famiglia o per i suoi figli; lo era, signore?

Gongaware: No, non ho detto questo. Io – ok. Io – Voglio dire, si, lo ero. Ero preoccupato per ogni cosa che riguardasse Michael Jackson. Quello era parte di tutto questo.

Panish: Lei ha dovuto pensarci su se era preoccupato per la sua famiglia e i suoi figli, signore?

Gongaware: L’ho appena fatto.

Panish: Quindi adesso, dopo averci pensato e rinfrescato la sua memoria senza aver incontrato i suoi avvocati, lei ricorda che era preoccupato per la sua famiglia e i suoi figli; è giusto?

 

Signor Putnam: Obiezione Vostro Onore, è polemico.

Giudice: Accolta.

 

Panish: Adesso ha rinfrescato i suoi ricordi se era o no preoccupato per la sua famiglia?

 

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento.

Giudice: Accolta.

 

Panish: Beh, lei ci ha detto che era preoccupato per Michael Jackson; giusto?

Gongaware: Lo ero.

Panish: Lei ci ha detto che lui era un padre formidabile. Non ci ha detto questo ieri?

Gongaware: Si. Io credo che lui fosse un buon padre.

Panish: Io credo che lei abbia detto che era un padre formidabile, non l’ha fatto, signore?

Gongaware: Non ricordo la formulazione specifica.

Panish: Lei sa che lui era un grande figlio per sua madre?

Gongaware: Io credo che lo fosse.

Panish: Ok. Dopo che Michael Jackson è morto, lei ha spedito un biglietto a sua madre o ai suoi figli?

Gongaware: Non penso, no.

Panish: Ha mai telefonato a sua madre e espresso le sue condoglianze per la sua perdita? 

Gongawere: No.

Panish: Ho finito di interrogarla su questo, lei ha avuto numerosi incontri con i suoi avvocati; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E lei ha cambiato molte cose nella sua testimonianza sotto giuramento qui; lo ha fatto, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento.

Giudice: Accolta.

 

Gongaware: Io credo di aver testimoniato in modo veritiero.

Panish: Signore, lei ha cambiato la sua testimonianza da quando io l’ho interrogata, a quando lei ha incontrato i suoi avvocati, e loro le hanno posto le loro domande? “Si” o “No”?

Gongaware: Io non credo di aver cambiato qualcosa nella sostanza.

Panish: Ok. Beh, andiamo a  dargli un’occhiata. Prima, signore, lei ci ha detto, non è vero, che lei non ha mai detto a nessuno di dire a Michael che aveva bisogno di essere alle prove; corretto?

 Gongaware: Non lo so. L’ho fatto?

Panish: Non si ricorda?

Gongaware: Io non ricordo questa testimonianza nello specifico.

Panish: Ok. Andiamo a dargli un’occhiata. Reperto 5863, dalla linea 15 alla linea 20. Lei sa che c’è una trascrizione della sua testimonianza; giusto, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Ok.

Signor Panish: Vede questo, avvocato? [Rivolgendosi al consiglio di difesa. NdT] Ok. Mettiamolo in alto.

Panish: Questa è la sua testimonianza, signore, di quando il signor Putnam l’ha interrogata ieri (mostra il documento):

 

DOMANDA DEL SIGNOR PUTNAM: Lei ha mai chiamato il signor Jackson dicendogli che aveva bisogno di andare alle prove?

RISPOSTA DEL SIGNOR GONGAWARE: No.

D. DEL SIGNOR PUTNAM: Lei ha mai chiamato e detto a qualcuno che il signor Jackson aveva bisogno di andare alle prove?

R. DEL SIGNOR GONGAWARE: No.

 

Panish: Questo rinfresca la sua memoria riguardo a quello che ha detto ieri sul banco dei testimoni, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Ora, signore, andiamo a vedere il reperto 630-108.

 

Signor Putnam: Mi scusi, può ripeterlo?

Signor Panish: 638-108. Sono sicuro che lei ha familiarità con questo. OK. Vediamo la parte al centro.

 

Panish: Lei ricorda questa email; giusto, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Ok. Nella sua deposizione sotto giuramento del 20 dicembre 2012, lei non ricorda di aver mai scritto questa email; corretto?

Gongaware: Si.

Panish: Signore, dopo la sua deposizione, lei ci ha detto di aver incontrato i suoi avvocati dopo averla letta, e che lei ha ricordato nella sua testa dei cambiamenti che ha voluto apportare; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E quando lei ha letto la sua deposizione, tutti i reperti erano allegati alla sua deposizione e fa riferimento ad essi nella deposizione; giusto? Questo è il reperto numero 15 della sua deposizione; corretto?

Gongaware: Corretto.

Panish: Quindi lei ha letto tutti i reperti e la sua trascrizione in un mese da quando ha dato la sua testimonianza; corretto?

Gongaware: Si.

Panish: E dopo, signore, lei non ha mai cambiato questa testimonianza di cui non ricordava qualcosa riguardo a questo o a quello che voleva dire, non è così, signore?

Gongaware: Non l’ho cambiata.

Panish: Andiamo a vedere il reperto numero 13.396. Andiamo a dargli un’occhiata, signore. Questo è quello che i suoi avvocati le hanno mostrato quando lei ha iniziato la sua testimonianza. 13.396. Ci si è riferiti a questo anche con un altro numero.

Signor Putnam: Non ce l’ho.

Panish: Ha bisogno di una copia, signore, o le è familiare?

Putnam: Per favore.

Panish: Ok, tutto a posto.

 

Signor Panish: Posso condividerne una copia con lui?

Giudice: Si può avvicinarsi e passargliela.

Signor Putnam: Inoltre, se posso, è possibile vederlo prima, da lassù.

Signor Panish: Beh, io penso che tutti i giorni lei ha avuto a che fare con questo, quindi credo che questo sia solo l’ultimo giorno dei reperti. 

 

Panish: Ok. Così io non sto andando ad invadere il suo spazio, ma possiamo mettere questo in alto (mostra il documento). Quello è il reperto che le è stato mostrato dai suoi avvocati, lei ricorda questo, ogni volta che giorno era, signore? Si prenda il suo tempo. Può guardare tutte le tre pagine.

Gongaware: (legge il documento) Si.

Panish: OK. Per prima cosa andiamo a vedere in cima alla pagina. Questa è una lettera scritta da O’Melveny&Myers. Sono i suoi avvocati?

Gongaware: Si.

Panish: Ok. E loro hanno uno studio legale internazionale; è corretto?

Gongaware: Presumo di si.

Panish: Beh, loro hanno uffici a Pechino, Bruxelles, Hong Kong, Londra, Los Angeles, New York –

 

Signor Putnam: Obiezione, è irrilevante.

Giudice: Accolta.

 

Panish: Lei sa che la deposizione che lei ha dato in questo caso è lo stessa cosa che testimoniare sotto giuramento in un tribunale, non è vero, signore.

Gongaware: Si.

Panish: Lei sa che era obbligato a dare la sua migliore testimonianza sotto giuramento, non è così, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Questa era una discovery,  dove lei doveva dire che cosa sapeva di ciò che si è verificato, al meglio delle sue capacità; corretto?

Gongaware: Al meglio di quello che ricordavo.

Panish: Si. E lei da questo studio internazionale si aspettava – questi avvocati l’hanno preparata per la sua deposizione, non è così, signore?

Gongaware: Uhm, io mi aspettavo che facessero quello che loro pensassero fosse il meglio.

Panish: Ok. Lei ha speso due giorni con i suoi avvocati prima della sua deposizione, non è così, signore?

Gongaware: Ho speso del tempo con loro. Non credo che siano stati due giorni interi.

Panish: Lei ha speso due giorni distinti preparando la sua deposizione con il signor Putnam nel suo ufficio legale, non è così, signore?

Gongaware: Mi suona bene.

Panish:  E si aspettava dai suoi avvocati che la preparassero a testimoniare, al meglio delle sue possibilità, sinceramente e sotto giuramento in questo caso, non è così, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Ora, lei ha speso, ci ha detto, da una a due ore sulla sua deposizione su quell’ email che io le ho appena mostrato, non è così, signore?

Gongaware: Una o due ore di cosa, signore?

Panish: Affrontare la questione con i suoi avvocati. Su quell’unica email.

 

Signor Putnam: Obiezione, Vostro Onore. Travisa la testimonianza.

Signor Panish: Io ho la testimonianza e andrò a leggerla.

Giudice: Lei sta parlando di qualcos’altro in aggiunta alla deposizione?

Signor Panish: Si, e ho la testimonianza e sarà con questa che procederò.

Giudice: Era solo poco chiaro a cosa una o due ore fossero riferite.

 

Panish: Una o due ore su un’email con i suoi avvocati, non è così, signore?

Gongaware: Potrei vederla?

Panish: Certo. Passiamo a questo.

 

Signor Panish: Reperto 5318, dalla linea 13 alla linea 21. Torniamo indietro a quella. La sua testimonianza sotto giuramento dal banco dei testimoni in questo tribunale.

Signor Putnam: Può ripetere il numero, signore?

Signor Panish: 5318, 529, 5318, dalla linea 13 alla 21. Mettiamolo in alto.

 

Panish: Ok, signore? Ora, questo sono io che la interrogo. Domanda—

Signor Putnam: Obiezione.

Signor Panish: -- “Ora, signor Gongaware” –

Signor Putnam: Obiezione. Questo travisa la sua testimonianza precedente.

Giudice: Ok. Toglietelo dallo schermo per un attimo. Fatemelo vedere, per favore.

Signor Putnam: Lui dice due ore con i suoi avvocati.

Signor Panish: Io ho detto una, due ore.

Signor Putnam: Con i suoi avvocati.

Giudice: Lasciatemela leggere prima. (legge la testimonianza) Quindi qual è la sua obiezione?

Signor Putnam: Non era con i suoi avvocati.

Signor Panish: Questo è stato prima, ma noi ci limiteremo a questo.

Giudice: Ok.

Signor Panish: Mettiamolo in alto.

 

Panish: Signor Gongaware, lei ha speso da una a due ore rivedendo quest’unica email, non è così, signore? Non è quello che la sua testimonianza sotto giuramento da quel banco dei testimoni è stata quando l’ho messa in discussione?

Gongaware: Si.

Panish: Ed era quello che lei ha fatto con i suoi avvocati, signore?

Gongaware: Per alcune parti di essa, si.

Panish: Ok. Così adesso che ha rinfrescato la sua memoria, era quello che ha testimoniato sotto giuramento da quel banco dei testimoni? 

Gongaware: Si.

Panish: Torniamo indietro ai cambiamenti delle trascrizioni che lei ha apportato, signore. Ok. Ora, ha letto questa lettera prima di firmarla, signore? (mostra il documento)

Gongaware: Si.

Panish: Ok. Quale giorno viene riportato qui in cui è stata data la sua deposizione in questo caso, signore? È all’inizio della pagina.

Gongaware: Qui dice: “12 giugno 2012.”

Panish: E’ corretto, signore? E’ quello giusto?

Gongaware: Credo sia stato a dicembre.

Pansih: Così si è solo perso quell'errore? Era un altro errore che lei ha semplicemente mancato; giusto?

Gongaware: L’ho mancato.

Panish: Ok. Ora, signore, la prima modifica era relativa ad dottor Finkelstein. Quando ha detto se il dottor Finkelstein avesse parlato con lei riguardo a delle iniezioni di oppiacei somministrate al signor Jackson durante il Dangerous Tour, lei ha testimoniato sotto giuramento che lui non le avrebbe parlato di queste cose, corretto, signore, nella sua deposizione?

Gongaware: Giusto.

Panish: E poi, dopo aver incontrato i suoi avvocati, lei ha modificato questo in: “Si. Lui dice di aver occasionalmente trattato il signor Jackson nel Dangerous Tour; corretto?

Gongaware: Si, signore.

 

Signor Putnam: Obiezione. Travisa la domanda della deposizione, Vostro Onore.

Giudice: Travisa la testimonianza della deposizione?

Signor Panish: Lui ha semplicemente risposto alla domanda, Vostro Onore. Quindi sta dicendo ora che la sua testimonianza è a torto di nuovo.

Giudice: Dove lui dice che il dottor Finkelstein non avrebbe parlato di queste cose?

Signor Putnam: Quello è corretto. La domanda che gli è stata chiesta che si traduce in questo non era corretta.

 

Panish: Le è stato chiesto se lei aveva discusso dei trattamenti che il dottor Finkelstein aveva somministrato al signor Jackson nella sua deposizione?

Gongaware: Si.

Panish: E lei dice che lui non avrebbe parlato con lei di queste cose?

 Gongaware: Si.

Panish: E poi dopo aver incontrato i suoi avvocati e letto la sua deposizione, lei ha cambiato questo con: Si, lui ha occasionalmente trattato Michael Jackson nel Dangerous Tour. Corretto?

Gongaware: Si.

Panish: Quindi questo è il cambiamento completo della sua testimonianza, non è così, signore?

Gongaware: Si

Panish: Ok. Il prossimo reperto è il 167. La risposta nella deposizione era: “Io non lo so. Non ricordo neanche questa email”. E questa è la domanda riguardo al netto e al lordo che lei ha scritto e che io ho affrontato l’altro giorno. Ricorda questo, signore? Se lei stava provando a ingannare il signor Jackson?

Gongaware: Si.

Panish: E le è stato chiesto nella sua deposizione se lei ha provato ad ingannare il signor Jackson, e lei ha detto: “Io non lo so. Non ricordo di aver scritto questa email.”
Ricorda quella testimonianza, signore?

Gongaware: Si.

Panish: E poi lei ha cambiato questo in: “Io non ho mai provato a ingannare Michael. Tuttavia, io non ricordo di aver scritto questa email.” Dopo la stessa cosa, ha incontrato i suoi avvocati e avete affrontato la questione; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Lei ha testimoniato, da: “Io non lo so. Non ricordo questa email” a: “Io non ricordo di aver scritto questa email, ma ho rivisto il testo di questa email con i miei avvocati per la mia dichiarazione di giudizio sommario.” [Summary judgment declaration]
Lei ha cambiato questo; giusto, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Ok. Riguardo a quale fosse la conversazione, lei dice: “Riguardava il dottor Murray e la sua assunzione”; giusto, signore? Questo è quello che lei ha testimoniato?

Gongaware: Si.

Panish: E dopo lei ha cambiato questo in: “Il Dr. Murray e l’assunzione per Michael Jackson”; giusto?

Gongaware: Si.

Signor Panish: Passiamo alla prossima pagina.

Panish: Tutto questo è stato firmato dal suo avvocato, il signor Putnam; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Ok. Vediamo la pagina successiva. Proviene da questo studio legale, O’Melveny&Myers, questi sono tutti avvocati che la rappresentano; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E poi andiamo all’ultima pagina, signore. Perché, signore, quello che lei ha fatto è: leggere l’intera deposizione, fare questi minimi cambiamenti e poi lei ha detto sotto giuramento ancora questo: “Io dichiaro sottogiuramento dietro pena di falsa testimonianza che io ho letto la trascrizione precedente, ho apportato le correzioni e che la mia testimonianza contenuta nel presente accordo rettificato è vera e corretta;” giusto?

 Gongaware: Si.

Panish: Quindi questo vuol dire che il resto della deposizione che lei non ha cambiato era vero e corretto, non è così, signore?

Gongaware: Credo di si.

Panish: Giusto. Ma lei ha cambiato, da quella volta, molto di quella testimonianza. Lo ha fatto, signore?

Gongaware: Non credo.

Panish: Ok. Bene, andiamo a vedere. Torniamo a dove eravamo rimasti. Dobbiamo fare un backup. Torniamo indietro. Ora, quando le è stato chiesto di questa email, signore –

 

Signor Panish: Mettiamo questa email in alto.

 

Panish: Io le ho chiesto, signore, se lei si era sbagliato o no, riguardo al pagamento di AEG al dottor Murray. Lei ricorda questo – la domanda che le ho posto, signore?

Gongaware: Non mi ricordo di quella domanda.

Panish: Ok. Lei ricorda di aver testimoniato questo: “no, quello non è stato un errore”.

Gongaware: Io non ricordo questo nello specifico.

Panish: Bene, vediamo se riusciamo a rinfrescare la sua memoria sulla sua testimonianza sotto giuramento. Da 5327/23 a 5328/18. (mostra il documento). Ok. Vede questa testimonianza, signore?

Gongaware: (legge il documento)

 

Signor Panish: Mettiamola più in evidenza così entriamo nel contesto. L’intera pagina.

 

Panish: Partiamo, qui dice che AEG sta pagando il dottor Murray. Bene, se MJ avrebbe firmato il contratto, e se Michael Jackson –

 

Signor Putnam: Questo è dopo.

Signor Pansi: Va bene.

 

Panish: Quindi mettendo questo nel contesto, di cosa stiamo parlando. Mi segue, signore?

Gongaware: Fino ad ora si.

Panish: Bene, le ho chiesto se quello era un errore e lei dice che non lo era, lo ha fatto? Proprio nel normale corso degli affari?

 

Signor Putnam: Quella risposta continua? Non riesco a trovarla.

Signor Panish: E’ alla fine della pagina, linea 28. Proseguendo nell’altra pagina, linea 1.

 

Panish: Qui dice: “Proprio nel normale corso degli affari, si passa attraverso molte cose differenti, e quello non era un errore; giusto? Non è questo quello che lei dice, signore?

Gongaware: Si. Io penso di stare parlando di quello che noi – io stavo usando una scorciatoia a quel punto,  e le cose stavano svolgendosi molto rapidamente e se avessi saputo che stava per essere analizzata  parola per parola da degli avvocati quattro anni più tardi, avrei scelto le mie parole con più attenzione.

Panish: Così sarebbe stato un po' più veritiero, allora, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione, è polemico.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: No, non penso che sia una questione di verità.

Panish: Signore, io le ho chiesto se era stato un errore, solo un altro errore, e lei ha detto che non è stato necessariamente quello, un errore; corretto?

Gongaware: Si.

Panish: E ieri dallo stesso banco dei testimoni, lei ha cambiato ancora quella testimonianza, non è cosi, signore?

Gongaware: Non credo.

Panish: Ok. Nella sua deposizione, non lo ricorda; giusto?

Gongaware: Giusto.

Panish: E poi lei ha firmato sotto giuramento dietro pena di falsa testimonianza in gennaio che la deposizione era vera per la seconda volta; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E dopo quando io l’ho interrogata il 29 maggio, lei ha detto che quello non è stato un errore; giusto?

Gongaware: Io non necessariamente penso che quello sia stato un errore, ho detto questo.

Panish: Ok. Lei ha detto che questo è stato un errore, signore?

Gongaware: No.

Panish: Le ho chiesto se quello era un errore?

              D: E’ questo solo un errore, un altro errore che lei ha fatto, signore.

              R: Sa, io non credo che sia stato necessariamente un errore.

Panish: Non è questa una risposta negativa al fatto che è un errore, signore?

Gongaware: (legge il documento) Io penso di averlo spiegato qui.

Panish: Signore, lei non dice che quello era un errore o ammette che quello era un errore quando io l’ho interrogata, signore?

Gongaware: No. Io penso di averlo spiegato qui: “ Nel normale corso degli affari”.

Panish: Lei dice che quello era un errore? “Si” o ”No”?

Gongaware: Io dico: “Non penso che sia stato necessariamente un errore. Era solo il normale corso degli affari passare attraverso molte cose differenti”.

Panish: Andiamo a vedere quello che lei ha detto ieri dopo aver incontrato i suoi avvocati.

Gongaware: ok.

Panish: Torniamo indietro adesso, al reperto numero 5327 – scusatemi. 5903/17 al 22. Dal banco dei testimoni, ieri lei ha detto che quello era un errore, signore?

Gongaware: Uhm, io ho detto che quello era un errore perché noi non stavamo pagando il suo salario. Noi stavamo anticipando i soldi. Quindi io credo di aver detto la stessa cosa entrambe le volte.

Panish: Quindi in altre parole, quando lei pensa che non è stato necessariamente un errore è la stessa cosa di quando lei ha sbagliato? E’ quello che ci sta dicendo?

Gongaware: Io penso di aver parlato della stessa cosa entrambe le volte.

Panish: Ok. Lei, comunque, non ricorda di averla scritta, non è così, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione. Travisa la testimonianza precedente.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Ricordo di aver scritto cosa?

Panish: L’email.

Gongaware: No, non ricordo di averla scritta.

Panish: Non lo ricorda?

Gongaware: No.

Panish: Signore, AEG paga le gente per lavori che non ha fatto?

 

Signor Panish: Si può mettere giù.

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento – AEG

Signor Panish: EAG, AEG Live, AEG Live production, Inc., Paul Gongaware.

