STATUS CONFERENCE dell'8 agosto 2011

Il giudice Michael Pastor ha richiamato l’ordine per gli avvocati di Murray di fornire ai procuratori un discovery completo di tutte le dichiarazioni e i rapporti raccolti dai potenziali testimoni della difesa.

Le regole del tribunale in California richiedono che entrambe le parti soddisfino determinati requisiti per il discovery 30 giorni prima dell’inizio di un processo, che scadranno martedì 9 agosto in questo caso.
"Siamo già passati per questo percorso in precedenza e spero che non dovremo ripassarci di nuovo" ha detto il giudice della Corte Suprema di Los Angeles dopo che i procuratori si sono lamentati delle mancanze della difesa.

Da marzo, gli avvocati di Murray non hanno risolto i problemi relativi alla lista dei loro testimoni. Su 103 persone sulla lista, solo i nominativi di 76 di esse sono stati dati ai procuratori e la difesa non ha ancora elencato chi intendono chiamare a testimoniare durante il processo. Gli avvocati di Murray hanno risposto che non possono prevedere quali testimoni alla fine essi saranno in grado di raggiungere o rintracciare per il mese prossimo, quando comincerà il processo. Il giudice ha minacciato sanzioni se la difesa non rispetterà le regole. 
"Siamo in grado di risolvere questo problema," ha detto al giudice l’avvocato a capo del team difensivo Ed Chernoff. La difesa ha insistito di aver consegnato tutto il materiale raccolto, ma che molti dei potenziali testimoni non hanno collaborato.

Pastor ha ordinato agli avvocati di tornare in tribunale mercoledì 10 agosto, 29 giorni prima dell’inizio programmato della selezione dei giurati, in modo da poter “riuscire a capire” le questioni del discovery.

Il giudice ha trasferito la discussione sulla selezione della giuria da un’udienza pubblica alle sue stanze. Gli avvocati stanno preparando le domande da porre ai potenziali giurati il mese prossimo.
"Non cessa mai," ha detto Pastor riferendosi alla sua preoccupazione che parti del questionario per la giuria possano trapelare ai media. 
Le 129 domande poste ai quasi 500 potenziali giurati tra marzo e aprile furono rese pubbliche dopo che il gruppo di giurati venne ridotto a 171 persone. Ma la procedura deve essere ripetuta dal momento che il processo è stato rinviato di alcuni mesi per concedere agli avvocati più tempo per prepararsi. 
Gli avvocati della difesa hanno detto che sono preoccupati che i giurati potrebbero essere condizionati da quello che sentono sul caso in televisione, criticando HLN di Nancy Grace per aver trasmesso ciò che loro hanno definito pari ad un’argomentazione notturna dell’accusa durante il processo di Casey Anthony.

Il vice procuratore Walgren ha chiesto al giudice Pastor di visionare le cartelle cliniche dei pazienti di Murray per decidere se possono usarle nel processo per dimostrare le pratiche di prescrizione del medico. Nessuno dei pazienti è collegato al caso Jackson, ha detto Walgren.
Pastor ha sollevato dubbi sulla legalità riguardo al possesso da parte dei procuratori di cartelle cliniche personali protette dalla legge federale senza il permesso dei pazienti. 
"Non mi piace usare le cartelle cliniche delle persone a meno che non ci sia una ragione specifica", ha detto Pastor. 
Le forze dell'ordine hanno raccolto scatole di cartelle nei raid agli studi medici di Murray delle città di Houston, Texas, e Las Vegas, Nevada.

Tutte le questioni emerse saranno riproposte nella prossima udienza che si terrà mercoledì 10 agosto alle 08.30 LAT.

 

Fonti:

http://www.cnn.com/2011/CRIME/08/08/california.conrad.murray.hearing/

http://www.facebook.com/notes/samantha-de-gosson/my-notes-from-inside-the-court-room-august-8th-2011/10150279887388798

COMMENTI

Please login to post comments or replies.
Home page