STATUS CONFERENCE del 20 luglio 2011

Il giudice della Corte Suprema Michael Pastor ha confermato che il processo a carico di Conrad Murray comincerà l’8 settembre 2011 con la selezione della giuria.

L’udienza di oggi, che in realtà avrebbe dovuto svolgersi il 12 luglio ma era stata posticipata, richiedeva la presenza di Conrad Murray in aula. Il dottore però non era presente e nessuna spiegazione è stata data a riguardo.

L’avvocato della Sony Pictures Gary L. Bostwick aveva presentato un rapporto alla Corte il giorno prima dell’udienza (http://ww2.lasuperiorcourt.org/hp/ob0hbl25imvdfx553uibhf45/1462661207.pdf) nel quale si specifica il numero delle ore di filmato tratto dalle registrazioni non editate delle prove del This is It che l’accusa e la difesa hanno richiesto come materiale probatorio, rispettivamente circa 12 e circa 4, alcune delle quali si sovrappongono. Per decidere se queste ore potranno essere utilizzate durante il processo, è stato chiesto allo stesso giudice Michael Pastor di visionare questi filmati, dal momento che l’avvocato ha precisato che la Sony potrebbe avanzare obiezioni all’uso di ogni singolo materiale e se invece il giudice avrà predeterminato il punto di vista della Corte vedendo egli stesso i filmati, si guadagnerà tempo. Sia l’accusa che la difesa sono stati d’accordo sulla proposta di mostrare al giudice i filmati su cui poi egli ascolterà le loro argomentazioni per l’ammissione al processo.

“Questo processo comincerà l’8 settembre 2011, voglio che questo sia chiaro a tutti voi. Ci sono queste questioni sulle quali intervenire e di cui ci occuperemo, ma l’attuale programmazione del processo resta.” ha rimarcato il giudice.

Pastor si è detto quindi pronto ad accettare l’invito da parte dell’avvocato Bostwick a visionare i filmati direttamente negli uffici della Sony. Entro il prossimo week-end, Pastor li vedrà tutti perché ha ricordato ancora una volta che l’8 settembre il processo avrà inizio e occorre che tutti siano preparati per quella data, quindi la prossima udienza su cui egli già si pronuncerà sui filmati sarà lunedì 25 luglio.

L’avvocato della difesa Michael Flanagan ha avanzato un altro problema, ovvero se la Corte ha considerato la necessità di sequestrare i giurati tutti i giorni del processo, 24/24. Flanagan ha fatto riferimento ad un altro processo appena conclusosi in California rispetto al quale ha fatto notare un comportamento quanto meno bizzarro da parte della stampa e dei vari commentatori televisivi come Nancy Grace. L’avvocato ha chiesto al giudice che i giurati non vengano isolati dai media semplicemente nelle sedute processuali perché la loro influenza può andare molto al di là di questo e prima di presentare una mozione sulla faccenda, Flanagan ha chiesto a Pastor quale fosse la sua posizione.

Il giudice ha risposto che le parti possono presentare le mozioni che vogliono, ma che lui personalmente non crede che un totale sequestro della giuria sia necessario. Pastor ha ricordato che l’ultima volta che questo tipo di provvedimento è stato preso dalla Corte Suprema di Los Angeles, ha riguardato il processo di OJ Simpson. Lo Stato della California non ha i fondi per impegnarsi in questo tipo di procedura e “Non sento di essere come Torquemada perché francamente credo che sottoporre i giurati a quel tipo di restrizione sia controproducente per la giustizia” ha dichiarato Pastor. “Credo che i giudici seguiranno la legge e quanto verrà loro ordinato. Questo caso sarà trasmesso in TV e questa decisione in larga parte io l’ho presa perché volevo che i giurati capissero che non si perderanno nulla in termini di ciò che trasparirà effettivamente in quest’aula di tribunale in merito alle decisioni sulle prove. Avremo i giurati ogni giorno in tribunale e confido nel fatto che loro capiranno che la loro responsabilità è seguire le prove e decidere di questo caso sulla base delle prove, ascoltando i moniti della Corte ed evitando di essere influenzati da cose esterne.” ha aggiunto.

In ogni caso, il giudice ha detto alla difesa che se dovesse depositare una mozione in merito, la esaminerà. Interpellati sulla questione, i procuratori si sono detti d’accordo con il punto di vista di Pastor.

Il consiglio degli avvocati ha già annunciato alla Corte che i questionari da distribuire ai giurati subiranno delle modifiche rispetto a quelli che erano stati redatti per la prima selezione, poi congedata per il rinvio del processo. Anche di questo si discuterà nella prossima udienza di lunedì 25 luglio alle ore 08.30 LAT.

Fonte: http://teammichaeljackson.com/p-v-cm-july-20th-2011

COMMENTI

Please login to post comments or replies.
Home page