Giudice: Respinta.

 

Panish:  Pagate le persone per lavori che non hanno fatto?

Gongaware: Non lo so.

Panish: Lei non sa questo?

Gongaware:  Beh, ci possono essere casi in cui questo può accadere. Non lo so.

Panish: Ok. Bene, signore, lei ci ha detto ieri che aveva assunto Lou Ferrigno. Ricorda questo, signore?

Gongaware: Ho preso accordi con lui, si.

Panish: Lei ha preso accordi. Lei ha detto: “Lou, io voglio assumerti per allenare Michael. Questo è quello per cui ti pagheremo”, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Ok. Lei ha assunto Lou Ferrigno per allenare Michael Jackson perché questo faceva parte dello spettacolo; giusto?

Gongaware: Io ho fatto un accorso con lui. Spettava a Michael poi decidere quando usarlo.

Panish: Ok. Lou Ferrigno era un impiegato di AEG Live?

Gongaware: Oh, no.

Panish: Era un imprenditore indipendente?

Gongaware: Immagino avrebbe potuto esserlo.

Panish: Ok. Egli forniva servizi personali a Michael Jackson, lo faceva, signore?

 

 Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento, Vostro Onore.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Avrebbe fatto qualunque cosa Michael voleva che facesse in termini di allenamento per lui.

Panish: Signore, un allenatore fornisce servizi personali a un individuo, signore?

Gongaware: Penso che si potrebbe dire così, certo.

Panish: OK. Bene, signore, il dottor Murray forniva servizi personali a Michael Jackson, lo faceva, signore?

Gongaware: Si. Era il suo dottore.

Panish: Giusto. E il dottor Murray secondo lei e tutti quelli di AEG, è stato anche un imprenditore indipendente; corretto?

Gongaware: No, lui non lo era. Lui non è stato mai assunto.

Panish: OK. Bene, ci arriveremo. Prima di tutto, signore. Lou Ferrigno non ha mai avuto un contratto scritto firmato da Michael Jackson o chiunque altro, lo aveva, signore, da AEG o AEG Live?

Gongaware: Non lo so.

Panish: Lou Ferrigno le ha presentato la sua fattura per essere pagato per l’allenamento, non è vero, signore?

Gongaware: Non so se sono venuti da me o dove sono andati.

Panish: Loro sono stati pagati da AEG Live, non è così, signore?

Gongaware: Non lo so.

Panish: Lei ha truffato Lou Ferrigno? Lei non ha pagato “L’Incredibile Hulk”?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Io non sono nemmeno sicuro se Michael abbia usufruito o no dei servizi forniti da Lou Ferrigno. Io ho impostato il tutto in modo che lui potesse usufruirne, e spettava a Michael e al signor Ferrigno decidere quando lavorare insieme.

Panish: Lei ha testimoniato ieri, quando i suoi avvocati l’hanno interrogata, che lei non era preoccupato per la salute di Michael Jackson perché lui stava lavorando con Lou Ferrigno, “L’Incredibile Hulk”?

 

Signor Putnam: Obiezione. Travisa la precedente testimonianza. Vostro Onore.

Goudice: Respinta.

 

Panish: Lei ha detto questo ieri dal banco dei testimoni, signore?

Gongaware: Io non penso di aver detto proprio così, signore.

Panish: Bene, adiamo a cercarlo.

 

Signor Panish: Abbiamo questo, Lou Ferrigno? Credo che sia a pagina 5970, forse. Diamogli un’occhiata.

 

Panish: Andiamo a vedere quello che ha detto, signore.

 

Signor Panish: Chi ha la trascrizione su Lou Ferrigno?

 

Panish: A proposito, lei conosce sua moglie, Carla?

Gongaware: No. Non la conosco.

Panish: Sapeva che la moglie di Lou, Carla, ha presentato delle fatture ad AEG che dovevano essere pagate da voi?

Gongaware: No.

Panish: Ok. Bene, vada a vedere quello che ha detto, signore. Ok. Iniziamo da pagina 5909, linea 6.[…] Andiamo a leggere questo perché ci farà entrare più nel contesto. Iniziamo dal 5909, linea 6 passando per il 5910/19.
Andiamo a vedere quello che lei ha detto riguardo a Lou Ferrigno.

Signor Panish: Ok.

 

DOMANDA DEL SIGNOR PUTNAM: le ho fatto una domanda in cui le chiedevo se ha avuto o no, una comprensione sul fatto che il signor Jackson vedeva un allenatore. Lei ha capito se il signor Jackson vedeva un allenatore?

RISPOSTA DEL SIGNOR GONGAWARE: Si.

D. DEL SIGNOR PUTNAM: E lei ha una comprensione di chi fosse l’allenatore.

R. DEL SIGNOR GONGAWARE: Si.

D. DEL SIGNOR PUTNAM:  E chi era questo allenatore?

R. DEL SIGNOR GONGAWARE: Lou Ferrigno.

D. DEL SIGNOR PUTNAM: Lei ha una comprensione delle modalità con cui è stato ingaggiato il signor Ferrigno?

R. DEL SIGNOR GONGAWARE: Si. Ho fatto un accordo con lui.

 D. DEL SIGNOR PUTNAM: E cos’era questo accordo?

R. DEL SIGNOR GONGAWARE: Lui doveva essere pagato, non ricordo la cifra, una certa somma per sessione.

 

Panish: Ha letto questo, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Quindi quando i suoi avvocati l’hanno interrogata ieri, lei ha detto che non era preoccupato riguardo alla salute di Michael Jackson – e questo è successo il 15 giugno – perché lei credeva che stesse lavorando con l’allenatore, Lou Ferrigno,”L’Incredibile Hulk”; corretto?

Gongaware: Io ho detto che avrebbe dovuto lavorare con Lou Ferrigno, sì. Stava andando a lavorare con Lou Ferrigno.

Panish: Le è stata posta la domanda: “lei ha una comprensione del fatto che il signor Jackson doveva lavorare con un allenatore”?

Signor Panish: Mettiamolo in alto.

Gongaware: E’ stato impostato in modo che lui potesse farlo, si.

Panish: No. Ma questo non è ciò che le ho chiesto. Lei ha detto che lui stava lavorando con un allenatore, non è così, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione, Vostro Onore. Travisa la testimonianza.

Giudice: Accolta.

Signor Panish: Bene, proseguiamo ulteriormente, passiamo alla pagina successiva.

 

Panish: A proposito, dove si trova l’accordo firmato dall’imprenditore indipendente Lou Ferrigno?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Non lo so.

Panish: Io penso che nessuno si fa pagare se non ha un contratto firmato.

Gongaware: Io non so dove sia il contratto dell’imprenditore indipendente.

Panish: Ma di certo non c'era bisogno che lui ne firmasse uno, non è così, signore?

Gongaware: No.

Panish: E lei ha fatto un accordo, non è così, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Nessun altro è stato coinvolto nella creazione di quest’accordo, c’era qualcun altro, signore?

Gongaware: Io ho fatto l’accordo.

 

Signor Panish: Bene, questo è in un’altra pagina. Ok. Andiamo alla pagina precedente. Dalla linea 2 attraverso la linea 16. La pagina prima di quella, 5909.

 

Panish: Andiamo esattamente a quello che lei ha detto quando i suoi avvocati l’hanno interrogata ieri; Ok? La sua memoria è cambiata da ieri; signore?

Gongawere: Non credo.

Panish: Ok. Questo è quello che i suoi avvocati le hanno chiesto ieri pomeriggio intorno alle 15:

 

Putnam: Tutto ciò l’ha fatta fermare a riflettere per prendere una pausa e destarle delle preoccupazioni a quel punto quando ha sentito questo dal signor Ortega?

Gongaware: No.

 

Pansih: Questo è riferito al signor Ortega, quando parla a proposito dei problemi con il signor Jackson. Lei ricorda tutte queste email? Vuole che ritorniamo a quelle, signore?

Gongaware: Si, così io non riesco a ricordare.

Panish: Lei non si ricorda di queste email?

Gongaware: Io sto provando a vedere quello che c’era prima di questo. Lei si sta riferendo—

Panish: Certo. Torniamo indietro – se lei non ricorda, basta scorrere indietro.

Gongaware: Io non ricordo queste email, ma voglio solo vedere dove siamo qui.

Panish: Bene, è il 15 giugno, credo, ma torniamo indietro e guardiamo.

 

Signor Panish: Torniamo alla pagina precedente. 5908

 

Panish: Questa è l’email riguardo alla fisioterapia, al nutrimento, alla guida e a tutto il resto.
Lei ricorda questo, signore? Queste sono tutte le domande che le hanno posto i suoi avvocati.

 

Putnam: Forse non era d'accordo con il signor Ortega che avrebbe dovuto fare straordinariamente il suo ruolo per lo spettacolo?

Gongaware: No. Credo che fosse l’obiettivo di tutti.

Putnam: Ha avuto qualche problema con l’idea che il signor Ortega ha pensato che il signor Jackson avrebbe dovuto avere nutrimento, guida, fisioterapia e massaggi.

 

Panish: Lei ricorda tutte queste domande di ieri, signore?

Gongaware: Si.

Panish: E questo è stato il 14 e il 15 giugno. Si ricorda?

Gongaware: Ok. Si.

Panish: Va bene. Quindi poi nella pagina successiva, dopo tutte queste domande sulle email, i suoi avvocati le hanno chiesto questo:

 

Putnam: Tutto questo le ha fatto prendere una pausa e l’ha fatta preoccupare a quel punto quando lei ha sentito questo dal signor Ortega? 

Gongaware: No.

Putnam: Ora, a questo punto nel tempo, lei ha avuto la consapevolezza sul fatto o meno che il signor Jackson stesse vedendo un allenatore?

Gongaware: Lui stava.. lui stava vedendo Lou Ferrigno.

 

Panish: Le è stato chiesto se avrebbe dovuto vedere un allenatore, signore?

Gongaware: No.

Panish: Lei ieri sotto giuramento ha accettato che lui stava vedendo un allenatore?

Gongaware: Credo di averlo fatto.

Panish. Ok. Ma lei mi ha solo detto che non lo sapeva. Avrebbe dovuto vedere un allenatore. Quale?

Gongaware: Non sapevo in particolare quando il signor Jackson ha visto gli allenatori, ma credo che stesse vedendo lui.

Panish: Beh, ci ha appena detto che avrebbe dovuto. Lei non ha detto che credeva che lui stesse vedendo un allenatore, non è così, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione.

Panish: Lei ha detto: “ Lui stava.. lui stava vedendo Lou Ferrigno.”

Signor Putnam: Obiezione, vostro Onore.

Panish: Giusto, signore?

Signore Putnam: Travista la testimonianza precedente.

Giudice: Respinta.

 

Panish: Lei ha detto sotto giuramento che lui stava vedendo Lou Ferrigno?

Gongaware: Io pensavo che lo stesse facendo.

Panish: Si stava allenando per essere nel sequel de "L'incredibile Hulk"?

Gongaware: No.

Signor Putnam: Obiezione è polemico.

Gongaware: Non credo.

Panish: Lui stava vedendo Lou Ferrigno, secondo lei, stavano allenandosi e Lou era il suo allenatore; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E a causa di questo, ieri lei ha detto che non era preoccupato per la sua salute, perché lui stava lavorando con Lou Ferrigno, “L’Incredibile Hulk”; giusto?

 

Signor Putnam: Obiezione. Travisa la testimonianza precedente.

Giudice: Beh, si può mettere in evidenza la prima testimonianza, se si pensa che è incoerente.

Signor Putnam: Grazie, Vostro Onore.

Gongaware: Io non vedo la parte in cui si dice che io non ero preoccupato per la sua salute perché lui stava lavorando con Lou Ferrigno.

 

Panish: Qualcosa l’ha fatta fermare  e prendere una pausa a quel punto quando ha sentito questo dal signor Ortega, il nutrimento, la fisioterapia, i massaggi, che stava male e tutto il resto. L’avvocato del consiglio di difesa le ha chiesto numerose volte se lei fosse preoccupato per la sua salute, e lei ci ha detto che non è stato mai, mai, mai preoccupato per la salute di Michael Jackson; non è vero, signore?

Gongaware: Io non ero preoccupato, no.

Panish: Questo è vero; giusto? Non è mai, mai stato interessato in qualunque momento; giusto?

Gongaware: Beh, voglio dire, io penso di esserlo stato quando lui era malato, ma non so cosa è successo il 19. Oltre a quello, io penso che lui sia stato grande.

Panish: Lei non sa neanche se lui era malato. Lei non sa che cosa non andava con lui il 19; lo sa, signore?

Gongaware: Per certo, no.

Panish: Lei sa che il signor DiLeo ha chiamato il dottor Murray per effettuare gli esami del sangue al signor Jackson?

 

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento Vostro Onore.

Signor Panish: La domanda era: “ lo sapeva.”

Giudice: Respinta.

 

Panish: Sa se il signor Dileo ha detto al dottor Murray in quel momento di testare il sangue del signor Jackson?

Gongaware: No, non lo sapevo.

Panish: Quindi adesso, signore, relativamente a Lou Ferrigno, noi sappiamo che lei non sa dove sia il suo contratto scritto, e che lei non ne ha fatto uno con lui; giusto?

Gongaware: Giusto.

Panish: Lei si aspettava che Lou Ferrigno sarebbe stato pagato? Lei non avrebbe imbrogliato "L'incredibile Hulk"; giusto?

Gongaware: No, signore.

Panish: Quindi, per quanto lei sappia, Lou Ferrigno è stato pagato senza aver firmato un accordo per imprenditori indipendenti; non è vero, signore?

Gongaware: Non lo so.

Panish: Beh, lei sta contestando che lui è stato pagato?

Gongaware: Io non so se lui è stato pagato o no. Io non so se lui ha un accordo per imprenditori indipendenti o no. Io non so tutte queste cose.

Panish: Ok. Bene, signore, lei non sa che il dottor Murray avrebbe dovuto essere pagato per aver lavorato per AEG. Nei mesi di maggio e giugno; non lo sapeva, signore?

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento, Vostro Onore.

Giudice: Respinta.

Gongaware: No. Lui non doveva essere pagato da AEG per queste cose. Lui avrebbe.. se lui avrebbe avuto.. se Michael avrebbe firmato l’accordo, lui sarebbe stato pagato a Londra per queste cose.

Panish: Bene, signore, lei ci ha anche detto che non ha mai, mai inviato o visto il contratto del dottor Murray con AEG; giusto?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento, Vostro Onore. Lui non ha detto questo. Così si travisa la testimonianza precedente.

Signor Panish: Questo è esattamente quello che lui ha detto.

Goudice: Respinta.

Signor Putnam: Lui ha detto di non averlo mai visto. Non dice che lui non glielo ha mai spedito.

Signor Panish: Sta andando a testimoniare e ad allenare il testimone?

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Non l’ho mai letto.

Panish: Beh, lui non ha spedito il suo contratto, signore?

Gongaware: Io non credo, no.

Panish: Beh, certamente, qualcuno di importante come un medico, se le ha inviato il contratto, lei almeno lo avrebbe dovuto guardare, non avrebbe dovuto farlo?

Gongaware: No. Io non leggo i contratti, generalmente. Non ho tempo.

Panish: Quindi lei non ha tempo per leggere i contratti, lei non ha tempo per leggere i bilanci; giusto?

Gongaware: Non ho avuto tempo di esaminare i bilanci a fondo, no.

Panish: Bene, mi lasci vedere se possiamo rinfrescarle la memoria, signore. Qui c’è il reperto n. 266 che i suoi avvocati non le hanno mostrato (gli mostra il documento).

Gongaware: (Rilegge il documento)

Panish: Questa non è un’email indirizzata a lei – quella che ha ricevuto, signor Gongaware?  “Paul Gongaware” non è lei?

Gongaware: Sono stato reindirizzato su di essa, si.

Panish: Si. Lei l’ha ricevuta. Lei sta contestando che ha ricevuto quell’ email, signore?

Gongaware: No.

Panish: Cosa era allegato a questa email, signore?

 

Signor Panish: Facciamogli vedere solo la prima pagina.

Panish: Ok. Questo è dopo la sua email dove dice che AEG sta pagando il dottor Murray, non MJ; giusto, signore? 16 giugno 2009.

Gongawere: Era dopo quell’email.

Panish: Ok. È AEG che sta pagando lui, non MJ? A chi lei ha detto di dire questo?

Gongaware: Io non ho detto a nessuno di dire al dottor Murray quello che ci si aspettava da lui.

Panish: Lei ha inviato quell’email a qualcuno, signore?

Gongaware: Quale emal?

 

Signor Panish: Torniamo indietro a quell’email. Quella che ha mandato.

Giudice: 638

Signor Panish: Grazie Vostro Onore.

 

Panish: 638, reperto 15 della sua deposizione. Ok.
“Noi vogliamo ricordargli che è AEG non MJ che sta pagando il suo salario. Noi vogliamo che lui”, il dottor Murray, “capisca cosa ci si aspetta da lui.”
A chi ha mandato quell’email, signore?

Gongaware: Credo a Frank e Kenny.

Panish: L’ha spedita al signor Philips? Penso che ce l’abbia di fronte a lei qui.

Gongaware: E' bloccato. Non riesco a vederla.

Panish: (Mostra il documento) Ha inviato questo al signor Ortega, lo ha fatto, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Il signor Ortega stava lavorando per AEG Live come regista dello show, non è così, signore?

Gongaware: Lui era il regista dello show, si.

Panish: Lavorava per AEG Live?

Gongaware: Si.

Panish: E le ha detto di ricordare al medico di questi fatti; giusto, signore?

Gongaware: No.

Panish: Con “Noi” si riferisce ad AEG, non è così, signore?

Gongaware: Potremmo essere stati io e Frank.

Panish: Lei è AEG, non è così, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Lei parla per AEG Live, non è così, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Lei è autorizzato a dare indicazioni per AEG Live, non è così, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Ok. Quindi questa è una email del 14, e andiamo avanti fino a due giorni dopo, signore, fino al 16.

 

Signor Panish: Torniamo al reperto che abbiamo appena messo su, 226-1 fino al 9; ok?

 

Panish: Ora, lei nega di aver ricevuto questa email, signore? (mostra il documento)

Gongaware: No. Io non lo nego.

Panish: Ok. Cosa era allegato a questa email due giorni dopo? Se ha bisogno di aiuto, è sulla linea dell’oggetto.

Gongaware: Sembra essere la bozza di un accordo per imprenditore indipendente con il dottor Murray.

Panish: Quindi lei ha ricevuto quell’accordo indipendente con il dottor Murray, non è così, signore, il 16 giugno?

Gongaware: L’ho ricevuto.

Panish: Dopo aver inviato l’email il 14; giusto?

Gongaware: L’avrei fatto dopo questo, si.

Panish: Ok. Torniamo indietro, signore. Lei ci ha detto che ricorda tutto quello che riguarda la sua conversazione con il dottor Murray, quando i suoi avvocati l’hanno interrogata; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Perché sappiamo che lei ha detto di aver scritto: "concluso a 150 per MJ"; giusto? Sappiamo che è stato fatto; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Lei non ha mai detto al dottor Murray che AEG non lo stava pagando; non è così, signore?

Gongaware: Non gli ho detto questo, no.

Panish: No. Lei ha qualche documento dove si dimostra che al dottor Murray è stato sempre detto che non era AEG a pagarlo?

Gongaware: Non lo so.

Panish: Non le è possibile nominare qualcosa, può, in quanto seduto qui oggi?

 Gongaware: No. Non ne conosco nessuna, no.

Panish: Per quanto lei sappia, l'unica informazione che aveva il dottor Murray era che si trattava di AEG che lo stava pagando; corretto, signore?

Gongaware: Non so cosa ha assunto.

Panish: Ok. Lei non ha prove, niente conversazioni avute con lui, nessun documento scritto, nulla che facesse sapere al dottor Murray  che nessuno, a parte AEG lo stava pagando; corretto?

Gongaware: Io non ho mai parlato di questo con lui, ma io non so cosa altro -- che altro c’era là fuori.

Panish: Ok. Lei non ha mai discusso di questo con lui, e lei non ha mai visto qualche documento che dicesse che era AEG – era MJ, non AEG che stava pagando il dottore; giusto?

Gongaware: Questo è quello che dice l’email, ma io penso che stiamo parlando di questo.

Panish: No, no, no, signore. L’email non dice quello. L’email non dice: “è Mj, non AEG che sta pagando il dottor Murray.”
Non c’è nessuna email che dice questo, invece c’è, signore –

 

Signor Putnam: Obiezione.

Signor Panish: Posso per favore finire?

Signor Putnam: Si, può.   

