Processo Murray: 7° GIORNO, 5 ottobre 2011. Testimonianza di Sally Hirschberg

Il 7° giorno di processo a Conrad Murray è iniziato con la testimonianza per l’accusa di Sally Hirschberg, interrogata dal procuratore David Walgren.

La Hirschberg lavora da circa 10 anni per la Sea Coast Medical, una società di distribuzione di prodotti medici e farmaceutici del Nebraska, come funzionario commerciale nelle vendite dei prodotti medici. Nella sua professione, gestisce la documentazione relativa agli ordini delle forniture.

La sua società ha gestito ordini per Conrad Murray. Walgren ha registrato come prova dell’accusa un documento di 63 pagine che certifica i movimenti degli ordini fatti da Murray presso la Sea Coast Medical.

Il consiglio di avvocati ha poi concordato che su questi registri è la signorina Consuelo Ng, impiegata come volontaria presso lo studio medico di Murray a Las Vegas, riportata con il nome di Connie, a rappresentare il conto aperto da Murray con la Sea Coast nel dicembre 2006. La Hirschberg aveva la signorina Connie come referente. L’indirizzo sulla pratica è sempre stato quello di Flamingo Road della città di Las Vegas, Nevada.

La Hirschberg ha confermato, consultando la copia del documento registrato come prova che ha davanti a sé, che la Sea Coast fatturò un ordine per Murray il 16 dicembre 2008 a seguito del quale non ci fu più alcuna movimentazione sino al 14 aprile 2009. In questo intervallo di tempo, la Hirschberg e Connie ebbero degli scambi telefonici, ma non fu più emessa nessun’altra fattura.

Il 25 marzo 2009 la Ng contattò la Hirschberg per chiedere di set per infusione endovenosa richiedendo nello specifico il set Safe Site. Il movimento successivo sul registro, che riporta la data del 26 marzo 2009,  indica che la carta di credito associata al conto intestato a Murray presso la Sea Coast  venne respinta e quindi l’ordine non venne trasferito.

Walgren ha poi mostrato ai giurati il set Safe Site, riconosciuto dalla teste.

Sui registri, risulta che per la data del 31 marzo 2009 non era stato ancora risolta la questione del pagamento quindi l’ordine non era stato ancora spedito.

La Hirschberg ha precisato che in una confezione sono presenti 24 set Safe Site.

Walgren ha chiesto alla Hirschberg cosa volesse dire il segno rosso che sui registri è associato alla data del 13 aprile 2009. La Hirschberg ha spiegato che quel giorno lei parlò con la Ng che le chiese di recapitare l’ordine ad un indirizzo residenziale in California ma lei non era d’accordo. La Hirschberg ha ricordato che prima di quel 13 aprile 2009, tutti gli ordini erano sempre stati recapitati all’indirizzo di Las Vegas e continuarono ad essere recapitati lì.

La fattura del 14 aprile 2009 mostra che i prodotti ordinati furono: 25 sacche di soluzione sodio cloruro, fascia per misurazione della pressione sanguigna e suoi accessori, accessori per infusione, un dispositivo a tubo, aghi per siringhe da 20 gauge, cateteri endovenosi da 25 gauge (50 in una scatola), bendaggi, siringhe da 30 cc (40 in una confezione), altri 50 cateteri endovenosi, gel per ultrasuono sul petto, elettrodi cardiosensori, garza per elettrodi (del tipo collegato ad una macchina per elettrocardiogramma), tamponi per alcol, tamponi di garza, lenzuola per coprire i pazienti, 48 sacche di soluzione salina, altre 48 sacche di soluzione sodio cloruro da 250 ml e 24 sacche da 1000 ml, 100 siringhe da 10 cc per aghi 22 gauge, guanti di lattice, componenti di set per somministrazione endovenosa e articoli (lenzuola di carta, guanti) per fare esami sui pazienti. L’ordine fu processato con una carta di credito intestata a Conrad Murray.

La fattura del 16 aprile 2009 registra 25 fiale da 30 ml di lidocaina all’1%: anche quest’ordine venne consegnato.

La fattura del 21 aprile 2009 indica una fascia per misurare la pressione sanguigna e relativi accessori, adattatori per iniezione, 50 connettori e 50 cateteri endovenosi (la fascia risulta ordinata, ma non consegnata perché è un articolo che si riferisce ancora ad un ordine fatto in precedenza, che poi sarà consegnato il 1° maggio 2009).

La fattura del 24 aprile 2009 mostra la consegna di 24 set per endovenosa del tipo mostrato prima da Walgren ai giurati.

La fattura del 12 maggio 2009 registra 25 fiale da 30 ml di lidocaina all’1% e ancora connettori medici, misuratore di pressione ad aneroide con bracciale per bambini, bendaggi, lacci emostatici, 50 cateteri endovenosi e uno sfigmomanometro per adulti che Walgren ha presentato in aula registrandolo come prova d’accusa. Nella seconda pagina di questa fattura ci sono altre siringhe, aghi ipodermici da 18 gauge, sacche di sodio cloruro e set per endovenosa.

La fattura del 19 maggio 2009 indica ancora connettori di infusione, 50 cateteri endovenosi, sacche per raccogliere l’urina, pannoloni per incontinenza.