 

Panish: -- un’email al dottor Murray? Non ci sono email a tal riguardo; non è così, signore?

Signor Putnam: Queste sono due questioni differenti Vostro Onore. Ha risposto alla domanda adeguata prima.

Giudice: Ok.

Signor Panish: Ricominciamo.

 

Panish: Lei ha qualcosa di scritto dove si dice al dottor Murray che è MJ che lo sta pagando, non AEG?

Gongaware: Non lo so.

Panish: Ok. C’è il contratto. Quale era la data in cui il contratto doveva iniziare, signore?

Gongaware: Non lo so.

Panish: Perché non gli da uno sguardo. La prima volta che lo vede in tutta la sua vita è questa mattina, proprio adesso?

Gongaware: Si.

Panish: OK. Beh, perché non si prende un secondo per dargli uno sguardo e vedere qual è la data in cui il contratto doveva iniziare, signore, così lei saprà che --  almeno io saprò quello che le ho chiesto.

Gongaware: Le date non sono compilate.

Panish: Oh, ok. Andiamo a vedere quali erano le date.

 

Signor Panish: Mettiamolo giù. È il 1° maggio.

Panish: Qui riporta il primo maggio, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Adesso andiamo all’email prima di questa.

Gongaware: Ma questa è una bozza. Noi non sappiamo quanto questo è stato vicino ad essere firmato o pronto per la firma.

Panish: Lei sa che il dottor Murray lo ha firmato e ri-inviato indietro, uno degli accordi, non lo sa, signore?

Gongaware: Non lo so.

Panish: Lei non ha mai sentito questo prima di oggi; Il dottor Murray ha firmato l’accordo e lo ha faxato ad AEG prima che Michael Jackson morisse?

Gongaware: Io credo abbia firmato uno di essi, ma io non so se questo ero uno di quelli o –

Panish: Non le ho chiesto questo, signore.

 

Signor Putnam: Può essere consentito al teste di rispondere?

Giudice: Lasci che lui finisca la sua risposta. Ha finito di rispondere?

Gongaware: Si.

Giudice: Ok.

 

Panish: Ok. Quindi lei ci ha detto che AEG non paga nessuno per un lavoro che non ha fatto; giusto?

Gongaware: Normalmente no.

Panish: Ok. Bene, andiamo a vedere quello che il signor Woolley le ha inviato. Andiamo alla prima email. Ok. Perché lei non ha letto quello che le è stato inviato, signore?

 

Giudice: Beh, lei è stato reindirizzato su questo; giusto?

Signor Panish: Beh, lui dice di averla ricevuta. Non contesta questo.

Giudice: Beh, lui dice che questa gli è stata inviata.

Signor Panish: Giusto.

 

Panish: Glielo hanno copiato. Cosa dice? Lo legga, signore.

Gongaware: “Mi dispiace per il lungo ritardo nell'ottenere questo, ma spero che con il vostro input e i vostri commenti si potrà disporre del contratto in modo rapido e organizzare il pagamento delle rette di maggio e giugno.”

Panish: Quindi questo significa che il dottor Murray avrebbe lavorato a maggio, non è così, signore? Perché lei non paga le persone per un lavoro che non hanno fatto, vero?

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento Vostro Onore.

Giudice: Respinta.

Gongaware: Beh, noi non lo avremmo mai pagato. Noi gli avremmo anticipato il denaro basandoci sulle istruzioni di Michael.

Panish: Dice questo, signore, la lettera? Che “se lei fa questo, noi le anticiperemo i soldi per le rette di maggio e giugno basandoci sulle istruzioni di Michael”? Dice questo da qualche parte in quella lettera, signore? In quella email?

Gongaware: Non qui.

Panish: Qui dice: “organizzare i pagamenti di maggio.” Questo significa che lui ha lavorato a maggio, sempre perché lei non paga qualcuno che non ha lavorato per lei; lo fa, signore? 

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

Gongaware: Lui stava lavorando per Michael Jackson. Lui non stava lavorando per noi.

Panish: Come Lou Ferrigno; giusto?

Gongaware: Lui era sotto la direzione di Michael Jackson, si.

Panish: Bene, il contratto prevedeva che AEG dicesse al dottor Murray cosa fare, non è così, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento.

Giudice: Mi scusi, può ripeterlo?

Signor Panish: Lo riformulerò.

 

Panish: Lei, signore, dal momento che lui era il medico di Michael, stava rappresentando AEG che entrava nel contratto con il medico, non è vero, signore?

Gongaware: Io penso che Michael era una parte del contratto.

Panish: Oh, lo era?

Gongaware: Credo di si.

Panish: Bene, lei ci ha detto di non averlo mai visto. Come fa a saperlo?

Gongaware: Io so che non lo ha mai firmato e questo era parte dell’accordo.

Panish: Bene, andiamo a vedere chi sono le parti dell’accordo, se vuole entrare nella questione, signore.

Signor Panish: Si possono mettere in alto le parti che rappresentano il contratto?

Panish: E perché lei non legge per noi, signor Gongaware, chi sono le parti del contratto?

 

Signor Putnam: Noi dobbiamo solo cambiare reperto Vostro Onore.

Signor Panish: E’ uno degli allegati al reperto -- 

Giudice: Io credo che questo sia – l’allegato a quella email.

Signora Stebbins: Non lo è, Vostro Onore. Io credo sia una differente versione del contratto.

Signor Panish: Andiamo alla prima pagina.

Giudice: Ok. Facciamo in modo che sia giusto.

Signor Panish: 266 –

Giudice: Giusto.

Signor Panish: -- pagina 4.

Signor Putnam: Questo è quello giusto, Vostro Onore.

Giudice: Ok. Grazie.

Signor Panish: Ok. Torniamo indietro.

 

Panish: Quindi è lo stesso “Recitals”.

Gongaware: Sto guardando -- questo è lo stesso di quello? (mostra il documento)

Panish: Si. È lo stesso, signore. Vede il paragrafo B? E’ la prima frase, dove si dice questo, signore?

Gongaware: B?

Panish: No. In cima alla pagina. “Questo accordo per imprenditori indipendenti.” Può leggerlo per noi?

Gongaware: “Questo accordo per imprenditore indipendente – questo accordo --  si è reso efficace a partire da giugno” – in bianco – “2009 da e tra AEG Live Producton, LLC – produttore – e dottor Conrad Murray – Dr. Murray.”

Panish: Punto?

Gongaware: Punto.

Panish: Lei ha mai visto un accordo che elenca Michael Jackson come una parte del contratto?

Gongaware: Io non ho mai visto alcun accordo o bozza di questo.

Panish: Ok. È abbastanza corretto. Quindi se lui era il dottore di Michael Jackson – il dottore personale, come lei ci ha detto numerose volte – perché è AEG che entra nel contratto con lui se non vuole avere il controllo su di lui?

Gongaware: Beh, perché su istruzione di Michael noi lo avremmo pagato.

Panish: Questa non era la mia domanda, signore. Perché è –

Gongaware: Beh, è per questo che noi saremmo entrati in un accordo.

Panish: Michael Jackson le ha detto di entrare in un accordo scritto con il dottor Murray?

Gongaware: Se lui mi ha dato istruzione di entrare in un accordo scritto?

Panish: Si.

Gongaware: No.

Panish: Perché lei ci ha detto tutto quello che è stato detto nelle conversazioni, e che lei avrebbe ottenuto un contratto scritto con il dottor Murray non è mai stato detto; è così, signore?

Gongaware: Non con Michael, no.

Panish: No. Era AEG che decideva di avere un accordo scritto con il dottor Murray, non è così; signore?

Gongaware: Ho il sospetto che sia così, si.

Panish: Adesso, signore, lei si sarebbe aspettato che il dottor Murray, proprio come Lou Ferrigno, sarebbe stato pagato se avrebbe lavorato per AEG e avrebbe fornito i suoi servizi per conto di AEG; non è vero, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Lui non lavorava per AEG.

Panish: Lei ci ha detto che ha ricevuto una chiamata dal signor Michael Amir in cui le ha detto: “Avremmo bisogno di concludere un accordo tra Michael e il dottor Murray”; Corretto?

Gongaware: Qualcosa del genere. Ricordo questo.

Panish: Beh, andiamo a vedere quello che ha detto ieri. Reperto numero 5822 dal 20 al 27. Vediamo cosa ha detto ai suoi avvocati ieri.

Signor Panish: Possiamo proseguire direttamente, Vostro Onore?

(10minuti di pausa)

 

Signor Panish: Buongiorno signor Gongaware:

Gongaware: Salve.

Panish: Ha avuto occasione di incontrare I suoi avvocati durante la pausa?

Gongaware: Ci siamo salutati.

Panish: Beh, ha letto la testimonianza che le ho mostrato appena prima della pausa?

Gongaware: No.

Panish: Ok. Gliela mostrerò dopo. Questo è il reperto 5822, dalla linea 20 alla 27. È la sua testimonianza  sotto giuramento di ieri pomeriggio (Mostra il documento)

E questo riguarda la seconda chiamata – riguarda il dottor Murray; Ok? Ricorda questa chiamata?

 D: Come è avvenuta questa chiamata?

 R: Ero al Center Staging e ho ricevuto una chiamata da Michael Amir Williams. Lui e Michael   Jackson erano in strada per andare alle prove. Io credo che anche Frank fosse con loro. 

Panish: Ricorda questa testimonianza, signore?

Gongaware: Si.

Panish: E dopo dice: “ma loro erano in viaggio, e lui ha detto” – questo è fratello Michael Amir Williams; è andata così? “Lui”?

Gongaware: Si, dovrebbe essere andata così.

Panish: Lui dice: “Sai, noi avremmo bisogno di fare un accordo con il dottor Murray”. 
Ho letto questo correttamente, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Quindi prima lei dice che Fratello Michael le ha detto così, lei, Paul Gongaware, avrà bisogno di concludere un accordo con il dottor Murray; giusto? Questo è quello che lei ha detto; corretto?

Gongaware: Si.

Panish: E poi lei ha cambiato questo in: “noi avremmo bisogno di concludere un accordo”; giusto?

Gongaware: E’ quello che ho detto.

Panish: In entrambi i casi, sia che sia lei o voi, lei è coinvolto nell'ottenere la conclusione di un accordo con il dottor Murray; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Era lei che aveva il compito con la responsabilità di stipulare un accordo con il dottor Murray; corretto?

 

Signor Putnam: Obiezione. Travisa la testimonianza precedente.

Giudice: Respinta.

 

Panish: Signore, lei era l’unico ad aver la necessità di concludere un accordo con il dottor Murray;  non è vero?

Gongaware: In questa chiamata sono stato incaricato di ottenere – sa, determinare come sarebbe stato pagato.

Panish: Ok. Beh, andiamo a vedere cosa ha detto nella pagina seguente, signore. A proposito, lei non ha mai detto di essere stato incaricato di determinare come lui sarebbe stato pagato in questa testimonianza; lo ha detto, signore?

Gongaware: No. È questo quello che ho detto.

Panish: Lei da qualche parte ha detto come lui sarebbe stato pagato? Me lo sono perso? È da qualche parte qui signore?

Gongaware: No.

Panish: Okay. Bene, andiamo a vedere quello che lei ha detto, pagina 5823, dalla linea 10 alla linea 16. Andiamo a vedere cosa ha testimoniato sotto giuramento dopo.

              D: Questo è il suo avvocato: “Mi dica di più riguardo a questa chiamata. Quindi lei   ha sentito questo da Michael Amir Williams. Cosa le ha detto esattamente? Michael Amir Williams, in pratica.”

R: Io non lo so esattamente, ma lui ha detto: “noi avremmo bisogno di assumere il dottor Murray.”

Panish: L’ho letto bene, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Quella era la sua testimonianza sotto giuramento di ieri, non è così, signore?

Gongaware: Si.

Panish: E lei ha seguito quelle istruzioni; non è così, signore?

Gongaware: Io ho fatto quello che Michael ha chiesto, si. E il “noi” qui, credo, è riferito a Michael Jackson.

Panish: Io non – oh, Michael Jackson. Lui aveva un topo in tasca.

Gongaware: Si. C’era Michael Amir con lui.

Panish: “Noi abbiamo bisogno di assumere il dottor Murray.” Prima lei ha detto di essere stato l’unico ad avere questa responsabilità; corretto?

Gongaware: Ero incaricato di stipulare un accordo. Determinare quale sarebbe stato il compenso.

Panish: Se era già il dottore personale di Michael Jackson, perché aveva bisogno di assumerlo?

Gongaware: Noi stavamo parlando di Londra.

Panish: Ok.

Gongaware: Di portarlo a Londra.

Panish: Lui aveva bisogno di assumere il suo dottore personale? Lei continua a dirci: “era il suo dottore personale.” Lui non aveva bisogno di assumere il suo dottore personale, doveva?

Gongaware: Uhm, io credo lui stesse parlando riguardo al prendere accordi per pagarlo.

Panish: Lui non lo pagava prima quando era il suo dottore personale?

Gongaware: Non ne ho idea.

Panish: Ok. Signore, lei ha fatto esattamente quello che fratello Michael le ha chiesto di fare e lei ha assunto e ottenuto un accordo con il dottor Murray; non è così, signore?

Gongaware: No.

Panish: Andiamo a vedere cosa ha risposto dopo quella email, reperto 175. Lei voleva riferire immediatamente a Michael Amir Williams quello che stavate facendo; giusto?

Gongaware: A Michael Jackson, si, attraverso Michael Amir Williams, si.

Panish: Lei ha anche spedito un email a Michael Jackson a quel tempo, signore?

Gongaware: No. Io non avevo un suo indirizzo email.

Panish: Quindi la risposta è “no”?  

Gongaware: La risposta è “no.”

Panish: Ok. E lei ha inviato un’email di risposta – con l’oggetto: “Dr. Murray” -- dopo che le è stato detto di assumere il dottor Murray; corretto?

Gongaware: Mi è stato detto di negoziare il suo compenso.

Panish: Ok. Vuol dire che un qualsiasi punto della testimonianza che lei ha dato dice che le è stato detto di negoziare il suo compenso, signore?

Gongaware: Quello è – io ricordo questo – si. Voglio dire, io non so quello che dice lì, ma conosco quale processo si è svolto qui.

Panish: Bene, torniamo indietro e vediamo cosa ha detto ieri, signore. Non la stavo interrogando io ieri; ero io, signore?

Gongaware: No, non credo.

Panish: OK. I suoi avvocati stavano andando avanti ad interrogarla, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Lei ha mai detto ai suoi avvocati nella sua testimonianza che il suo lavoro era solo quello di stabilire la compensazione per il dottor Murray quando lei ha testimoniato?

Gongaware: Questa è la parte che ho fatto.

Panish: Bene, perché non legge quello che ha detto, signore?

Gongaware: Io non lo so esattamente, ma lui ha detto: “Avremmo bisogno di assumere il dottor Murray.”

Panish: Sta dicendo che lei, Paul, aveva solo bisogno di fare i negoziati per la compensazione? Ha mai testimoniato questo quando i suoi avvocati l’hanno interrogata in questa aula, signore?

Gongaware: Non mi ricordo. Ma questo è quello che è successo.

Panish: Bene, andiamo a vedere cosa dice l’email. Torniamo al reperto 175. Lei scrive – lei vuole tornare indietro e proseguire con fratello Michael. Lei ci ha detto questo ieri quando i suoi avvocati l’hanno interrogata? 

Gongaware: Si.

Panish: E cosa dice a Michael? “Concluso a 150 mila dollari al mese per MJ”; giusto?

Gongaware: Si. Io ho detto questo  – “per MJ” non è ingiallito fuori da qui, ma si.

 

Signor Panish: Era giallo per lui.

Panish: Lei è un tipo creativo, lo è? I suoi avvocati ci hanno detto che lei non era un tipo creativo. Adesso lo è?

Gongaware: Io non penso di esserlo, no.

Panish: Lei è un gag guy; giusto?

Gongaware:  Non so che cosa significhi, signore?

Panish: Lei ci ha parlato per tre giorni delle gag. Non era lei che si occupava delle gag? Non è lei il gag guy?

Gongaware: Mi occupavo di parte di esse.

Panish: Parte del suo lavoro era essere un gag guy, giusto?

Gongaware: Mai sentito messo in questo modo, ma -

Panish: Ok. Beh, questo non è un termine mio. È un termine che ha usato lei, giusto?

Gongaware: Gag guy non è un mio termine, ma –

Panish: Vuole ammettere che parte del suo lavoro era essere un gag guy?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento signore.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Io – quella parte del mio lavoro era di occuparmi degli effetti speciali.

Panish: E, signore, erano gag – quando lei ha sentito la parola “gag” questo significava che stava provando a trarre in inganno qualcuno. Vuol dire la stessa cosa per lei?

Gongaware: No. Io penso che questo sia diverso. Quello è un termine dello show business. Una gag è un effetto speciale o una cosa speciale all’interno dello show. 

Panish: Lei ha mai sentito il termine “gag” usato come un gioco per ingannare qualcuno? “Tirare una gag a qualcuno”. Ha mai sentito questo?

Gongaware: Si, l’avevo già sentito, ma non è quello a cui mi riferivo io quando ho parlato riguardo a questo.

Panish: E le email in cui dice di stare solo giocando, queste erano gag?

Gongaware: No quelli erano scherzi.

Panish: Va bene. E questo dottore stava per ottenere il ribasso del valore di tutta la sua pratica in 10 giorni, giusto? E poi stava ottenendo un lavoro a tempo pieno; giusto?

Gongaware: Se lui sarebbe stato assunto, ci sarebbero voluti 10 giorni prima vi vederne gli effetti.

Panish: Qua dice: “se il dottore sarebbe stato assunto, ci sarebbero voluti 10 giorni per abbassare il valore della sua pratica”.

Gongaware: No, qui non dice così.

Panish: Ok. E quando fratello Michael le ha detto di fare un accordo con il dottor Murray e di assumerlo, questo è quello che lei ha inviato in risposta a fratello Michael; non è così, signore?

Gongaware: Non ho risposto questo a lui.

Panish: Lei non ha mai chiamato lui, signore?

Gongaware: Io credo di averlo fatto tramite email.

Panish: Questa è l’unica comunicazione in risposta al discorso di fratello Michael a proposito del mantenimento o assunzione del dottor Murray; non è vero, signore?

Gongaware: Si, da quello che ricordo.

Panish: Ora, signore, lei ci ha detto ieri o il giorno prima, non ricordo, che lei era nell’HiStory Tour; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E al Dangerous Tour; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E lei ci ha detto che non è mai stato preoccupato riguardo a Michael Jackson, perché quando le luci si accendevano, lui era sempre lì a esibirsi; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Sempre; giusto? Questo è quello che lei ci ha detto. Non dice a volte, ma la maggior parte del tempo. Lei ha detto che era sempre lì; non è così, signore?

Signor Putnam: Obiezione. Travisa la testimonianza precedente Vostro Onore.

Giudice: Respinta.

Gongaware: Uhm, vorrei vedere quello a cui si riferisce nello specifico. Ma, si.

Panish: Ok. Signore, quale si è tenuto prima, il Dangerous o HiStory?

Gongaware: Dangerous.

Panish: Ok. E al Dangerous Tour, Michael era sempre lì quando le luci si accendevano?

Gongaware: Lui ha fatto cancellare molti show in quel tour.

Panish: Quindi la risposta è, lui non era sempre lì, come lei ha testimoniato; lui era lì, signore?

Gongaware: Beh, se lui era lì, si sarebbe esibito.

Panish: Signore, lui era a Banglkok e non si è esibito; non è così, signore? Non è vero?

Gongaware: Si.

Panish: Lui era in South America e non si è esibito; non è così, signore?  

Gongaware: Questo è vero.

Panish: Lui era in Messico e non si è esibito; non è così, signore?

Gongaware: Lui ha fatto tutti gli show in Messico.

Panish: Li ha fatti? Non ha mai cancellato nessuno show in Messico?

Gongaware: Ne ha spostati un paio.

Panish: E infatti, signore, il dottor Finkelstein, il suo grande amico da oltre 35 anni, era in tour con voi; non è così, signore?

Gongaware: Era nella terza tappa del Dangerous.

Panish: Era Finkelstein; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Quando è stata l’ultima volta che ha parlato con lui, signore?

Gongaware: Un paio di mesi fa.

Panish: E il dottor Finkelstein, signore, lei sa che ha dato una testimonianza sotto giuramento in questo caso?

Gongaware: Io credo che abbia deposto.

Panish: Bene, i suoi avvocati le hanno posto delle domande riguardo alle cose che il dottor Finkelstein – se lui dice questo, potrebbero essere vere. Lei ricorda queste domande, signore?

Gongaware: In generale, si.

Panish: E il dottor Finkelstein, per quanto lei ne sappia, è uno specialista in medicina delle dipendenze dal 1995. Non è vero, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Io non so quanto specificamente, ma egli pratica ora dipendenza, si. O parte di essa.

Panish: Bene, nei primi anni '90/95, stava lavorando presso un centro di disintossicazione che forniva disintossicazione medica; non era cosi, signore, nel momento in cui lo ha portato in tour?

Gongaware: Non lo so.

Panish: Lei non sa quello che il suo grande amico da 35 anni stava facendo?

Gongaware: Nei primi anni  ‘90, Io non so – io non so dove lui stava lavorando. Lui era – lui esercitava la sua professione. So questo.

Panish: Bene, il dottor Finkelstein le ha detto, signore – era consapevole che stava somministrando delle iniezioni di Demerol a Michael Jackson durante il tour?

Gongaware: No.

Panish: Lei sta negando che il dottor Finkelstein glielo ha detto?

Gongaware: Ci sono state due occasioni dove lui mi ha detto che lo stava trattando, ma lui non ha menzionato il Demerol o iniezioni o qualsiasi altra cosa del genere.

Panish: Ma lei ha testimoniato nella sua deposizione, signore, che lui non ha mai parlato di questo con lei, non è così; signore, quando lei ha dato la sua testimonianza sotto giuramento il 20 dicembre? Non ha detto, signore, che il dottor Finkelstein non ha mai discusso il trattamento del paziente con lei? Non è così?

Gongaware: Si. Non lo ha fatto.

Panish: Questo è un “si”? Ha testimoniato questo?

Gongaware: Si, l’ho fatto. Questa è una delle cose che penso di aver cambiato.

Panish: Bene, signore, il dottor Finkelstein le ha detto che il dottor Forecast, anche lui in tour, aveva nella sua borsa degli antidolorifici da dare a Michael Jackson, non è così, signore?

Gongaware: No. Io non ricordo questo.

Panish: Lei sta dicendo che non glielo ha detto, o che lei non ricorda se lui gliene ha parlato?

Gongaware: Io non credo che lui me lo abbia detto.

Panish: Ok. E il dottor Finkelstein le ha detto che lui pensava che Michael Jackson avesse un problema con gli antidolorifici durante il Dangerous Tour; lo ha fatto, signore?

Gongaware: No. Non credo. Non ricordo sia andata in questo modo.

Panish: Così se il suo grande amico da 35 anni ha testimoniato questo, potrebbe aver dato una falsa testimonianza; corretto?

Gongaware: Io non ricordo di aver appreso qualcosa relativo a ogni sorta di problemi di dipendenza o problemi con i farmaci fino a che il tour non è finito.

Panish: La mia domanda è, signore: se il suo grande amico da 35 anni, il dottor Finkelstein, ha testimoniato e lo ha fatto sotto giuramento che lui ha detto durante il tour di credere che Michael Jackson aveva un problema di dipendenza con i farmaci da prescrizione, questa sarebbe una falsa testimonianza; corretto?  

Gongaware: Io non penso, io – si. Io non ricordo quello che è accaduto.

Panish: Bene, io non ricordo, o, è falso quello che lui dice di averle detto?

Gongaware: Io non ricordo che lui mi abbia detto questo.

Panish: Ok. Lei nega che lui le abbia detto questo, signore?

Gongaware: Si. Io non penso che lui mi abbia detto questo.

Panish: Ok. Se il suo grande amico da 35 anni dice che le ha detto in tour che secondo la sua opinione, come dottore del tour, Michael Jackson aveva un problema con i farmaci da prescrizione durante il tour, e glielo ha detto durante il tour, questa è una falsa testimonianza data dal suo amico da 35 anni contro di lei; corretto?

Gongaware:  Credo che sia sbagliato.

Panish: Quindi è falso; giusto?

Gongaware: Io credo che si sia sbagliato.

Panish: E’ falso?

Gongaware: Io credo che si sia sbagliato.

Panish: Ok. E il dottor Finkelstein, se ha testimoniato che ha messo a Michael Jackson una flebo di morfina per 24 ore in quel tour, sarebbe anche questa falsa testimonianza; giusto?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento, questo loro non glielo hanno mai chiesto –

Giudice: Accolta.

 

Panish: Il dottor Finkelstein le ha detto che ha messo una flebo di morfina a Michael Jackson per 24 ore?

Gongaware: No.

Panish: Il dottor Finkelstein ha detto a tutti i promoter di quel tour, incluso lei – e io so che lei non era un promoter – che secondo la sua opinione, Michael Jackson aveva un problema con i farmaci da prescrizione?

Gongaware: No.

Panish: Aveva ragione; non è così, signore?

Gongaware: Abbiamo scoperto, sì, che c'è stato un problema con i farmaci da prescrizione.

Panish: E quando il dottor Finkelstein l’ha detto a tutti i promoter e a lei, nessuno lo ha ascoltato; lo avete fatto?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento.

Giudice: Accolta.

 

Panish: Lei ascoltava il dottor Finkelstein quando le diceva di credere che Michael Jackson avesse un problema con i farmaci da prescrizione in quel tour?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento. È polemico.

Giudice: Accolta. Ha già detto che lui non gli ha mai detto questo. Lui lo nega.

Signor Panish: Ok.

 

Panish: Lei ha parlato con il dottor Finkelstein in quel tour ogni giorno; non è vero, signore?

Gongaware: Si, molto.

Panish: E il dottor Finkelstein, non era nemmeno il dottore di quel tour che avrebbe dovuto trattare Michael Jackson; era lui?

Gongaware: No, lui era il -- fu inviato per la crew e la band.

Panish: Quindi questo significa che non doveva essere trattato il dottor – o il signor Jackson; giusto?

Gongaware: Il suo lavoro era di trattare la crew e la band.

Panish: E il signor Jackson doveva essere trattato dal dottor Forecast, un anestesista di Londra, in quel tour; corretto?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento.

Giudice: Respinta, se lui lo sa.

 

Gongaware: Il dottor Forecast era il suo dottore, ma io non so quale fosse la sua specializzazione.

Panish: Bene, lei sa che stava trattando Michael Jackson in quel tour, non è così, signore?

Gongaware: Io sapevo che lui era il medico personale di Michael Jackson, si.

Panish: Durante il tour?

Gongaware: Durante il tour.

Panish: Ora, Il dottor Ratner, lo conosce?

Gongaware: No.

Panish: Lei non ma mai sentito questo nome prima di oggi: Dr. Ratner?

Gongaware: No.

Panish: E, signore, nell’HiStoy Tour, ha detto che aveva a che fare con parte di questo; giusto?

Gongaware: Si. Io mi occupavo dell’intero tour.

Panish: Ok. E aveva gli itinerari delle persone partecipanti al tour, i nomi e le camere, e chi le occupava?

Gongaware: Da qualche parte.

Panish: Ok. Il dottor Ratner e lei siete andati in South Africa in quel tour, signore?

Gongaware: Penso alla fine, lo abbiamo fatto, sì.

Panish: E il dottor Ratner, lui ha viaggiato per una parte del tour con il signor Jackson; non è così, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Io non credo.

Panish: Beh, lei ha i documenti, non è così, signore, che dicono che lui ha viaggiato con voi in tour?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento.

Signor Panish: Ha appena detto che lo ha fatto.

Giudice: Respinta, se li ha.

 

Gongaware: Io non ricordo per niente se il dottor Ratner era presente durante il tour.

Panish: Questa non era la mia domanda, signore. La mia domanda era: lei ha i documenti che dicono chi era in tour e di cosa fossero incaricati; non è così, signore?

Gongaware: Io non so se ho ancora l’itinerario del tour o no.

Panish: Lei dispone di documenti che affermano chi c’era in tour e quali camere occupava, non è vero, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento Vostro Onore.

Giudice: Respinta. La domanda è: lei ha i documenti?

 

Gongaware: Io non se ho questi o meno. Non so se li ho ancora.

Panish: Beh, la sua politica non è quella di salvare tutta la memorabilia di un tour; non è così, signore?

Gongaware: Generalmente lo faccio, si.

Panish: Perché – voglio dire, questo è il più grande artista di tutti i tempi con cui lei ha lavorato. Si desidera tenere la memorabilia. Questo è parte dell’essere nel business; giusto?

Gongaware: Non per me.

Panish: Lei non colleziona memorabilia?

Gongaware: Memorabilia? Non proprio.

Panish: Lei colleziona chitarre?

Gongaware: No.

Panish: Lei non collaziona alcun tipo di memorabilia? È questa la sua testimonianza?

Gongaware: Non proprio.

Panish: Questo “non proprio” vuol dire : “no”, “si”, “forse”, “parzialmente”? Cosa vuol dire?

Gongaware: Io non so. Potrei avere ancora un paio di t-shirt del tour, o una giacca, o qualcosa del genere. Ma non le colleziono.

Panish: Non ha visto il signor Jackson indossare un patch durante quel tour, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione. È vago rispetto al "tour".

Giudice: Vago come rispetto a “patch”. Accolta.

 

Panish: Duragesic patch [Cerotti farmaceutici. NdT]. Lei non sa cosa sia, signore?

Gongaware: No.

Panish: Lei non conosce i patche che infondono farmaci per il dolore a un individuo?

Gongaware: No, non li conosco.

Panish: Lei non ricorda questo del Dangerous Tour, signore?

Gongaware: No.

Panish: Ok. Lei ci ha detto che – Travis Payne, lei lo conosce bene; giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Lei ha appreso che Travis Payne ha visto il signor Jackson in una condizione che lui ha descritto come “assistito e sotto l'influenza di farmaci da prescrizione alle prove”?

Gongaware: In This Is It?

Panish: In This Is It.

Gongaware: No, non lo so.

Panish: Ok. Beh, Kenny Ortega era lì. Come lei ci ha detto, lui era il responsabile della sicurezza in generale e della sicurezza dell'artista; giusto?

 

Signor Putnam: Obiezione. Travisa la testimonianza precedente.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Posso vederlo?

Panish: Io so che le è stato chiesto questo da quando i suoi avvocati hanno detto che travisava la sua testimonianza, andiamo a vedere quello che lei ha detto, pagina 5787, da 6 a 19, ieri quando i suoi avvocati l’hanno interrogata. Lei non ricorda quello che lei ha detto ieri riguardo ai doveri del lavoro di Kenny Ortega?

Gongaware: Io non sono sicuro di quello a cui lei si sta riferendo qui.

Panish: Ok. Andiamo a vedere quello che lei ha detto. Qui dice:

              DOMANDA:  Sto notando che il signor Ortega ha ripetutamente chiesto - parla riguardo alle ragioni di sicurezza per il signor Jackson - si prega di tenerlo su, eccetera. Questo la sorprende?

RISPOSTA: No, no. Kenny era molto attento.

D: Cosa vuole dire con questo?

R: Uhm, lui era – lui aveva sempre in mente la sicurezza. Lui era sempre preoccupato riguardo alla sicurezza in generale e riguardo ai suoi artisti.

 

Panish: Ha detto lei questo, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione, Vostro Onore. Questo è un impeachment improprio. Qui non dice questo.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Questo dice ciò, si.

Panish: Si. E Kenny, parte del suo lavoro, come lei mi ha detto, riguardava la sicurezza, perché lui era il regista; giusto?

 

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Si. Kenny era preoccupato riguardo alla sicurezza.

Panish: Beh, quello era parte del suo lavoro come regista dello show; non è così, signore?

 

Signor Putnam: Stessa obiezione.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Io sono sicuro che lui volesse che i suoi artisti fossero al sicuro.

Panish: Signore, è di primaria importanza la sicurezza a AEG Live?

Gongaware: Uhm –

Panish: Non è lì.

Signor Panish: Può metterlo giù. Non vorrei confonderla.

Panish: Lei sa cosa significhi ‘di primaria importanza’, signore? Lei lo ha usato l’altro giorno, non è così? ‘Di primaria importanza’?

Gongaware: Non ricordo.

Panish: Lei sa cosa significa ‘di primaria importanza’?

Gongaware: Significa ‘importante’; immagino, si.

Panish: Ok. Per AEG Live la sicurezza è di primaria importanza?

Gongaware: La sicurezza dovrebbe essere importante sempre.

Panish: Ok. E chi della AEG Live era responsabile per la sicurezza alle prove?

Gongaware: Io credo che nessuno sia stato specificatamente indicato come il responsabile della sicurezza.

Panish: Quindi nessuno era stato incaricato di occuparsi della sicurezza alle prove per This Is It; è così?

Gongaware: Io non credo che qualcuno sia stato specificatamente indicato come il responsabile della sicurezza.

Panish: Quindi è vero o no, signore, che nessuno della AEG Live era responsabile per la sicurezza alle prove; corretto?

Gongaware: Voglio dire, penso che sia compito di tutti essere a conoscenza della sicurezza. Ma se c'era qualcuno in particolare incaricato, non lo so.

Panish: Quindi lei non sa se qualcuno della AEG Live avrebbe dovuto assicurarsi che vi era un ambiente di lavoro sicuro; corretto?

Gongaware: No.

Panish: Ok. E il signor Ortega, egli non era responsabile di assicurarsi che l'artista fosse al sicuro, non era lui?

Gongaware: Beh, io sono sicuro che lui fosse preoccupato riguardo alla sicurezza dell’artista, si.

Panish: Beh, lui non lo avrebbe lasciato andare sul palco perché era preoccupato che potesse farsi male; non è vero, signore?

Gongaware: Lei si sta riferendo, credo al 19.

Panish: Mi riferisco a quello che lei vuole dire, signore. Il signor Ortega qualche volta non ha lasciato il signor Jackson provare perché aveva problemi di sicurezza? "Sì” o “No"?

Gongaware: Si.

Panish: E questo è quello che lei si sarebbe aspettato facesse per conto di AEG Live; non è vero, signore?

Gongaware: Io penso – si. Ci aspettiamo che tutti siano al sicuro e che agiscano in sicurezza.

Panish: Ma si sarebbe certamente aspettato che il regista responsabile dello show si preoccupasse della sicurezza del bene più importante per lo spettacolo; non è vero, signore?

Gongaware: Si.

Panish: E il signor Ortega era preoccupato riguardo alla sicurezza del signor Jackson e alla sua salute; non lo era, signore?

Gongaware: Si, io credo che lui lo fosse.

Panish: Ed è per questo che lui ha inviato email a tutti in proposito; non è così, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione. Manca di fondamento ed è speculazione.

Giudice: Accolta.

Signor Panish: Ok.

 

Panish: Ora, signore, lei ci ha detto riguardo a questo che non ha mai avuto nemmeno una volta qualche tipo di preoccupazione per la salute Michael Jackson eccetto per la data del 19 giugno; giusto?

Gongaware: Giusto.

Panish: Ok. E questo è avvenuto nonostante Bugzee, colui che lei ha detto non essere una “regina del dramma”, abbia visto il signor Jackson ogni giorno e abbia detto in un’email che ha visto il signor Jackson deteriorarsi davanti ai suoi occhi per oltre 8 settimane; corretto? Questo non l’ha preoccupata per niente; lo ha fatto, signore?

Gongaware: Beh, io ho avuto i miei input. Anch’io ho visto Michael Jackson e questo certamente non mi ha fatto mettere in allarme.

Panish: Questo non l’ha preoccupata per niente, signore?

Gongaware: Non mi ha certamente allarmato.

Panish: L’ha preoccupata o no, signore?

Gongaware: No, non particolarmente.

Panish: Questo è un “si” o un “no”?

Gongaware: Beh, è un – io non avevo una particolare preoccupazione.

Panish: Quindi lei non era preoccupato?

Gongaware: Beh, voglio dire, sei sempre preoccupato di tutto.

Panish: Lei ha avuto un meeting con Michael Jackson; non è così, signore, quando lui ha firmato il contratto?

Gongaware: Si.

Panish: E lui -- secondo altri, non sarebbe vero che ha letto ogni parola del contratto?

Gongaware: Questo è giusto.

Panish: E lei ha detto anche questo; giusto?

Gongaware: L’ho fatto.

Panish: E lei, o qualcun altro di AEG non ha mai spedito il contratto tra AEG e il dottor Murray al signor Jackson, o ad uno qualsiasi dei suoi rappresentanti; corretto?

 

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Non lo so.

Panish: Lei certamente ignora se qualcuno di AEG ha fornito tale contratto al signor Jackson o a qualcuno dei suoi rappresentanti; corretto?

Gongaware: Io non ne sono a conoscenza, no.

Panish: E, signore, quando lei stava negoziando con Travis Payne, c’è stato un problema e lei lo ha affrontato con lo staff di Michael Jackson per concludere il contratto; non è così, signore?

Gongaware: Io credo di averlo affrontato con il suo manager.

Panish: Frank DiLeo?

Gongaware: Si.

Panish: Ok. Perchè c’era un problema e lei lo ha fatto per questo e non desiderava occuparsene più; giusto?

Gongaware: Con quel contratto ero in una posizione che non mi permetteva di spostarmi ulteriormente in avanti.

Panish: Beh, andiamo a vedere l’allegato al reperto 266. Ora, questo è quello che è stato detto a lei e a Conrad Murray?

Gongaware: Si.

Panish: Qui dice –

 

Signor Putnam: Vostro Onore, questo manca di fondamento. Lui ha detto che non ha mai visto questo prima di oggi.

Signor Panish: Gli è stato inviato.

Giudice: Respinta.

Signor Panish: Quello che lui –

Giudice:  E' questo quello che è stato inviato a lui, però?

Signor Panish: Si.

 

Panish: Lei non sta discutendo di averlo ricevuto; vero, signore?

Gongaware: Io non l’ho mai ricevuto e non l’ho mai letto.

Panish: Aspetti un attimo. Lei lo ha ricevuto o no?

Gongaware: L’ho ricevuto, ma non l’ho letto.

Panish: Beh, perché non lo legge adesso per noi, signore. Cosa si dice sulle responsabilità che il dottor Murray aveva in questi documenti che le sono stati spediti il 16 giugno 2009?

 

Signor Putnam: Stessa obiezione Vostro Onore.

Giudice: Qual è la sua obiezione?

Signor Putnam: La mia obiezione è che lui non lo ha mai visto. Non ha le basi per dire qualcosa.

Giudice: Lo ha visto adesso. Respinta. Gli è stato spedito. Tutto a posto.

 

Gongaware: (Legge il contratto di Murray) “4. Responsabilità del dottor Murray. Senza in alcun modo limitare qualsiasi altro termine o disposizione del presente accordo o l'obbligo del dottor Murray qui di seguito, il dottor Murray deve: 4.1. Eseguire il servizio ragionevolmente richiesto dal produttore. 4.2. Rispettare tutte le leggi, le politiche, norme e regolamenti applicabili ai suoi servizi.

 

Signor Panish: Time out.

Signor Putnam: Vostro Onore –

Signor Panish: Io vorrei che leggesse solo il 4.1. Qual è il problema avvocato?

Giudice: C’è molto di più del 4.1?

Signor Putnam: Io vorrei solo che lui fosse in grado di terminare la sua risposta.

Signor Panish: No. Non c’è altro oltre il 4.1.

Giudice: Andiamo a leggere il 4.1. È solo quella linea?

Signor Panish: Si. E’ tutto lì.

Giudice: Ok. Una linea sola.

Gongaware: Lo leggo ancora, Vostro Onore?

 

Panish: Signor Gongaware – riprendiamolo da capo. Lo legga di nuovo.

Gongaware: (legge di nuovo il contratto di Murray) 4.1. Eseguire il servizio ragionevolmente richiesto dal produttore.

Panish: E lei, quando questa email le è arrivata, non l’ha mai inoltrata a qualcuno dello staff di Michael Jackson?

Gongaware: No.

Panish: E lei non sa se qualcuno della AEG ha fornito questo a Michael Jackson, al suo agente, al suo manager, ai suoi avvocati, o a qualcun altro; corretto?

Gongaware: Si. Non credo che lo avrebbero fatto fino a quando non avrebbero avuto un accordo di cui erano soddisfatti per la loro parte prima di poterlo trasmettere a chiunque altro.

Panish: Grazie. Ora, può rispondere alla mia domanda, signore?

Gongaware: E la sua domanda era?

Panish: Pensa che Michael Jackson sarebbe stato d’accordo con il paragrafo 4.1, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento.

Giudice: Accolta.

 

Panish: Lei o qualcuno di AEG, per sua conoscenza, ha mai inviato questa parte del contratto, o qualsiasi altro contratto, bozza, firma, tra il dottor Murray e AEG Live a Michael Jackson e al suo staff?

 

Signor Putnam: Obiezione. Già chiesto e risposto.