La fattura del 1° giugno 2009 indica un pallone ambu (è la prima volta che nei documenti della Sea Coast relativi a Murray compare un pallone ambu) e un kit di tubi plastici per la ventilazione del paziente di questo tipo, registrato dai procuratori come prova:

Walgren: Ora, il 15 giugno 2009 lei ebbe un’altra conversazione con la signorina Ng nella quale lei discusse ancora sulle sacche per l’urina con il dispositivo dei cateteri a sistema condom?

Hirschberg: Sì.

Walgren: E la discussione era sulla misura della sacca?

Hirschberg: Sì, lei le voleva piccole ed io non sapevo se piccole erano disponibili.

Walgren: E il 17 giugno 2009 ci fu un’altra discussione in merito fra lei e la signorina Ng?

Hirschberg: Sì. Lei aveva contattato direttamente la società di produzione e le era stato detto che non c’era la misura piccola, ma la media era la prima disponibile.

Walgren: Lei in quella conversazione con la Ng parlò anche di altri articoli relativi ad ordini precedenti?

Obiezione della difesa per sentito dire, accolta dal giudice.

La fattura del 22 giugno 2009 registra il catetere a sistema condom, ordinato e spedito quel giorno, e le sacche per raccogliere l’urina da usare con questo dispositivo, ordinate ma non spedite. In merito a questa fattura, la Ng chiese alla Hirschberg di effettuare una spedizione notturna, lei riferì alla Ng che questo avrebbe determinato un costo aggiuntivo e la Ng accettò.

Walgren: E poi lei parlò con la signorina Ng il 26 giugno 2009 nel quale lei cancellò quell’ordine?

Hirschberg: Sì.

A questo punto Walgren ha cercato di approfondire la conversazione tra la Ng e la Hirschberg con delle domande alla teste su cui la difesa ha continuato  a fare obiezione. C’è stato un consulto con il giudice, dopo il quale Walgren ha richiesto alla Hirschberg se aveva ricevuto dalla Ng una telefonata alle 09:26 am Pacific Time del 26 giugno 2009. L’avvocato della difesa Chernoff ha ripresentato obiezione per sentito dire e irrilevanza e Walgren ha chiesto al giudice: “L’ho capito il consulto Vostro onore?” e il giudice ha detto: “L’ho capito anch’io, l’obiezione è respinta”.

Walgren: Il 26 giugno 2009, alle 09:26 am LAT, lei ha avuto una conversazione telefonica e ha parlato con Connie Ng?

Hirschberg: Sì.

Walgren: E in quella data e a quell’ora, Connie Ng cancellò l’ordine…

Il giudice ha avvertito Walgren che doveva riformulare la domanda sulla base di ciò che aveva fatto la testimone, altrimenti avrebbe sostenuto l’obiezione della difesa.

Walgren: In risposta alla conversazione con la signorina Ng, lei cancellò l’ordine delle sacche per il catetere a sistema condom?

Hirschberg: Sì.


CONTROINTERROGATORIO DI ED CHERNOFF:

Chernoff ha chiesto alla teste quando era cominciata la relazione d’affari tra la società di Murray e la Sea Coast e la Hirschberg ha ricordato la data del dicembre 2006. Chernoff le ha chiesto se in quei tre anni, fino a giugno 2009, fosse insolito per la Global Cardiovascular ordinare lidocaina e la Hirschberg ha risposto: “Insolito no, ma nemmeno frequente”. Chernoff ha ricordato alla Hirschberg che la Global opera in ambito cardiologico e le ha chiesto se era insolito l’ordine di pompe per infusione e la teste ha detto di no. Chernoff le ha fatto controllare i registri per dimostrare che queste pompe registrate nella fattura del 24 aprile 2009 erano registrate anche in una fattura di luglio e ottobre 2007 e di giugno 2008. Chernoff ha poi richiesto conferma alla Hirschberg se il 13 aprile 2009 era la prima volta che veniva fatta richiesta alla Sea Coast di recapitare gli articoli ad un indirizzo residenziale e la Hirschberg ha ribadito di sì.

Chernoff ha poi richiamato la voce sulla fattura del 14 aprile 2009 relativa al set per l’endovenosa che Walgren aveva prima mostrato ai giurati e che la Hirschberg aveva riconosciuto. Quindi, ha mostrato alla teste una prova per la difesa di un set per endovenosa molto simile chiedendo alla teste se pensava che potesse essere quello il set indicato sulla fattura e lei ha risposto che non poteva rispondere, che non lo sapeva.

Chernoff infine le ha chiesto se questo stesso set per endovenosa che risulta processato sulla fattura del 14 aprile 2009 risulta processato anche nella fattura del 12 maggio 2009 e la Hirschberg ha detto di sì. Chernoff le ha chiesto quanti ce ne sono su quella fattura e la Hirschberg ha risposto 50.

 

Fonti: http://www.youtube.com/watch?v=jKCQBURxJfs

http://www.youtube.com/watch?v=P4rByuyb_2o&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=mu4oBp_R7F0&feature=related

COMMENTI

Please login to post comments or replies.
Home page