Signor Panish: Non ha risposto.

Giudice: Respinta. Beh, lei ha mai spedito questo a Michael Jackson?

Signor Panish: Glielo avevo già chiesto.

Giudice: Aspetti. Lei ha spedito questo a Michael Jackson?

Gongaware: No.

 

Panish: Lei sa se qualcuno della AEG, o qualcun altro dell’intera compagnia, lo ha mai spedito?

Gongaware: Io non mi occupavo di questo, quindi non so quello che qualcun altro ha fatto.

Panish: Quindi lei non lo sa.

Gongaware: Non lo so.

Panish: Ok.

Signor Panish: Come si spiega, Vostro Onore? Questo è -

Giudice: Tempo utile?

 

(Pausa pranzo)

 

Panish: Come va signor Gongaware?

Gongaware: Bene.

Panish: Siamo in dirittura d'arrivo, spero. Tutto ok?

Gongaware: Quanto è lungo il tratto di casa?

Panish: Non faremo ore di lavoro straordinario. Ok?

Gongaware: Ok.

Panish: Quarto trimestre. Ok, signore lei ha avuto occasione di incontrare i suoi avvocati durante il pranzo?

Gongaware: Abbiamo pranzato.

Panish: Non avete discusso del caso, giusto?

Gongaware: Abbiamo parlato di alcune cose, certo.

Panish: Ok. Io voglio mostrarle il reperto n. 8, 35-e. E’ lo stesso mostrato dal suo avvocato. Se lo ricorda, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Ed è il signor DiLeo?

Gongaware: Si.

Panish: E noi abbiamo sentito lei dirci molte volte chi era il signor DiLeo, giusto?

Gongaware: Si, signore.

Panish: Ok. Ora, questo è del 15 aprile, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E quel signore nella parte anteriore, il signor Payne, era lui l’uomo con cui avevate avuto dei problemi durante la negoziazione del suo contratto, giusto?

Gongaware: Con il suo agente, si.

Panish: Giusto. E lei ha consegnato questo al signor DiLeo, che a quel tempo lei credeva essere il manager di Michael Jackson, corretto?

Gongaware: Si.

Panish: E il contratto di Murray, lei non lo ha mai inoltrato al signor DiLeo o a qualcun altro per il signor Jackson, lo ha fatto?

Gongaware: No, non l’ho fatto.

Panish: Nessuno della AEG lo ha fatto, che lei sappia?

Gongaware: Io non lo so. Voglio dire, era ancora una bozza, quindi io non so dove -- dove si trovava.

Panish: Bene, signore, AEG era l’unica entità o persona di cui lei è a conoscenza a volere un contratto con il dottor Murray, corretto?

 

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento.

Giudice: Può rispondere per quanto ne sa. Respinta.

 

Gongaware: Io non – si, per quanto ne so.

Panish: E, signore, ieri lei ci ha detto di aver comunicato al signor DiLeo che il dottor Murray ha chiesto 5 milioni di dollari. Giusto?

Gongaware: Si, a quel punto l’ho fatto.

Panish: Lei ci ha detto questo ieri, non è così?

Gongaware: Io – lei ha detto – si, a quel punto io l’ho fatto.

Panish: E lei non l’ha mai girato a lui per negoziare, giusto?

Gongaware: No.

Panish: E lei ha anche detto di aver comunicato a Randy Phillips che il signor – o il dottor Murray ha chiesto 5 milioni, corretto?

Gongaware: Si.

Panish: Quando lo ha detto a Randy Phillips?

Gongaware: Potrei averlo fatto entro lo stesso giorno o forse un paio di giorni dopo, al massimo.

Panish: Quindi entro un giorno o due dalla sua conversazione, la sua prima conversazione?

Gongaware: Credo di si.

Panish: E il signor Phillips pensava fosse una bandiera rossa?

 

Signor Putnam: Obiezione, “bandiera rossa” è vago.

Giudice: Accolta.

 

Panish: Bene, signore, io voglio che lei assuma che il suo esperto – conosce Marty Hom?

Gongaware: Si, lo conosco.

Panish: Lei ha parlato con lui a proposito del Rolling Stones Tour, non è così?

Gongaware: Si, l’ho fatto.

Panish: E lei gli ha detto che avrebbe potuto volersi servire di lui per il tour dei Rolling Stones, giusto?

Gongaware: Io stavo controllando la sua disponibilità.

Panish: E lui le ha detto che gli saprebbe piaciuto lavorare al tour dei Rolling Stones, non è così?

Gongaware:  Gli sarebbe piaciuto, ma era legato a Fleetwood Mac.

Panish: E’ consapevole che AEG lo ha assunto per essere il loro perito in questo caso dopo che lei gli ha parlato dei Rolling Stones?

Gongaware: Credo che loro lo abbiano fatto, si.

Panish: Ha fatto riferimento a loro, non è così?

Gongaware: Ho dato loro dei nomi di alcuni ragazzi che erano degli esperti.

Panish: E uno di questi era il signor Hom, che lei ha considerato rispettabile nel settore, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E voglio che lei assuma che il signor Hom era già pronto a testimoniare quando il dottor Murray ha chiesto 5 milioni di dollari, in quanto questo poteva essere una bandiera rossa. Ok? Lei lo ha capito?

Gongaware: Ho capito, ma io non ho sentito questo da lui.

Panish: Ok. Lei non sarebbe stato d’accordo con questo, comunque, giusto?

Gongaware: Beh, come ho detto prima, le persone venivano costantemente a chiedermi molto di più di quello che -- il loro tasso di mercato sarebbe stato calcolato in relazione a Michael perché pensavano che lui avesse tutti i soldi del mondo.

Panish: La mia domanda era, signore, se era d'accordo o in disaccordo con il signor Hom che si trattava di una bandiera rossa il fatto che il dottor Murray avesse chiesto 5 milioni?

Gongaware: No, io non pensavo fosse una bandiera rossa.

Panish: Quindi lei era in disaccordo?

Gongaware: Io ero d’accordo.

Panish: Ha discusso questo caso con il signor Hom?

Gongaware: No.

Panish: Ora, signore, ieri quando i suoi avvocati la stavano interrogando, le hanno posto delle domande riguardo alla sua conversazione con Michael Amir. E io le ho chiesto quelle espressamente. Almeno ce n'era una, comunque, in particolare. Si ricorda?

Gongaware: Si.

Panish: Ora, signore, reperto 175 -- Non ho bisogno di metterlo di nuovo in evidenza, ma questo è uno di quei reperti in cui lei dice di averlo fatto – parafrasando, concluso a 150 per – al mese per MJ, qualcosa del genere. Ricorda quella email?

Gongaware: Si.

Panish: Ok. E, signore, le è stato chiesto dai suoi avvocati il tempo trascorso tra la prima conversazione, quella dei 5 milioni e quella dei 150 mila. Si ricorda questa domanda?

Gongaware: Si.

Panish: E si ricorda quale è stata la sua testimonianza ieri pomeriggio?

Gongaware: Non in particolare.

Panish: Ok. Vengo a mostrargliela. 5823- dal 74 al 9. Questo riguarda il signor Putnam e il suo interrogatorio ieri pomeriggio. Io credo – effettivamente, l’ho corretto. Io credo fosse di mattina, in tarda mattinata, ma io – io credo fosse il terzo. E’ stato il terzo testimone ieri? Si. Ok. Era ieri. Andiamo a mostrare cosa ha detto. Si ricorda di aver dato questa testimonianza ieri, signore?

Gongaware: Si.

Panish. Ok. Bene, ricorda che prima di questo, un paio di giorni prima, le ho chiesto questa esatta domanda?

Gongaware: Si, ricordo che me l’ha chiesto.

Panish: E si ricorda che ha testimoniato sotto giuramento qualcosa di diverso da quello che ha fatto ieri?

Gongaware: Il mio primo ricordo era quello di un paio di settimane fa, e poi lei ha cercato di farmi.. voleva ottenere qualcosa da me che non mi apparteneva.

Panish: Beh, signore, le ho mostrato quello che lei ha detto alla polizia, non l’ho fatto?

Gongaware: Non mi ricordo.

Panish: Lei non si ricorda che le ho mostrato le sue dichiarazioni alla polizia mentre il suo avvocato, il signor Putnam, era presente quando il Los Angels Police Department l’ha intervistata?  

Gongaware: Si, ricordo di aver visto le dichiarazioni.

Panish: Bene, andiamo a vedere quello che lei ha detto quando l’ho interrogata riguardo a questo, signore. Ricorda quando io l’ho interrogata, signore, lei ha parlato del reperto 175? Giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E dopo le ho chiesto se lei aveva scritto questo lo stesso giorno che ha avuto la conversazione, lei ha detto che non si ricordava, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E, ancora, le ho chiesto cosa le sembrava la portasse a credere di aver avuto questa conversazione il 6. E di nuovo, lei non ricorda, giusto?

Gongaware: Giusto.

Panish: E dopo qui dice: “concluso a 150 per”. E nella prossima pagina: “si”. E “quella prima conversazione, avvenuta da 2 a 4 settimane prima del 6 maggio 2009, corretto?”. Quale è stata la sua risposta a questa?

Gongaware: “Si”.

Panish: E questa è differente da quella di cui lei ha testimoniato ieri; giusto, signore?

Gongaware: Ieri, ci sono state due email che hanno rinfrescato la mia memoria. Il 6 maggio è stato l’unico giorno in cui io ho inviato la risposta a Michael Amir; ma il primo, è stato l’unico in cui l’avvocato mi ha mostrato dove fossero le audizioni di danza al Nokia Theater, e quello è stato tra il 13 e il 15. E io ricordo che quella conversazione è avvenuta dopo il Nokia Theater.

Panish: Lei non dice questo quando io la interrogo; non è così, signore?

Gongaware: No.

Panish: E lei non dice questo sotto giuramento nella sua deposizione; lo fa, signore?

Gongaware: No. Queste email rinfrescano i miei ricordi.

Panish: E dopo io dico: “forse 5 settimane? Lei ha detto questo prima, non è vero?” E la sua risposta è stata: “potrebbe essere stato”. “Quindi questo è successo – da due a cinque settimane prima del 6 maggio nella sua migliore stima di quando ha avuto il primo colloquio con il dottor Murray dove lui ha chiesto 5 milioni, giusto?” Risposta: “Si”. E signore, lei sa che ha letto la sua deposizione,  guardato tutte le email e firmato tutto dietro pena di falsa testimonianza, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E lei non ha corretto nulla riguardo ciò che la differenza di tempo è stata; lo ha fatto, signore?

Gongaware: No. Ma le email di ieri mi hanno fatto ricordare la tempistica.

Panish: OK. E così è stato dopo che lei e suoi avvocati vi siete incontrati che è stato in grado di ricordarlo?

 

Signor Putnam: Obiezione, travisa la testimonianza precedente, Vostro Onore.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: No. Sono state le email che mi hanno effettivamente fatto ricordare, perché sapevo già che era avvenuta dopo le audizioni al Nokia Theater.

Panish: Beh, quando lei ha incontrato la polizia proprio dopo questo, lei non parla di un paio di settimane; lo fa, signore?

Gongaware: Io non ricordo in particolare cosa ho detto a loro.

Panish: Ora, signore, quando ha avuto l’incontro di quei due giorni per preparare la sua deposizione, ha rivisto – i suoi avvocati le hanno mostrato qualche email?    

Gongaware: No.

 

Signore Putnam: Obiezione, Vostro Onore.

Il giudice: Accolta.

 

Panish: Beh, signore, i suoi avvocati non le hanno mostrato alcuna e-mail prima della sua deposizione, giusto?

Gongaware: Giusto.

Panish: Si sarebbe aspettato, in preparazione della sua testimonianza veritiera e onesta in misura massima, che avrebbe visto le email con cui lei era in contatto?

 

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Mi sarei aspettato che i miei avvocati avrebbero agito nel mio migliore interesse.

Panish: Ok. Penserebbe che il loro agire nel suo interesse sarebbe coinciso con il suo non ricordare nulla?

Gongaware: No. Io ho testimoniato quello che mi ricordavo.

Panish: Signore, lei non pensa che era nel suo miglior interesse non vedere nessuna email e testimoniare riguardo a tutte le email di cui lei non ricordava nulla?

Gongaware: Non lo so. Questo è un giudizio.

Panish: Beh, le sto chiedendo un suo giudizio. Lei pensa che fosse nel suo migliore interesse come dirigente, in questo caso, non vedere alcuna email prima di aver testimoniato sotto giuramento ciò che è considerato essere la stessa cosa di una testimonianza data in tribunale, in cui dice di non ricordare di aver scritto o inviato le email?

Gongaware: Ho fatto affidamento al consiglio del mio avvocato.

Panish: Lei pensa che era nel suo migliore interesse? Io non so quello che il suo avvocato ha detto e non voglio saperlo. Io voglio sapere da lei, signore –

Gongaware: Io penso che i suoi consigli sono nel mio interesse.

Panish: Quindi lei sente che era nel suo migliore interesse non ricordare niente riguardo le email nella sua deposizione; è corretto?

 

Signor Putnam: Obiezione, Vostro Onore; travisa la testimonianza.

Giudice: Accolta.

 

Panish: Sente che era nel suo miglior interesse non rivedere alcuna email prima di dare la sua testimonianza sotto giuramento che è considerata dalla giuria come la stessa cosa di quello che sta facendo qui oggi?

Gongaware: Provi di nuovo, per favore.

Panish: Ok. Giusto. Lei sa cosa questo significhi essere nel suo migliore interesse? Lei è l’unico che può dargli la giusta importanza, giusto?

Gongaware: Si penso di averlo fatto.

Panish: Ok. Lei pensa che sia stato nel suo migliore interesse quando ha preparato la sua testimonianza sotto giuramento in questo caso a dicembre, non rivedere alcuna email e non ricordarsi di esse?

Gongaware: Ho fatto affidamento ai consigli del mio avvocato; quindi si, Io penso che sia stato nel mio migliore interesse.

Panish: Ok. E il consiglio del suo avvocato non era quello di rivedere alcuna email; è giusto?

 

Signor Putnam: Obiezione, Vostro Onore; questa domanda è inerente al rapporto avvocato/cliente.

Giudice: Lo è. Accolta.

 

Panish: Lei ha ancora tutte le email che ha inviato; non è così signore?

Gongaware: Si, da qualche parte nel mio computer.

Panish: Perché come ci hai detto, questa è stata l'unica volta che è stato citato in giudizio per omicidio colposo, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Lei non vorrebbe conoscere ogni cosa ed essere pienamente preparato a testimoniare sotto giuramento in un caso come questo?

Gongaware: Io non so. Io -- Non volevo fare nulla di tutto questo.

Panish: Bene, signore – è una sua opinione che si tratta di una causa legale di estorsione senza fondamento?

Gongaware: Io non capisco il merito in questo.

Panish: Quindi lei pensa che sia una causa per estorsione senza fondamento contro di lei, giusto?

Gongaware: Io non ho detto questo, ho solo detto che non capisco qual è il merito.

Panish: Ok. E lei, signore, ha risposto agli interrogatori in questo caso dando la colpa alla signora Jackson per tutto questo; non è vero, signore?

Gongaware: Non ricordo.

Panish: E lei ha chiamato la signora Jackson estorcitrice, lo ha fatto signore?

 

Signor Putnam: Obiezione, vostro Onore; manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Io non credo di aver mai detto questo.

Panish: Lei non ha mai firmato qualcosa sotto giuramento in questo caso dicendo che la signora Jackson stava provando a estorcere denaro ad AEG?

Gongaware: Non mi ricordo.

Panish: Beh, lei ci ha detto che ha rivisto ogni cosa che ha firmato per i suoi avvocati; non è così, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Lei ha detto sotto giuramento in questo caso che lei non crede che i figli del signor Jackson abbiano subito alcuna perdita?

 Gongaware: Io non ricordo di aver detto questo.

Panish: Lei crede che loro abbiano sofferto per la perdita, signore?

Gongaware: Io penso che loro abbiano sofferto per una grave perdita.

Panish: Sostanzialmente, lei non sarebbe d'accordo con me su questo?

Gongaware: Hanno perso il loro padre, si.

Panish: Ora, signore, sto provando ad andare attraverso questo molto velocemente. Oh, lei ci ha parlato ieri della licensing board  per i dottori in U.K. Si ricorda quella testimonianza, signore?

Gongaware: Io ricordo di aver parlato riguardo alla licensing in U.K. ma io non so se ho parlato riguardo al board.

Panish: Beh, ricorda di aver detto che anche laggiù esiste una licensening board, che deve essere accettata da qualcuno per poter praticare la medicina?

Gongaware: Qualcosa del genere, sì.

Panish: Lei ricorda di aver testimoniato questo ieri?

Gongaware: Credo di averlo fatto.

Panish: Ok. Quando è stata la prima volta che ha appreso della licensing board in U.K.?

Gongaware: Solo – la mia è solo cultura generale. Io non la conosco nello specifico. Ma in U.K. hanno una licensing board per quasi tutto.

Panish: Ok. Come sa che loro hanno una licensing board per dottori provenienti dagli Sati Uniti che serve a poter praticare laggiù?

Gongaware: Non lo so, semplicemente ne ero a conoscenza.

Panish: Ok. Chi glielo ha detto?

Gongaware: Non ricordo.

Panish: Quando lo ha appreso per la prima volta?

Gongaware: Semplicemente fa parte del mio bagaglio culturale, è cultura generale. Io non so quando l’ho appreso per la prima volta. 

Panish: Che cosa è richiesto?

Gongaware: Non lo so. Io conosco questo solo - basta sapere che un medico deve semplicemente andare in quella direzione e avviare la pratica.

Panish: Come fa a saperlo?

Gongaware: E’ buon senso più che altro.

Panish: Bene, c’è una legge? Ha visto uno statuto? Qualcuno gliene ha parlato? Lei ha visionato qualcosa? Come conosce tutto questo, signore?

Gongaware: Semplicemente lo so.

Panish: Ma lei non sa come ne è venuto a conoscenza? Un giorno le è semplicemente apparso nella sua mente?

Gongaware: Certo.

 Panish: Ok. Quale è stato il giorno in cui le è venuto in mente?

Gongaware: Non mi ricordo, signore.

Panish: Ok. Ora, le voglio mostrare il reperto 7433, nel quale le viene mostrata la prima pagina di ieri. Lei ha familiarità con quello che è stato detto ieri, giusto? Lei ha testimoniato su tutto. Si ricorda?

Gongaware: Si.

Panish: Questo è quello che il signor Putnam le ha mostrato interrogandola a riguardo, ieri pomeriggio. Lei si ricorda questo?

Gongaware: Si.

Panish: E questo è dove lei dice che Michael Jackson è ben al di là di Elvis e dei Led Zeppelin, giusto? Lei ricorda di aver testimoniato su questo ieri, signore?

Gongaware: Oh, si l’ho visto adesso.

Panish: Si ricorda? Ha parlato di tutto questo con il signor Putnam?

Gongaware: Si.

Panish: Lo ha dimenticato?

Gongaware: No, mi ricordo.

Panish: Ok. E poi lei dice: “e dopo c’è Michael Jackson. Lui va oltre anche a queste icone, Elvis, Led Zeppelin e Prince”, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E questo è vero, giusto?

Gongaware: Io credo che sia così, si.

Panish: Si. E poi ha detto: “la scorsa notte ha eseguito nove canzoni con tutta la band, cantanti e ballerini.” Si ricorda questo?

Gongaware: Si.

Panish: Il signor Jackson ha ballato qualcuna di queste canzoni; lo ha fatto, signore?

Gongaware: Io non ricordo se ha ballato o no. Lui ha eseguito le canzoni.

Panish: Ok. Beh, signore, tutto quello che lei ricorda è quello che riporta questa email, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E l’email è il miglior ricordo di ciò che le è accaduto, a causa della vostra memoria, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Quindi la prova migliore di quello che stava facendo durante questo lasso di tempo sarebbero le vostre e-mail, potrebbero esserlo, signore?

Gongaware: Quello che io – e solo quello che avevo in mente in quel momento.

Panish: Se non si poteva ricordare i messaggi di posta elettronica, la prova migliore sarebbe stata l'e-mail, non è vero, signore?

Gongaware: O quello che era nella mia mente a quel tempo.

Panish: Se lei non può ricordare quello che stava pensando il quel momento, la migliore prova potrebbero essere le email; non è così, signore?

Gongaware: Beh, mi avrebbero aiutato a ricordare.

Panish: Ma se lei non ricorda nemmeno di averle scritte, la migliore prova è quello che lei ha scritto. Non ha mentito o detto cose non vere nei messaggi di posta elettronica; vero, signore?

Gongaware: Non credo.

Panish: Quindi la migliore e più accurata prova di quello che si è verificato potrebbero essere le vostre email; non è così, signore?

Gongaware: Questo e quello che avevo in mente.

Panish: Va bene. Ora, signore, lei non sa quali canzoni sono state fatte quella notte, corretto?

Gongaware: No, non mi ricordo.

Panish: Lei non ha nessun – nessun esplicito o specifico ricordo di quello che si è verificato quella notte?

Gongaware: Specifico, no.   

Panish: Tutto quello che sa è quello che dice nelle email, giusto?

Gongaware: Giusto.

Panish: Quindi quando lei ha testimoniato ieri riguardo al suo essere sorprendente e alle nove canzoni, questo è solo – lei sta solo dicendo quello che dice nelle email, giusto?

Gongaware: No. Lui era sempre sorprendente.

Panish: Che giorno era questo, signore, si ricorda? Senza guardare le email, si ricorda, signore?

Gongaware: Non guardando le email, no.

Panish: E per quanto si erano preoccupati, il signor Jackson era sempre sorprendente ogni volta, anche quando si stava deteriorando davanti agli occhi di Bugzee per oltre otto settimane, corretto?

 Gongaware: Quando era sul palco io ho pensato che lo fosse. Era grande, era accattivante.

Panish: A dispetto del fatto che il signor Bugzee le ha detto che lui si stava deteriorando davanti ai suoi occhi da oltre otto settimane, giusto?

 Gongaware: Beh, i miei occhi vedevano qualcosa di diverso.

Panish: Ma lui ha visto molto di più di quello che ha visto lei, non è così?

Gongaware: Lui probabilmente ha visto molto di più di quello che ho visto io, si.

Panish: E questa è l’email dove lei parla di quanto un grande padre sia stato il signor Jackson, di quanto abbia amato e di come ha allevato i suoi fogli, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Va bene. Ora, voglio mostrarle un altro reperto. Dovrebbe averne una copia. Questo è il reperto della difesa numero 9096. Lo ha scritto lei, signor Gongaware?

Gongaware: Non mi ricordo di averlo scritto, ma io – si, probabilmente l’ho fatto, certo.

Panish: Wolfie è un suo amico?

Gongaware: Lui è il production manager in Germania.

Panish: Quindi un conoscente in affari?

Gongaware: Un conoscente, si.

Panish: E lui le ha spedito le sue condoglianze per la morte di Michael Jackson, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E poi lui ha voluto ottenere i biglietti per partecipare al memorial, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: È venuto?

Gongaware: Non lo so, non ricordo.

Panish: Di quel memorial, si ricorda di aver detto in precedenza che non si sapeva se Michael Jackson - come il suo pubblico avrebbe reagito negli Stati Uniti? Si ricorda di aver detto questo, stamane?

Gongaware: Si.

Panish: Ok. Ci ha detto che quando lo Staples Center ha messo in vendita i biglietti per la partecipazione del pubblico al memmorial, le richieste arrivavano più velocemente di quanto il computer potesse elaborarne?

Gongaware: Ci sono state un sacco di richieste. Non so se sono state più veloci del computer, ma si, ci sono state un sacco di richieste.

Panish: Quante sono state, signore?

Gongaware: Non mi ricordo in particolare.

Panish: Più di 250000?

Gongaware: Tirerei ad indovinare se le dessi un qualsiasi numero; ma ce n’erano un sacco.

Panish: Era incredibile, la cosa più incredibile che lei abbia mai visto in risposta; non è così, signore?

Gongaware: Erano molte.

Panish: Ha mai visto una più rapida, una più veloce risposta di questa per venire ad un evento del genere, signore?

Gongaware: Se c’è stata, potrebbe essere successo per la vendita degli show di Michael Jackson a Londra.

Panish: Può leggere quello che ha scritto, signore?

Gongaware: E io ho risposto: “Grazie Wolfie. Stavo lavorando al tour di Elvis quando è morto, quindi so cosa aspettarmi. Sono ancora sotto shock. Ho i biglietti per te se vuoi venire martedì.”

Panish: E “sono sotto shock” è riferito alla morte di Michael Jackson?

Gongaware: Si.

Panish: E’ vero che lei avrebbe potuto mettere in vendita più di 100 concerti all’arena 02?

Gongaware: Se ogni - ho controllato la coda, la quantità di persone ancora in fila per acquistare i biglietti quando sono andati sold out; e se ognuno di loro avrebbe comprato fino al limite, che credo fosse di quattro biglietti, avremmo potuto mettere in vendita anche questi show, sì.

Panish: 100 show?

Gongaware: Si.

Panish: E per essere messo in coda, devi dare i dati della carta di credito ed essere pronto a pagare, allora, giusto?

Gongaware: No, no. E’—questa è una coda diversa. È solo una specie di sala d’aspetto dove noi possiamo chiamarti.

Panish: Va bene. Ora, io non so come siamo arrivati qui, ma dovremmo tornare a non più di due giorni fa. Giovedì 30 maggio. Credo che abbiamo parlato di questo giovedì. Il suo avvocato le ha chiesto se aveva una comprensione in quanto seduto qui della causa di morte del signor Presley. Si ricorda?

Gongaware: Si.

Panish:  E si ricorda cosa ha testimoniato quel giorno sotto giuramento?

Gongaware: Una malattia cardiaca.

Panish: Uh-huh. E si ricorda quando io le ho posto la stessa domanda, signore, due giorni prima?

Gongaware: Non mi ricordo questo.

Panish: Si ricorda di aver dato una differente risposta quando io le ho posto questa domanda, signore?

Gongaware: Io non ricordo quale è stata la mia risposta quando io stavo parlando –

 

Signor Panish: Va bene. Beh, andiamo a dargli un’occhiata. Dal 577-26 al 578-11. Signora Boyle dal 5077 al 5078.

Signor Panish: Questo è solo – lo abbiamo già coperto. Non ho bisogno di tornarci su. Questa è solo la prima parte, quindi noi sappiamo dove siamo.

 

Panish: Bene. E dopo io le ho chiesto: “Signore, la morte di Elvis Presley è correlata ai farmaci da prescrizione, corretto?” E lei ha risposto: “Credo di si.” Si ricorda quella testimonianza sotto giuramento, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Questo è diverso da quello che ha testimoniato due giorni dopo, non è così?

Gongaware: Beh, penso che anche se il medico legale - la Menphis Coroner ha detto che è morto di una malattia cardiaca e qualche anno più tardi hanno riaperto il caso e il medico legale ha detto la stessa cosa, io penso che ci sono stati pure alcuni problemi di farmaci da prescrizione.

Panish: Bene, lei a parlato al dottor Finkelstein riguardo al dottor Nick di Elvis; non è così, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione; Manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Io non so se ho parlato al dottor Finkelstein di questo; ma io penso di aver detto se l’ho fatto, che potrebbe essere stato un buon consiglio.

Panish: Ha mai visto Michael Jackson quando aveva qualsiasi tipo di equipaggiamento, da quando era in giro tutti i giorni?

Gongaware: Io non --  Non sono andato lì quando stavano facendo il montaggio, no.

Panish: Va bene, signore. Lei ha parlato riguardo a Michael Jackson, al tour mondiale e alle residenze questa mattina quando il suo avvocato l’ha interrogata. Si ricorda questo?

Gongaware: Si.

Panish: E sa chi è Thomas Ovesen, O-v-e-s-e-n?

Gongaware: Egli dovrebbe essere un promotore a Dubai, se è lo stesso a cui sto pensando.

Panish: E' noto per aver portato le più grandi stelle della musica mondiale nel Medio Oriente; non è lui, signore?

Gongaware: Lui è un promoter laggiù.

Panish: E signore, lui lavorava per AEG come amministratore delegato, non è vero?

Gongaware: Credo che lui una volta abbia avuto un ufficio lì, lui era in quell’ufficio.

Panish: Questo è un “Si”?

Gongaware: Io non so se era un amministratore delegato.

Panish: Beh, adesso lui lavora – come dal giugno 2009 al 2010, lui lavorava per Dunn Events e ha gestito gli interessi di AEG nel Medio Oriente, non è così?

Gongaware: Non mi occupo di questo, quindi non sono sicuro di quale posizione abbia ora.

Panish: Ok. Beh, andiamo a vedere il reperto numero 57960, veda se questo rinfresca la sua memoria. È stato lei a scrivere qualcuna di queste email, signor Gongaware?

Gongaware: Si.

Panish: Ora, prima di tutto, il signor Ovesen – da dove ha scritto questa email nel 2009? Lui, per quale compagnia stava lavorando, signore?

Gongaware: AEG Live.

Panish: Stava lavorando per la sua compagnia, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Lei però non sapeva chi lui fosse, giusto?

Gongaware: Sapevo chi era.

Panish: Beh, signore, lui era coinvolto nella produzione dei concerti e stava provando a portare Michael in India; non è così, signore?  

Gongaware: Lui era – si, si stava informano sull’interesse da parte dell'India.

Panish: Giusto. E cosa gli ha detto Randy Phillips in risposta alla richiesta per i suoi clienti che volevano  Michael in India?

Gongaware: Lui ha detto: “Grazie Thomas. MJ sicuramente seguirà la tua strada.”

Panish: Quindi questo significa che, all'ultimo secondo il signor Phillips, ha sicuramente programmato per Michael di andare in India per uno spettacolo, giusto? A meno che non stava dicendo la verità, giusto?

Gongaware: Beh, penso che abbiamo tutti sperato e pianificato; ma non abbiamo preso alcun impegno diverso dai 50 spettacoli.

Panish: Beh, ha detto all'uomo della sua azienda che, ora: "stiamo pensando e sperando che Michael andrà in India, ma non lo sappiamo"? Glielo ha detto questo?

Gongaware: No. E penso che avremmo -- in quanto seduto qui, penso che avremmo invitato i promotori chiave a vedere lo spettacolo sperando che saremmo stati in grado di continuare.

Panish: Questo è quello che il signor Phillips ha risposto, giusto?

Gongaware: Io credo che questo sia nella prima email di questa catena.

Panish: Bene, il signor Phillips ha risposto a Thomas; non è così, signore?

Gongaware: Sembra essere così.

Panish: E lui gli sta dicendo che "siamo sicuramente diretti sulla tua strada", cioè in India, giusto?

Gongaware: La strada di Thomas sarebbe stata il Medio Oriente.

Panish: Ok. Quindi lei programmava di andare in Medio Oriente; allora, giusto?

Gongaware: Io pensavo che potevamo sperare di andare in molti posti.

Panish: Lei ha detto che speravate di andare lì, o voi sicuramente avreste seguito quella strada?

Gongaware: Non ho affatto detto questo.

Panish: Il signor Phillips, il suo capo, cosa ha detto?

Gongaware: Lui ha detto: “Grazie, Thomas. MJ sicuramente seguirà la tua strada.”

Panish: Quindi lui non dice: “noi stiamo programmando, noi speriamo” lui dice: “sicuramente” giusto?

Gongaware: Questo è quello che lui ha scritto.

Panish: Fa parte della sua esperienza che il signor Phillips menta ad altre persone della AEG Live riguardo alle intenzioni della compagnia?

Gongaware: Non credo.

Panish: Quindi lì lui stava dicendo la verità?

Gongaware: Io credo che tutti stavamo sperando e provando a fare dei programmi e nel caso Michael sarebbe stato d’accordo saremmo andati.

Panish: Lei non dice questo in quell’email, però; non è così, signore?

Gongaware: No. L’unica cosa che io ho detto è che noi avremmo voluto invitare dei promoter seri a Londra quell’estate per vedere lo show e discutere le loro offerte di persona.

Panish: Ve bene. Ora, lei ha creato piani per quattro anni; non è così, signore?

Gongaware: Nella mia mente.

Panish: Lei o chiunque altro della sua azienda, li ha messi per iscritto?

Gongaware: C'era nei primi -- prima abbiamo anche firmato un contratto, c'era un piano iniziale; ma non mi ricordo in particolare se esso era di quattro anni o cosa fosse.

Panish: Ok. Bene, andiamo a vedere se possiamo rinfrescarle la memoria con il reperto 57949-50. Lasci che lo prenda per lei. Quante pagine ci sono in quello che le ho appena dato? 

Gongaware: In questo solo due.

Panish: Ok. È stato contattato in questa catena di email, signore?

Gongaware: Si. Sembra essere fuori uso.

Panish: Può essere. Ok. Questo – in fondo qui, riporta la data del 17 marzo 2009 – quindi questo è successo dopo che il contratto è stato firmato, giusto?

Gongaware: Il contratto con Michael Jackson?

Panish: Giusto.

Gongaware: Si.

Panish: E questo dice – sai, io non penso che possiamo venderne 50, tu potresti vendere 100 show-
Lei ricorda che io le ho chiesto questo prima?

Gongaware: Si.

Pnaish: E dopo lei ha detto: “ora devo farlo attraverso le performances”, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Lei ha avuto qualche preoccupazione se avrebbe potuto farlo attraverso le performances allora?

Gongaware: No. Dovevo farlo.

Panish: Beh, effettivamente questo è Randy che parla. E poi qui dice: “noi abbiamo un piano di quattro anni che include l’Australia; tuttavia, dobbiamo finire Londra prima”, giusto?

Gongaware: Si, questo è quello che lui ha detto.

Panish: A lei non piaceva questa persona, giusto?

Gongaware: Non sono sicuro di chi stia parlando.

Panish: Stiamo parlando di questo promoter, Paul Dainty, D-a-i-n-t-y. Se lei guarda al centro, proprio sopra ‘signor Philipps’, vedrà il suo indirizzo email nel campo C.c e la sua risposta riguardo al signor Dainty. Ovviamente a lei non piace il signor Dainty, giusto?

Gongaware: No.

Panish: Quindi non gli avreste lasciato fare alcun concerto in Australia, giusto?

Gongaware: Se fosse stato per me.

Panish: Beh, se fosse stato per lei? Questa è la mia domanda. AEG poteva decidere se Michael Jackson poteva fare concerti in Australia?

 

Signor Putnam: Obiezione –

Gongaware: Michale Jackson avrebbe dovuto decidere.

Giudice: Respinta.

 

Panish: Perché AEG non gira questo al manager di Michael Jackson?

Gongaware: Io non penso che qualcuno fosse pronto a discuterne a quel punto ancora con -- doveva ancora passare per Londra prima.

Panish: Ma la mia domanda è, perché non avete detto allo staff di Michael Jackson che queste persone erano interessate? Non è comune nel settore, raccontare alle persone che rappresentano questo individuo: "hey, queste persone vogliono fare lo show. Voglio solo darvi questa informazione"?

Gongaware: No. Penso che i manager sapevano che c'era un sacco di domanda per Michael Jackson in tutto il mondo.

Panish: Quindi lei non pensa che sarebbe stato necessario che lei o il signor Phillips forniste questa informazione al signor Jackson o a qualsiasi manager o agente o chiunque altro che si occupava costantemente di queste cose, corretto?

Gongaware: A quel punto no. Lui aveva 50 show e noi dovevamo occuparci di questo prima.

Panish: Quindi la risposta è che lei non pensava fosse necessario, giusto?

Gongaware: Io non pensavo fosse necessario in quel momento.

Panish: Ok. Abbastanza giusto. Ora un paio di domande sulla questione dell'uso che Michael Jackson faceva dei farmaci da prescrizione, o di qualsiasi altra droga. Ci ha detto ad un certo punto che nel giugno del 2009 ha avuto tutte le informazioni riguardo al fatto che Michael Jackson non ha mai usato sostanze o è stato sotto l'effetto di alcuna sostanze, giusto?   

Gongaware: Giusto.

Panish: In realtà, lei ha detto che per tutto il tempo che lo ha visto occuparsi con lei di questa cosa - il "Thi Is It": "Non l'ho mai visto sotto l'influenza di qualcosa", giusto?

 

Signor  Putnam: Obiezione; travisa la testimonianza precedente.

Giudice: Accolta.

 

Panish: Lei ha mai visto Michael Jackson sotto l’influenza di qualsiasi farmaco da prescrizione nel giugno 2009?

Gongaware: Beh, c’è stata una volta quando lui – come quando abbiamo parlato prima della volta in cui è arrivato in ritardo alla riunione, ed è parso avesse qualcosa – qualcosa che non andava.

 Panish: Quindi lei sapeva questo, giusto?

Gongaware: Credo che ad un certo punto dopo il suo ritorno dal medico, in quel momento, sì, qualcosa stava succedendo.

Panish: E non ha fatto nulla per indagare su questo?

Gongaware: Spettava al suo dottore.

Panish: La risposta è “no”?

Gongaware: La risposta è “no”, spettava al suo dottore. Io non ho visto la necessità di indagare.

Panish: Ok. Passiamo a tutto quello che ha detto riguardo alla visita medica, parliamo di questo. Il signor Jackson si era sottoposto ad una visita medica prima di iniziare qualsiasi prova, giusto?

Gongaware: Giusto.

Panish: E lei non sa se hanno eseguito dei test per le benzodiazepine, oppiacei, o qualcos’ altro; giusto?

Gongaware: Mi è stato detto che doveva fare un esame del sangue, ma non so che risultati ha avuto.

Panish: Lei sa che esistono diverse tipologie di test per il sangue? Lo sapeva?

Gongaware: Si.

Panish: Se lei si è sottoposto solo ad un regolare esame del sangue, questo non significa necessariamente che verrà controllata la presenza di oppiacei e cose del genere. Ha capito?

Gongaware: Ho capito questo; ma la Lloyd’s di Londra era disposta a fare un investimento e credo che loro avrebbero voluto testare qualsiasi cosa pensassero potesse essere un problema per loro, e io –

Panish: Beh, signore, la Lloyd’s di Londra non ha richiesto neanche un test, non è vero?

Gongaware: Era stato fatto per loro.

Panish: E’ stato fatto dal broker che la sua azienda stava pagando per andare alla Lloyd’s di Londra per ottenere l’assicurazione; non è così, signore?

 

Signor Putnam: Obiezione, manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Il test è stato fatto da un dottore, noi non sappiamo chi sia. E 'stato portato da New York. Io credo che neanche la – il broker assicurativo lo conosceva. Era un dottore che la Lloyd’s di Londra a quanto pare aveva approvato.

Panish: Ok. Chi le aveva detto che la Lloyd’s di Londra aveva approvato quel dottore, signore?

Gongaware: Io non penso che noi avremmo fatto un test -- Non credo che avremmo avuto un medico lì che la Lloyd’s non avrebbe accettato.

Panish: Signore, il signor Taylor è l’unico che ha suggerito il dottore in quanto cliente amichevole; non è così, signore?

Gongaware: Io non credo che sia questo il caso.

Panish: Quindi lei – lei contesta quello che il signor Trell ha testimoniato riguardo a chi ha selezionato il dottore? Pensa di saperne di più su questo che il signor Trell?

Gongaware: Io non penso di saperne di più rispetto al signor Trell. Io non –

Panish: Lei contesta che AEG ha diviso il costo del medico con il broker che stava provando ad ottenere l’assicurazione?

 

Signor Putnam: Obiezione; Vostro Onore, manca di fondamento.

Giudice: Respinta, se ne è a conoscenza.

 

Gongaware: Non lo so.

Panish: Chi ha pagato per il dottore?

 

Signor Putnam: Stessa obiezione.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Io non lo so.

Panish: Lei ha mai visto un qualsiasi test del sangue?

Gongaware: No.

Panish: Lei sa cosa hanno esaminato?

Gongaware: No.

Panish: Ora, la prima volta che lei ha incontrato Michael Jackson è stato a Las Vegas nel 2007, giusto? Questo è quello che ci ha detto l'altro giorno, in ogni caso.

Gongaware: Io penso che fosse – si, io credo che fosse –

Panish: E lui stava benone allora, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Non doveva andare a nessuna prova, giusto?

Gongaware: No, niente prove.

Panish: Nessun contratto con AEG, giusto?

Gongaware: Giusto.

Panish: Nessuna richiesta che lo riguardasse, giusto?

Gongaware: Io non so quali richieste vi erano per lui.

Panish: Lui non doveva provare, non aveva un programma da seguire, lui non doveva fare alcuna pratica, non doveva eseguire alcuna coreografia, niente di tutto questo a quel tempo, giusto?

 

Signor Putnam: Obiezione; manca di fondamento.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Io non credo.

Panish: Bene, prima, lei non sapeva perché lui voleva parlare con lei, e lei ha portato il suo sizzle reel*, giusto?

Gongaware: Giusto.

Panish: E poi lui ha voluto parlargli riguardo a Tutankhamun e al farne un film e lei ha bocciato l'idea, giusto?

Gongaware: Noi abbiamo parlato di Tutankhamun nella seconda riunione, si.

Panish: E lui è stato grande in quel momento, giusto?

Gongaware: Si, credo.

Panish: E lui non ha dovuto tornare alle prove e non ha avuto a che fare con alcuna coreografia per lo spettacolo, niente di tutto ciò?

Gongaware: Non c’era uno show dopo.

Panish: Giusto. E lui stava andando bene?

Gongaware: Si, io penso che sia stato grande.

Panish: E lo è stato fino a quando le prove non sono cominciate e c'erano pratiche e cose del genere di cui il signor Bugzee Hougdahl le ha scritto e ha detto che le sue condizioni fisiche si stavano deteriorando; Non è vero?

Gongaware: Questo è quello che Bugzee ha scritto.

Panish: Beh, il signor Ortega le ha scritto un’email riguardo alle sue condizioni; non è così, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Lei ha parlato con Randy Phillips da quando ha iniziato la sua testimonianza qui?

 Gongaware: Ci siamo scambiati nient’altro che un saluto.

Panish: Lei non ha discusso della sua testimonianza con Randy Phillips?

Gongaware: No.

Pnaish: Lei ci ha detto che era felice di essere il numero due – giusto? – alla Live Nation?

Gongaware: Si.

 Panish: E lei ha detto questo a Randy Phillips, che lei era felice di essere il numero due?

Gongaware: Mai? Recentemente? Quando?

Panish: In qualsiasi momento.

Gongaware: Si, gli ho detto che non ho bisogno di essere il numero uno.

Panish: Lei ha detto al signor Anschutz, che non voleva che la sua compagnia fosse al numero uno?

Gongaware: Io non penso di aver avuto una conversazione come questa con lui.

Panish: Ok. Lei ha visto le dichiarazioni che il signor Phillips ha fatto riguardo alla Live Nation?

Gongaware: Non credo.

Panish: Ha visto dove li chiama il gorilla di 800 chili con cui è in competizione?

Gongaware: Non mi ricordo di questo.

Panish: Oh, volevo coprire solo questo punto. Le voglio mostrare prima il reperto 3815 e 123, paragrafo 1 di ieri. Li ha ancora? Sono i reperti di ieri lassù?

Gongaware: Penso che siano loro.

Panish: Ok. Andiamo a vedere se li troviamo – ci siamo. Voglio chiederle prima solo se si ricorda di essere stato interrogato a tal proposito ieri?

Gongaware: Si.

Panish: Ok. Quindi vediamo il primo, che, nel tempo, credo che sia stato il 3815. Ho capito bene. E’ questo è l’unico nel quale lei ha parlato a proposito della riunione, lei è entrato in una stanza con il signor Jackson al Center Stage e ha parlato riguardo a tutte le date delle prove, e il signor Jackson le conosceva tutte. Ricorda tutto questo?

Gongaware: Si.

Panish: E lei non lo stava traendo in inganno alla riunione e lui è stato pienamente informato di tutto, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Ok. Quindi questo è avvenuto il 16 marzo. Si ricorda che lei ha parlato di tutto questo ieri e di come lei è andato nella stanza e voi ragazzi siete passati attraversato tutto e il signor Jackson conosceva ogni cosa, giusto?

Gongaware: Noi siamo passati attraverso tutto questo, io l’ho valutato con lui direttamente e personalmente, si.

Panish: Era il 16 marzo, giusto?

 

Signor Putnam: Obiezione, travisa la testimonianza precedente.

Signor Panish: Mi scusi. Il 18 marzo.

Signor Putnam: Obiezione, travisa la testimonianza precedente.

Signor Panish: Beh --

Giudice: Respinta.

Signor Panish: “Vorrei tornare martedì – “questo è un lunedì” – e mi piacerebbe incontrare MJ secondo la sua convenienza, mercoledì”. È questo quello che è stato scritto?

 

Gongaware: Questo è quello che Randy ha scritto nella sua email.

Panish: Ok. E lei è andato alla riunione ed è avvenuta il mercoledì?

Gongaware:  Io non ricordo in particolare la data della riunione. Voglio dire, secondo questo, potrebbe essere – questa email era del 16 marzo, e Randy stava dicendo che era importante per noi andare alla riunione “oggi,” ma io non sono sicuro se era quello il giorno o no. Lui non ha mai –

Panish: Beh, lui effettivamente dice: “Io tornerò martedì notte e mi piacerebbe incontrare MJ secondo la sua convenienza, mercoledì”, giusto?

Gongaware: Questo è quello che lui dice alla fine di ciò, si.

Panish: E lei non ci ha detto ieri, che avete avuto quella riunione?

Gongaware: Io ho avuto quella riunione. Questo – Randy non era a quella riunione. Questo –

Panish: Ho capito.

Gongaware: Ok.

Pansh: Ma lei ci ha detto ieri, che questo incontro è avvenuto breve tempo dopo, giusto?

Gongaware: Qualcosa del genere.

Panish: Bene, quanto tempo è passato?

Gongaware: Io non ricordo la data della riunione.

Panish: Non ricorda se è passata una settimana? Un mese? Un anno? Che cosa ne pensa?

Gongaware: Io non ricordo la data della riunione.

Panish: Beh, signore, è scritta su – se noi possiamo vedere il prossimo reperto. 123-1, la data è su questa email. Quale data riporta questa email?

Gongaware: 23 Marzo.

Panish: Quindi circa una settimana dopo?

Gongaware: Si.

Panish: E questo è quando lei disse alla sua assistente di provare a capire come doveva sembrare in modo che Michael - che lui non stesse lavorando così tanto, vero?"

Gongaware: Non l'ho detta così.

Panish: “Sistemala in modo che sembri che lui non stia lavorando così tanto.” L’ho letta bene, signore?

Gongaware: Ne ha letto una parte. Quella parte è corretta, sì.

Panish: E queste sono le istruzioni che ha dato alla sua segretaria o alla sua assistente, in modo che sembri— ed era riferito al signor Jackson, giusto? – che lui non stia lavorando così tanto, corretto?

Gongaware: Si. Io penso anche di aver detto lì che non volevo che gli show si distinguessero così tanto quando lui avrebbe guardato.

Panish: Esattamente, esattamente.

Gongaware: Si, non volevo che pensasse che stava lavorando più di quanto lui non stesse facendo in realtà.

Panish: Giusto. Beh, non ha detto che voleva che a lui sembrasse come se stava lavorando più di quanto non stesse facendo in realtà, ha detto che voleva che a lui sembrasse che non avrebbe lavorato così tanto; non è vero, signore?

Gongaware: Io credo che sia la stessa cosa.

Panish: Ok. Bene. Ho quasi finito qui. Signore, è d’accordo con me, come ha detto ieri, che il vostro obiettivo era di fare quanti più show possibili?

 Gongaware: Mi sarebbe piaciuto.

Panish: E molti più show ci sarebbero stati, molti più soldi la AEG avrebbe fatto, corretto?

Gongaware: Si sperava, sì.

 

Signor Panish: Questo è tutto. Grazie, signore.

Giudice: Niente di più?

Signor Putnam: Se mi è consentito, Vostro Onore.

Giudice: Ok. Controinterrogatorio.

 

ULTERIORE CONTROINTERROGATORIO DEL SIGNOR PUTNAM:

Putnam: Salve. Ho intenzione di andare oltre un paio di cose che abbiamo affrontato dall'ultima volta che abbiamo parlato, se posso andrò a chiarire queste cose. Prima di tutto, in termini di preparazione che lei ha fatto per la sua deposizione, prima di averla data, ha qualche idea delle 13.000 e-mail che stavano per essere mostrate in quella deposizione?

Gongaware: No.

Putnam: Qualcuno le ha indicato che loro stavano andando a vedere queste 20 email, non le altre 12000 – che io andrò a stravolgere. 80? 12980? Qualcuno le ha detto questo?

Gongaware: No.

Putnam: Quindi lei non ha alcuna idea di quello che doveva guardare in anticipo per dare la deposizione?

Gongaware: No.

Putnam: Ma l'ha preparata per quella deposizione incontrando il legale, giusto?

Gongaware: Si.

Putnam: E durante la sua deposizione, ha provato a dare la sua migliore testimonianza possibile?

Gongaware: Si.

Putnam: E abbiamo guardato le modifiche che sono state fatte per la sua testimonianza per la deposizione. C’è ne sono sette, non è così?

Gongaware: Sei o sette, si.

Putnam: E lei le ha fatte entro i 30 giorni che aveva a disposizione per fare questi cambiamenti?

Gongaware: Si.

Putnam: Ora, se qualcuno le avesse detto: “vada a trovare le 20 email che i querelanti pensano essere più importanti di tutte le sue 13000”, avrebbe avuto alcuna idea di come farlo?

Gongaware: Non avrei saputo da dove iniziare.

Putnam: La prossima domanda, signore. Sto solo passando in rassegna tutti i punti. Le è stato chiesto un momento fa circa l’aver visto il signor Jackson, che sembrava – forse lui era un po’ fuori dopo aver visto un dottore.  Non è stato chiarito quanto le è stato appena chiesto. Io voglio sapere: era così dopo aver visto il dottor Conrad Murray?

Gongaware: No. Era così dopo aver visto il dottor Klein.

Putnam: E lei ha avuto alcuna comprensione se hanno lavorato insieme?

Gongaware: Non ne ho idea.

Putnam: Ma il dottor Klein non era il dottor Conrad Murray, corretto?

Gongaware: Erano due dottori differenti.

Panish: E lei ha visto il signor Jackson dopo che era stato dal dottor Klein, corretto?

Gongaware: Si.

Putnam: Ok. Passiamo al punto successivo, lei si ricorda che le è stato chiesto prima della pausa pranzo se lei ha spedito un biglietto alla signora Katherine Jackson o ai figli del signor Jackson dopo la sua morte?

Gongaware: Si, mi ricordo.

Putnam: E lei ha inviato tale biglietto?

Gongaware: No.

Putnam: Perché no? 

Gongaware: Io -- Io non sono bravo con queste cose. Non è una cosa che faccio.

Putnam: Ha mai inviato un biglietto a qualcuno dopo la scomparsa di una persona cara?

Gongaware: Non che io ricordi.

Putnam: Lei ha fatto qualcosa per commemorare la vita del signor Jackson e la sua scomparsa?

Gongaware: Ho trascorso qualche tempo -- ho trascorso molto tempo a pensare a lui; ma stavo lavorando al memorial, ho provato a organizzare il memorial. Ho pensato che era il modo migliore per onorarlo.

Putnam: E quanto tempo dopo la morte di Michael Jackson è stato fatto il memorial?

Gongaware: Forse dopo un paio di settimane.

Putnam: E lei vi ha lavorato ogni giorno in quel periodo di tempo?

Gongaware: I primi due giorni dopo – dopo la sua scomparsa, sono stato coinvolto nelle ultime cose da risolvere  per il tour. Ma subito dopo, sì, ho iniziato a lavorare su di esso.

Putnam: E molto brevemente, signore, può dirci, cosa è stato il memorial? Dove si è svolto, quante persone erano presenti, brevemente?

Gongaware: E’ stato allo Staples Center, approssimativamente c’erano 15000 persone in arena; e poi abbiamo avuto un ulteriore flusso di folla nel Nokia Theater dove avevamo posizionato uno schermo e lì c’erano altre 5 o 6 mila persone.

Putnam: E se può esserci una figura come quella del ‘produttore di un memorial’, ce n’era uno qui?

Gongaware: Nessuno che ha lavorato su di esso ha preso eventuali crediti.

 Putnam: Qualcuno diverso da AEG Live ha prodotto questo evento?

Gongaware: No. E’ stato prodotto da AEG Live.

Putnam: E lei ha lavorato con qualcun altro su questo? Per esempio, lei ha lavorato con qualcuno dei Jackson?

Gongaware: Si.

Putnam: Con chi ha lavorato dei Jackson al memorial?

Gongaware: Nello specifico mi ricordo di Randy.

Putnam: E in termini di costi del memorial, lei ha una comprensione di quanto è costato?

Gongaware: Oltre un milione di dollari.

Putnam: E lei ha capito su chi gravavano tali costi?

Gongaware: AEG, insieme all’Estate.

Putnam: Mi muoverò da lì. Non ho ben capito se questo era il suo modo di commemorare la vita di Michael Jackson?

Gongaware: Ho sentito di fare così, sì.

Putnam: Avrebbe desiderato inviare un biglietto, invece?

Gongaware: Sono contento di aver fatto quello che ho fatto. È stato visto da milioni di persone in tutto il mondo.

Putnam: E chi erano queste persone?

Gongaware: Semplicemente persone a cui interessava di Michael.

Putnam: Ora, sto andando ad affrontare un paio di altri punti. Lei ricorda che all’inizio dell’interrogatorio del signor Panish, ha parlato dell'idea che ci sono stati tutti i tipi di modifiche tra ciò che aveva testimoniato in precedenza e quello che poi ha testimoniato quando io le ho posto le mie domande. Se le ricorda?

Gongaware: Si.

Putnam: Ora, prima le mostro le sette modifiche che lei ha fatto nella sua deposizione. Questi sono i cambiamenti che lei ha fatto all’inizio dell’anno prima di qualsiasi altra testimonianza, corretto?

Gongaware: Giusto.

Putnam: E poi lui è passato attraverso gli altri cambiamenti. Io ne affronterò qualcuno con lei. Lui le ha mostrato che c’era un errore; La sua deposizione invece che riportare 12 giugno, avrebbe dovuto riportare dicembre. Vede questo?

Gongaware: Si.

Putnam: E quello era un errore, vero?

Gongaware: Si.

Putnam: Lei pensa che è un errore che ha qualche attinenza di sorta con questo caso?

Gongaware: Non so, non credo.

Putnam: Ve bene. Lasciatemi continuare da qui. Lui le ha mostrato una lettera da parte di qualcuno del Medio Oriente che forse era interessato ad un tour di concerti lì. Ha mai detto che non avrebbe voluto continuare dopo i 50 spettacoli se il signor Jackson avesse accettato di farlo?

Gongaware: No. Io avrei voluto continuare.

Putnam: E qual’era la sua precedente testimonianza su questo? Ha testimoniato in precedenza sulla stessa cosa?

Gongaware: Credo di averlo fatto.

 Putnam: Si ricorda di aver cambiato la sua testimonianza in qualche modo, nel tempo trascorso da quando io le ho posto le mie domande e quando il signor Panish le ha fatto le sue sull’argomento?

Gongaware: No. Solo – Io penso di aver testimoniato, sa, sinceramente per tutto.

Putnam: Proseguiamo. Ci sono state domanda a cui lei ha risposto in termini del lasso di tempo che è passato tra la prima conversazione che ha avuto con il dottor Murray che io ho chiamato “la telefonata dei 5 milioni” e la seconda chiamata che lei ha avuto con il dottor Murray che io ho chiamato “la telefonata dei 150 mila”. Si ricorda che le è stato chiesto precedentemente quanto lungo è stato il periodo di tempo intercosso tra le due chiamate?

Gongaware: Si.

Putnam: E il signor Panish, un attimo fa, le ha mostrato la sua testimonianza dove lei dice che erano passate un paio di settimane, da 2 a 4 settimane; quindi in ultima analisi, lui dice: “quanto cinque, cinque settimane?”. Si ricorda di questo?

Gongaware: Si, mi ricordo.

Putnam: E poi lui le dice che quel – che il suo dire un paio di settimane o qualcosa di meno era in contraddizione con la sua dichiarazione alla polizia e in contrasto con la sua testimonianza nella deposizione. Si ricorda di questo?

Gongaware: Penso di aver detto questo, si.

Putnam: Lui le ha mostrato queste cose?

Gongaware: No.

 

Signor Putnam: Ok. Le mostrerò io queste cose. Prima, Vostro Onore, se posso, vorrei mostrare le dichiarazioni alla polizia delle quali precedentemente è stato ammesso il reperto 506-01-02.
Signor Gongaware, riconosce questo documento?

 

Gongaware: Questo è – questa è la sintesi che la polizia ha scritto riguardo all’ interrogatorio a cui mi hanno sottoposto.

Putnam: Va bene. Ora, prima di tutto, una domanda per lei signor Gongaware. Dopo che la polizia ha scritto questa sintesi, si ricorda che loro le hanno dato una copia come prova per vedere se era corretta?

Gongaware: No.

Putnam: Lei ricorda qualcuno che dandole questa sintesi ha detto: “Salve. Potrebbe verificare se tutto ciò che abbiamo scritto qui è corretto?”

Gongaware: No.

Putnam: Detto questo, possiamo ora andare al primo, terzo, quarto paragrafo, quello che inizia con "un paio di settimane più tardi."

Gongaware: Va bene.

Putnam: Lo vede? Sto andando a leggerlo, se posso. “Un paio di settimane più tardi, Gongaware riceve una chiamata da Michael Williams che gli chiede di chiudere l’accordo con il dottor Murray. Gongaware riesce a sentire Michael Jackson in sottofondo dire: ‘offrigli 150.000 al mese’. Gongaware sente Jackson ripetere la somma un paio di volte.”
Vede questo?

Gongaware: Si.

Putnam: Lei dice 5 settimane qui?

Gongaware: No.

Putnam: Lei dice quattro settimane qui?

Gongaware: No.

Putnam: Lei dice un paio di settimane?

Gongaware: Qui dice “poche settimane più tardi”.

Putnam: “Un paio di settimane”. Mi scusi. E’ un mio errore. Dice “poche settimane”, corretto?

Gongaware: Si, ma questo è anche – Michael Williams non – Io non penso di aver testimoniato di chiudere l’accordo; E Michael non stava dicendo 150.000 al mese, Michael ha solo detto “offrigli 150”.

Putnam: Va bene. Ma in questo momento in termini di tempo, la sua testimonianza qui è differente dalla testimonianza che lei ha dato a me -- nella dichiarazione della polizia?

Gongaware: No.

Putnam: Analogamente, le voglio mostrare la sua deposizione della testimonianza, se posso. E credo che sia – sicuramente ho preso quello giusto – è il 112. Lo ha lì? 112, dalla linea 5 alla 12? 

 

Signorina Stebbins: Credo che sia dalla linea 15 alla 21.

 

Putnam: Quindi, 112, dalla 15 alla 21. Va bene. Così potrò mostrarle la sua deposizione della testimonianza, pagina 112, dalla linea 15 alla linea 21. Lo vede questo proprio lì?

Gongaware: Si.

Putnam: Qui dice: “e poi ha testimoniato in precedenza di aver parlato con il dottor Murray due volte. Quando è avvenuta la seconda chiamata? Sul telefono. Mi scusi, ho sbalgiato. Lei ha testimoniato precedentemente di aver parlato con il dottor Murray due volte al telefono. Quando è avvenuta la seconda chiamata?”, “Un paio di settimane dopo la prima chiamata”.
Questa è la sua deposizione della testimonianza, corretto?

Gongaware: Corretto.

Putnam: Lei dice quattro settimane?

Gongaware: No.

Putnam: Lei dice cinque settimane?

Gongaware: No.

Putnam: Quindi quando lui le ha detto che lei ha cambiato la sua testimonianza, in quanto seduto qui oggi, lei sente come se avesse cambiato la sua testimonianza?

Gongaware: Non la penso così.

Putnam: E poi, in termini di come lei ha capito quando si è verificato, ha chiesto se è successo prima o dopo le audizioni al Nokia Theater?

Gongaware: No.

Putnam: Le sto chiedendo quello che non le era stato chiesto prima; ma che poi le è stato chiesto qui, se è stato prima o dopo del Nokia Theater, giusto?

Gongaware: Si.

Putnam: Ma le è stato mai chiesto questo prima?

Gongaware: No.

Putnam: Ok. E quando le è stato chiesto qui, se era stato prima o dopo del Nokia Theater, cosa ha detto?

Gongaware: E’ stato dopo le audizioni di danza al Nokia Theater.

Putnam: Ed era questa la testimonianza differente che aveva dato prima?

Gongaware: No.

Putnam: Passando al prossimo turno, se posso, lei ricorda cosa le è stato chiesto questa mattina – Il signor Panish le ha chiesto diverse volte della sua negoziazione sul termine del prezzo; ed esattamente lui le dice: “lei non ha mai detto prima che le era stato dato il compito di determinare quale sarebbe stato il prezzo”. E lui dice: “prima lei ha testimoniato che avrebbe dovuto negoziare, non ha parlato del prezzo.”
Ricorda quando lui le ha chiesto questo stamane?

Gongaware: Si.

Putnam: E dopo lui le ha mostrato un pezzo della deposizione della sua testimonianza dove lei ha parlato a proposito della negoziazione, ma non riguardo al prezzo. Si ricorda di questo? 

Gongaware: Si.

 

Signor Putnam: Vorrei mostrarle il resto della sua testimonianza, se posso, la quale è presente nella sua deposizione, reperto 5192, dalla linea 3 alla linea 12.

Signorina Stebbins: Nella sua deposizione o nel procedimento?

Signor Putnam: E’ nel procedimento. Grazie.

Signor Panish: E’ nel procedimento. Io ho chiesto riguardo alla deposizione.

Signor Putnam: Lei ha detto che non ci sono stati momenti precedenti in cui lui ha testimoniato.

Signor Panish: Parlavo della deposizione.

Giudice: La giuria si ricorderà.

Signor Putnam: “Come risultato dopo aver visto questo, ricorda di aver avuto qualche preoccupazione che Michael Jackson stesse abusando di qualsiasi droga?” “No.”

Giudice: Noi stiamo guardando alla testimonianza del processo, giusto?

Signor Putnam: Si, la testimonianza del processo, e lui ha indicato che non ha precedentemente testimoniato sul prezzo.

Signor Panish: Ho intenzione di oppormi alla presentazione dell’avvocato della difesa.

Giudice: Lui sta semplicemente rispondendo alla mia domanda. Può continuare.

Signor Putnam: Grazie, Vostro Onore.

Signor Panish: Io non ho detto questo.

 

Signor Putnam: Vorrei mostrarle, se posso, la testimonianza del processo, le domande che sono state poste dal signor Pansih, reperto 5192, dalla linea 3 alla linea 12. E' colpa mia. Le ho dato la pagina sbagliata prima. Mi scuso. E per il bene del record faccio notare che si trattava di martedì scorso, era il pomeriggio del 28 maggio 2013, qui in questo tribunale. Tutto ok. Lo leggerò per lei. Il signor Panish le sta chiedendo: “E, signore, ha negoziato questo contratto in termini di quantità di denaro con il dottor Murray?”. “No. L’unica cosa che ho fatto con il dottor Murray è stato impostare il – il prezzo che lui voleva essere pagato. Io non ho negoziato il contratto”. “Signore, lei ha negoziato un prezzo per lui?”. “Ho negoziato un prezzo”. “Questo è un ‘si’?”. “Si, signore”.

Putnam: È questa la sua prima testimonianza in questa corte, signore?

Gongaware: Si.

Putnam: Lei ha cambiato questo in qualche modo così che solo ora lei potesse dire che ha negoziato soltanto il prezzo?

Gongaware: No ho detto questo una sola volta.

Panish: Bene. Passiamo al punto successivo. Ci sono state un sacco di battute fatte su Lou Ferrigno, l'Incredibile Hulk, questa mattina. Le ricorda?

Gongaware: Si.

Panish: Ok. Ora, le sono state mostrate alcune testimonianze perché le è stato chiesto -- è stato precisato che ha cambiato la sua testimonianza; e lei l’ha cambiata perché, infatti, lei sapeva che quando aveva iniziato aveva sostenuto il contrario. Lei ricorda quella testimonianza di stamattina?

Gongaware: Si.

Putnam: E volevo mostrarle dove quella testimonianza continua. Prima di oggi le è stato mostrato tutto fino a questo punto. Ecco il seguito:
- "Quindi potrebbe essere stato dopo questo?" -  "Avrebbe potuto essere"
poi parlando del signor Ferrigno: "Avrebbe potuto essere prima di questo?" - “Si”.
- “Lei semplicemente non lo sa?” - “Giusto.”
- "Ora, come si è arrivati al punto, se lo sa, in cui il signor Ferrigno ha iniziato a lavorare con il signor Jackson?" - "Michael chiese di lui."
- "Ha chiesto del signor Ferrigno in particolare?" - "Sì".
- "Ha avuto una comprensione del motivo per cui il signor Jackson ha chiesto specificamente del signor Ferrigno?" - "No, io non lo sapevo, ma questo è - era chi lui voleva”.
-“E quando il signor Jackson ha chiesto del signor Ferrigno specificamente, ha avuto qualche problema con l'idea di – che il signor Ferrigno salisse a bordo e aiutasse il signor Jackson?" - "No. E' stato un bene per me."
- "Questo l’ha fatta fermare un attimo e destato qualche preoccupazione? " - “No".
- "Questo l’ha fatta preoccupare che forse il signor Jackson non era in buona salute fisica?" "No. Ho pensato che fosse solo una parte della sua preparazione per lo spettacolo".

Era questa la natura completa della vostra testimonianza precedente?

Gongaware: Si.

Putnam: Ora ho intenzione di andare oltre, se posso. Il signor Panish allora, disse un certo numero di volte, in un certo numero di modi diversi, che non vi era alcun contratto scritto. Lei si ricorda tutto quello --  tutte le questioni che le ha posto, “non c'era nessun contratto scritto, è così?” Si ricorda queste domande?

Gongaware: Si, mi ricordo.

Putnam: E si ricorda di aver detto che non lo sapeva?

Gongaware: Si, non lo sapevo.

Putnam: Ok. Ma non ha mai detto che non ce n'era uno, giusto, signore?

Gongaware: No.

Putnam: Ma il signor Panish continua a dire che “non c’è nessun contratto scritto e ha pagato comunque”, corretto?

 

Signor Panish: Obiezione. Questo non è quello che io ho detto. Non è a conoscenza di un contratto –

Signor Putnam: E’ quello che ha detto.

Signor Panish: No, non è così. Lui non è a conoscenza di alcun contratto. Questo è quello che gli ho chiesto io.

Signor Putnam: Posso ripetere precisamente quello che lui ha detto Vostro Onore.

Giudice: Io non so se lui ha detto qualcosa. Io credo che lui gli abbia posto le domande, ma –

Signor Putnam: Ok. 

 

Gongaware: Può rifarmi la domanda, per favore?

Putnam: Ricorda che le è stata chiesta tutta quella serie di domande questa mattina, signore?

Gongaware: si.

 

Signor Putnam: Vostro Onore,  Vorrei esaminare un documento. Posso?

Giudice: Si.

Signor Putnam: C’è qualche obiezione?

Signor Panish: Si tratta del signor Gongaware?

Signor Putnam: No, non è di lui che tratta il documento; ma lei gli chiede se ne era a conoscenza.

Signor Panish: Giusto. Lui ha mai visto questo prima?

Signor Putnam: Lo scopriremo.

Signor Panish: Vorrei obiettare sul fondamento della questione.

Giudice: Respinta.

 

Putnam: Quello che stiamo vedendo qui è un documento di tre pagine. La prima pagina dice ‘accordo per i servizi’. All'inizio c’è il contratto per i servizi, l'accordo è stato reso effettivo dal 27 aprile 2009, da e tra AEG Live Production LLC e Imperium Talent Agency, per i servizi di Lou Ferrigno. Vede, signore?

Gongaware: Si.

Putnam: E se lei passa alla pagina successiva, vedrà una riga per la firma in basso.

Gongaware: Si.

Putnam: E sulla parte sinistra, sembra che ci sia una firma per la Imperium Talent Agency e una firma con essa.

Gongaware: Giusto.

Putnam: Sulla parte destra, ce n’è una per AEG Live Production, questo è corretto?

Gongaware: Si.

Putnam: E chi lo ha firmato in nome della AEG Live Productions?

Gongaware: Julie Hollander.

Putnam: E nella pagina successiva, lei può vedere un'altra firma per i servizi del personale, Lou Ferrrigno?

Gongaware: Si.

Putnam: E chi ha firmato questo?

Gongaware: Lou Ferrigno.

Putnam: Ora, Io ho… Quindi io ho una domanda per lei, signore. Quando ha testimoniato in precedenza che credeva ci fosse un contratto con Lou Ferrigno, ciò ha aggiornato il suo ricordo come se ci fosse stato, in realtà, qualcosa come un contratto?

Gongaware: Si.

Putnam: E questo ha rinfrescato i suoi ricordi come se quel contratto fosse stato scritto?

Gongaware: Si.

Putnam: E questo rinfresca i suoi ricordi di quando il servizio [del signor Ferrigno] è cominciato?

Gongaware: Si.

Putnam: E quale era la data, signore?

Gongaware: E’ stato effettivamente il 27 aprile.

Putnam: Di quale anno signore?

Gongaware: 2009.

Putnam: Grazie, signore. E il 27 Aprile 2009, è prima che una qualsiasi di queste email che abbiamo preso in esame trattassero della preoccupazione sul signor Jackson e del suo benessere fisico, giusto?

Gongaware: Si.

Putnam: Bene. Un’altra domanda veloce su questo e andrò avanti. Paragrafo 9. Perché le è stato chiesto se sapesse o no, che il signor Ferrigno fosse un imprenditore indipendente. Vede il paragrafo 9, signore?

Gongaware: Si.

Putnam: Questo dice se il signor Ferrigno è un imprenditore indipendente?

Gongaware: Si.

Putnam: Grazie mille, signore. Passiamo al prossimo. Ora, le altre presunte modifiche apportate erano -- Ricorda che le è stata posta una domanda riguardo a una bozza di contratto con il dottor Conrad Murray e di cui presumibilmente aveva già testimoniato di non aver mai letto la bozza del contratto con il dottor Conrad Murray, né di averne mai ricevuto una. Ora, ho intenzione di farle una domanda su questo. Lei ha testimoniato in precedenza che non aveva mai visto il contratto del dottor Conrad Murray?

Gongaware: Si, io non l’ho mai visto.

Putnam: Lei ha testimoniato di non averlo mai visto prima, corretto?

Gongaware: Corretto.

Putnam: Lei ha cambiato la sua testimonianza su questo?

Gongaware: No.

Putnam: Aveva mai precedentemente testimoniato di non averla mai ricevuta?

Gongaware: Questo non lo ricordo.

Putnam: Ok quindi -- quindi nessuno le ha mostrato alcuna testimonianza dove lei dice: io non ho mai ricevuto questo prima?

Gongaware: No.

Putnam: E poi le è stato mostrato uno scambio di email in cui lei era coinvolto e che includeva una copia di una bozza di un accordo, giusto?

Gongaware: Si.

Putnam: E quello era il reperto -- Ha ancora il reperto di fronte a lei, signore? È il 266, dalla linea 1 alla 8.

Gongaware: Si ce l’ho qui, grazie.

Putnam: Vede quelle 8 pagine del documento che contengono un numero di email scambiate?

Gongaware: Si.

Putnam: E sulla parte superiore di esso, c’è solo una nota, a chi è stata inviata?

Gongaware: In questo punto qui, al dottor Murray.

Putnam: Quindi questo è stato spedito al dottor Murray e lei è stato reindirizzato su di esso con altre persone, giusto?

Gongaware: Uh…

Putnam: Mi lasci chiederle un paio di cose su questo. Lei non ha mai letto questo prima, corretto?

Gongaware: No.

Putnam: Bene. Ma le è stato chiesto un paio volte di leggere delle cose ad alta voce per vedere se aveva capito che cosa significassero, giusto?

Gongaware: Si.

Putnam: Guardando al paragrafo B a pagina 4, quello che inizia con “Dr. Murray rappresenta”.

Gongaware: Si. Vuole che lo legga?

Putnam: Beh, mi lasci farle una domanda. Alla fine della prima linea dice, il dottor Murray rappresenta un cardiologo con licenza praticante a Las Vegas, Nevada, e che agisce come medico di medicina generale dell'artista. Ritiene che questo comporti la comprensione di chi era il dottor Conrad Murray?

Gongaware: Si, lui era il medico di Michael.

Putnam: Ok, mi permetta di andare un po' oltre, signore. Se va avanti di un paio di pagine e arriva al paragrafo 9 a pagina 7, troviamo quello che viene chiamato ‘il consenso dell’artista’. Lo leggerò per lei signore: l'effetto di tale accordo è condizionato dall'approvazione e il consenso dell'artista. Senza che sia espressa e messa per iscritto l'approvazione dell'artista del contratto, nessuna delle parti dell'accordo avrà diritti o obblighi tra loro derivanti dal contratto. Vede questo?

Gongaware: Si.

Putnam: Ora, in quanto seduto qui oggi, ha una comprensione di quello che questo significhi?

Gongaware: Significa che Michael doveva firmarlo. Fino a quando non lo ha fatto, ciò non è avvenuto.

Putnam: Ora andiamo all’ultima pagina se possiamo. Lei vede alcuna firma di Michael Jackson qui?

Gongaware: No. Io vedo lo spazio per essa.

Putnam: Ok, io voglio porle delle domande relative a quello spazio per la firma. Un certo numero di volte oggi è stato invitato a fare quello che segue: le è stato chiesto se è vero che non ha mai visto un documento scritto che indica che era -- che il dottor Murray era a carico di Michael Jackson e non di AEG. Un altro modo in cui questo le è stato chiesto era: non ha mai visto alcun documento -- che era Michael Jackson, non AEG, che stava pagando il medico, giusto - e il terzo modo in cui le è stato chiesto è questo: possiede qualcosa di scritto che dice che il dottor Conrad Murray è stato pagato da Michael Jackson, non da AEG? Si ricorda che le è stato chiesto per tre volte?

Gongaware: Si, mi ricordo che mi è stato chiesto questo.

Putnam: Ok e lei ricorda quale è stata la sua risposta, non è vero?

Gongaware: Si.

Putnam: Mi lasci leggere qualcosa, signore, se posso. Leggiamo la parte che parla del sottoscritto [riferito al signor Jackson]. Qui dice, il sottoscritto conferma che ha richiesto al produttore di impegnarsi con il dottor Murray secondo le condizioni previste nel presente documento per conto e a spese del sottoscritto, Michael Jackson.
Vede questo?

Gongaware: Si.

Putnam: Lei adesso ha visto qualcosa di scritto che indica che sarebbe stato Michael Jackson ad avere necessità di pagare il dottor Murray e non AEG Live?

Gongaware: Si.

Signor Putnam: Non ho altre domande, Vostro Onore.

 

PAUSA

 

ULTERIORE ESAME DIRETTO DEL SIGNOR PANISH.

Panish: Signor Gongaware, questo contratto che prima ha visto in questo momento, relativo a Lou Ferrigno --

Gongaware: Si.

Panish: Sa dove è stato firmato dalla signorina Hollander di AEG?

Gongaware: No.

Panish: Il documento non lo dice, non ha una data?

Gongaware: No.

Panish: E lei sa che la signorina Hollander stava firmando dei contratti dopo che Michael Jackson è morto, corretto?

Gongaware: Non lo so.

Panish: Non ha inviato contratti a lei da firmare dopo la morte di Michael Jackson. Non si ricorda?

Gongaware: Io non -- Non penso di averle spedito qualcosa.

Panish: Beh, lei ha già testimoniato, quindi - e la data del fax - la data in cima non è leggibile. Questa dovrebbe essere sull’originale quando è stata ri-inviata da Lou Ferrigno, giusto?

Gongaware: Non c’è la data - Non è leggibile, ha ragione.

Panish: Non c’è la data e il fatto che Lou Ferrigno -- nel contratto, è stato trattenuto da AEG, non è così, signore?

Gonngaware: Si.

Panish: Qui dice che “AEG con la presente si impegna”, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: Qui non dice Michael Jackson, giusto?

Gongaware: No.

Panish: Quindi è AEG che trattiene il Signor Ferrigno, giusto?

Gongaware: Si.

Panish: E il fatto che il dottor Murray non firma questo contratto significa che non sarebbe stato pagato, giusto?

Gongaware: Questo significa che lui non aveva un accordo.

Panish: Questo non significa che lui non lavorava per AEG; è così, signore?

 

Obiezione di AEG: Già chiesto e risposto;

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Lui non stava lavorando per AEG.

Panish: Questa è la sua testimonianza signore. Giusto?

Gongaware: Si lo è.

Panish: Ok e lei non ha mai dato a Michael Jackson una copia di qualsiasi accordo con il dottor Murray, signore?

 

Obiezione di AEG: Già chiesto e risposto.

Giudice: Ripeta la domanda.

 

Panish: Non ha mai fornito al signor Jackson una qualsiasi copia di un qualsiasi contratto da firmare; lo ha fatto, signore?

 

Obiezione di AEG: travisa la testimonianza precedente;

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Io no.

Panish: E lei non conosce nessuno della AEG che lo abbai mai fatto, cioè farlo firmare, giusto?

Gongaware: No.

Panish: Lei non lo sa giusto? Ok e signore, per quanto riguarda la sua deposizione e le email, aveva fatto affidamento sui suoi avvocati per scegliere i documenti importanti su cui lei avrebbe dovuto essere preparato, giusto?

 

Obiezione di AEG: Vostro Onore, riguarda il rapporto di lavoro;

Giudice: Respinta.

 

Panish: Lui l’ha solo interrogata riguardo a quello che ha fatto con i suoi avvocati. Signore – e lei ha fatto affidamento ai suoi avvocati di questo grande studio legale per individuare i documenti importanti di cui lei doveva venire a conoscenza, giusto?

Gongaware: Beh, io non sapevo cosa aspettarmi da tutti questi documenti durante tutto il -- durante la deposizione. È questo a cui si riferisce?

Panish: Si. Questo perché lei aveva degli avvocati. Lei si aspettava dai suoi avvocati che estrapolassero quello su cui lei sarebbe stato interrogato. Loro avrebbero dovuto saperlo, non crede, signore?

 

Obiezione di AEG: è speculazione.

Giudice: Respinta.

 

Gongaware: Sì, ma non so che cosa.

Panish: Non si aspettava di conoscere il contratto del dottor Murray, dicendogli quello che vi aspettavate da lui, come AEG lo stava pagando -- Lei non si aspettava che i suoi avvocati le mostrassero i documenti prima della deposizione?

Gongaware: No. Mi aspettavo che loro agissero nel mio migliore interesse.

Panish: Ok e loro non le hanno mostrato un solo documento prima della sua deposizione, tutti questi avvocati presenti dappertutto in questa stanza, non lo hanno fatto, signore?

 

Obiezione di AEG: Vostro Onore, è polemico quando dice “tutti questi avvocati presenti dappertutto in questa stanza”.

Signor Panish: Beh, vediamo... Uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto.

Giudice: Avvocato, non ci sono prove per chi è un avvocato in mezzo al pubblico.

Signor Putnam: Stavo per dire la stessa cosa, Vostro Onore. Manca assolutamente di fondamento.

Signor Panish: Tutta la prima fila, fatta eccezione per il giudice e il signor Trell, sono tutti gli avvocati. La signora Cahan, Middleton, Tad.

Giudice: Accolta.

Signor Putnam: Obiezione Vostro Onore.

Giudice: Accolta.

 

Panish: Signore, lei si aspettava dai suoi avvocati che le mostrassero i documenti che per lei erano importanti da conoscere relativi a quando aveva testimoniato sotto giuramento, corretto?

Gongaware: Nella deposizione?

Panish: Si, signore.

Gongaware: Mi aspettavo da loro che agissero nel mio migliore interesse.

Panish: E quale sarebbe il suo migliore interesse, signore? Per quanto la riguarda, essere in grado di testimoniare in modo veritiero e di fatto nella sua deposizione?

Gongaware: Io ho testimoniato in modo veritiero e di fatto nella mia deposizione, ma questo è tutto – tutta questa roba legale è solo… io non l’ho capita.. Ho fatto affidamento ai miei avvocati.

Panish: Beh, lei non ha dato una deposizione prima, signore?

Gongaware: Si.

Panish: Lei fa affidamento ai suoi avvocati per prepararsi adeguatamente, giusto?

Gongaware: Si. Se loro ritenevano che fosse opportuno, allora io mi sarei trovato bene con esso.

Panish: E lei sa quante volte lei ha detto di non ricordare nella sua deposizione?

Gongaware: No.

Panish: E’ d'accordo con me che sono state un bel po' di volte?

Gongaware: C'erano un sacco di cose che non ricordavo dopo aver guardato per.. sa, non avendoli più guardati per tre anni e mezzo.

Panish: E ora lei si aspetta che tutti le credano dopo che lei non si è ricordato niente nella sua deposizione; è giusto, signore?

 

Obiezione di AEG: Vostro Onore, è polemico.

Giudice: Sostenuta.

Signor Panish: Non ho altre domande.

Giudice: Ok. Grazie, signore. Può ritirarsi.

Signor Putnam: Vostro Onore, è soggetto a richiamo.

Giudice: Ok. Soggetto a richiamo. Gli avvocati possono richiamarla di nuovo. Per adesso, lei è congedato.

 

PAUSA.

 

 

* è un video veloce e breve che incorpora la creatività con suoni e immagini coinvolgenti per pubblicizzare o promuovere un prodotto, un concetto o una persona. http://it.urbandictionary.com/define.php?term=sizzle+reel

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COMMENTI

Please login to post comments or replies.
Home page